Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Fuschl am See

Fuschl am See (Austria), vacanza sul lago Fuschlsee

Pagina 1/2

Il cielo sembra incredibilmente vicino, e non solo per la mole grandiosa delle montagne, che innalzano gli esploratori verso le nuvole: anche perché l’aria fresca e argentina dell’Austria è così pura, così trasparente, da far sembrare un paradiso il paesaggio, con i pascoli brillanti e i boschi verde intenso. Se si aggiunge alla visione anche un lago spettacolare, che riflette l’azzurro del cielo e le montagne a testa in giù, la bellezza è raddoppiata e il relax è assicurato. Invita alla meditazione, ma anche al divertimento in mezzo alla natura, il territorio austriaco del Salisburghese, nei dintorni del lago Fuschlsee.

Qui, sulle rive dello specchio d’acqua, sorge il pittoresco villaggio di Fuschl am See, che coi suoi mille abitanti o poco più e le sue case graziose, tipiche dei borghi montani, ricorda tanto un paese di bambole. Situato a soli 20 km da Salisburgo e a 30 km da Bad Ischl e dalla sua stazione benessere, Fuschl è un ottimo punto di partenza per scoprire l’Austria, i suoi sentieri appassionanti, i comprensori sciistici e le numerose cittadine che costellano il territorio.

Ma anche il centro stesso, con le sue costruzioni allineate lungo le sponde del lago, custodisce gioielli che meritano una visita, e offre tantissime attività da svolgere accanto all’aperto. Il lago, che accoglie il villaggio in un’insenatura orientale, è famoso per le sue acque cristalline e potabili e per le idilliache spiagge naturali: non stupisce dunque che già nel periodo della monarchia asburgica i cittadini benestanti scegliessero questa come meta delle vacanze estive, nel cuore del Salzkammergut. Addirittura la famiglia imperiale era innamorata di questa terra, e passava tutta la stagione estiva a Bad Ischl, nella villa imperiale.

Tra gli edifici più celebri che costeggiano lo specchio d’acqua c’è l’Hotel Schloss Fuschl, ricavato da un maniero medievale in cui l’arciduca di Salisburgo era solito ospitare i nobili di corte. In seguito fu ristrutturato e trasformato in albergo, ed è ancora disponibile la magica suite in cui alloggiava la principessa Sissi.

Per apprezzare il lago e i suoi dintorni non esiste una stagione privilegiata, poiché ogni momento dell’anno sa stupire i turisti con scorci pittoreschi, luci e sfumature sempre nuove, atmosfere fiabesche e passatempi per tutti i gusti. Chi ama la pesca si divertirà: nelle acque limpidissime non è raro catturare lucci che sfiorano i 14 kg, ma anche trote di lago, coregoni, salmerini e persici. Se invece preferite dedicarvi alle passeggiate potrete godervi un sentiero di quasi 12 chilometri che orla lo specchio d’acqua e rimane agibile quasi per tutto l’anno, anche se in inverno è necessario procurarsi delle scarpe adatte oppure optare per i tracciati da sci di fondo.

L’inverno, che con le sue basse temperature e le nevicate potrebbe sembrare una stagione avversa alle attività all’aperto, qui si rivela divertentissimo e vario: ammirare il lago ghiacciato e lanciarsi con i pattini sulla sua superficie argentea è un’emozione unica, per non parlare della corsa a vela su ghiaccio, che si pratica con gli slittini.

... Pagina 2/2 ... Spostandosi di qualche chilometro si possono raggiungere rinomate zone sciistiche, a breve distanza da Fuschl am See e da Salisburgo. Il comprensorio di Gaissau-Hintersee, ad esempio, mette a disposizione 40 km di discese perfettamente curate, dotate di rustiche baite in cui ristorarsi e di efficienti scuole di sci per prendere qualche lezione o semplicemente ripassare la tecnica. Tramite autostrada si raggiungono le piste in soli 20 minuti da Salisburgo.

Tornando nel cuore del borgo si possono scoprire le dolci sorprese che Fuschl am See ha in serbo per i suoi ospiti. Se avrete l’occasione di partecipare a una messa, o semplicemente se avrete voglia di visitare la chiesa parrocchiale del paese, vedrete le linee semplici e rassicuranti della chiesa di St.Erasmus, fondata all’inizio dell’Ottocento. La costruzione della chiesa era stata ritardata per lungo tempo per mancanza di fondi.

Ma il vero tesoro del villaggio è costituito dalle sue tradizioni, che si traducono in ricette deliziose e feste suggestive. La cucina dell’Austria ha caratteristiche variegate a seconda della zona che si visita, e si basa sulle peculiarità di ciascuna città: le origini di molte ricette sono contadine, e i piatti sono umili ma molto appetitosi e saporiti. Nel Salisburghese, così come nel Tirolo, non mancano mai i canederli e i crauti, da accompagnare con un buon bicchiere di vino o con una birra e da completare con un sorso di ‘Schnaps’, la grappa digestiva di queste terre.

La festa più magica è invece il Natale, che qui si rivela particolarmente scintillante grazie alle bancarelle caratteristiche del mercatino che si riversano nel centro, esponendo oggetti dell’artigianato locale. Con le montagne innevate sullo sfondo, il cielo limpido colmo di stelle, i nasi rossi dei passanti e l’aroma di vin brulé aleggiante nell’aria, passeggiare tra i banchi del mercatino è una tentazione irresistibile per grandi e piccoli.

Anche il clima è quello tipico della montagna, perfetto per accrescere l’incanto delle feste, con i suoi inverni rigidi e nevosi. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di -6°C a una massima di 2°C; in luglio e agosto, invece, si passa dai 13°C ai 24°C. Le precipitazioni sono sempre piuttosto diffuse, intorno ai 16 giorni mensili, a carattere nevoso o piovoso a seconda delle stagioni.

Per raggiungere Fuschl am See ci sono diverse possibilità. Chi usa l’auto e viene da Vienna deve prendere l’autostrada A1 verso Linz, uscire a Mondsee e proseguire lungo la B158 seguendo le indicazioni. Venendo da Monaco si prende l’autostrada A8 verso Salisburgo, si esce a Thalgau e si prosegue come prima sulla B158. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Salisburgo, da cui si può proseguire in autobus sino alla meta, e gli aeroporti più vicini sono quelli di Salisburgo e di Monaco.
loading...
close