Cerca Hotel al miglior prezzo

Pellegrinaggi in Moravia, Repubblica Ceca

Moravia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La Moravia è una regione storica dell'Europa centrale, ed attualmente si estende su di una ampia porzione della Repubblica Ceca orientale, contrapponendosi in un certo senso alla Boemia che si sviluppa principalmente nella porzione più occidentale della nazione ceca. Se indubbiamente uno dei centri più importanti della regione sia costituito dalla bella città di Olomuc, il suo territorio presenta interessanti spunti turistici alternativi, specialmente per chi cerca località interessanti dal punto di vista storico-religioso.

Il nostro breve percorso in Moravia parte dalla località di Brno, posta a circa 210 km a sud-est da Praga. E' la più grande città morava e la seconda per l'importanza nella repubblica dopo Praga. Ed offre numerosissime occasioni culturali e - come teatro di fiere e gare motociclistiche internazionali - anche alloggi ad alto livello. Le due torri romantiche della chiesa dei Santi Pietro e Paolo, nel mezzo dell'area del vescovato e del capitolo sul monte Petrov sono diventate simbolo della città. Dal punto di vista artistico, la più pregiata chiesa di Brno è quella di San Giacomo maggiore, con bellissime volte tardogotiche. La chiesa conventuale di San Tommaso è famosa per il quadro della Madonna nera Miracolosa, protettrice della città.

Rajhrad è il più vecchio convento in Moravia fu fondato nel 1045 dall'ordine dei benedettini di Praga. L'area romanico-gotica fu, alla fine del XVII secolo, ricostruita nello stile barocco.

Il geniale architetto Santini seppe utilizzare le fondamenta paludose del convento facendo poggiare la costruzione su pali di quercia.

Kromeriz, terza tappa dell'itinerario in Moravia, fu sede estiva dell'arcivescovo di Olomouc, e si distingue per i suoi magnifici giardini che spiccano tra i capolavori dell'arte giardiniera e dell'architettura del paesaggio. La città figura sulla lista dell'UNESCO dei monumenti culturali d'importanza mondiale. Il castello barocco con sale rappresentative, una biblioteca e una magnifica pinacoteca contenente opere della pittura europea è accessibile al pubblico.

Se invece si vuole fare un break dalle visite a sfondo religioso ed artistico, allora è consigliabile una visita alle cantine del castello arcivescovile di Kroměří×. Durante la stagione estive, e comunque quando si hanno le condizioni climatiche ideali, gli avventori sono pronti ad offrire quotidianamente agli ospiti la degustazione di una vasta gamma di eccellenti vini moravi.

Krtiny (Křtiny) è l'ultima tappa del nostro percorso nel cuore della Moravia, ed il nome ceco di questo comune significa “battesimo”, perché secondo una vecchia leggenda i Santi Cirillo e Metodio battezzavano i pagani nella vicina valle. Dal XIII secolo i credenti venivano a rendere omaggio alla miracolosa statuette della Vergine Maria, che, presumibilmente, fu trovata durante una tempesta su un marrone fiorente e alla quale si attribuisce un potere guaritore.

Per l'enorme afflusso di pellegrini è stata allestita nel XVIII secolo una vasta area barocca con la chiesa monumentale del Nome della Vergine Maria, denominata “la Perla della Moravia”.

Fonte: Ente Nazionale Ceco per il Turismo
Ufficio Stampa - Zuzana Rolna
Visita Turismoceco.it
 
  •  

 Pubblicato da - 25 Gennaio 2010 - ę Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close