Cerca Hotel al miglior prezzo

Linz (Austria), week end sul Danubio Blu

Pagina 1/2

  • Pöstlingberg Church
Capoluogo dello Stato federato dell’Alta Austria, Linz è la terza città austriaca per popolazione avendo all’incirca 190.000 abitanti. Fondata lungo le rive del Danubio dai Celti, “Lentos” fu ben presto occupata dai Romani che cambiarono il nome in “Lentia”. La crescita del piccolo borgo risultò piuttosto lenta fino all’affermazione su buona parte dell’Europa Centrale del Sacro Romano Impero, ed alla scelta dell’imperatore asburgico Federico III di trascorrere a Linz gli ultimi anni della propria vita. Da allora la città si è arricchita economicamente e culturalmente, ospitando nei secoli rinomati scienziati ed artisti tra i quali Johannes Keplero, che proprio qui formulò le 3 leggi del movimento dei pianeti, il compositore Anton Bruckner e lo scrittore e pittore Adalbert Stifter.

Oggi Linz si presenta come un vivace centro commerciale e culturale, circondato da un’area tecnologicamente ed industrialmente avanzata che ospita migliaia di lavoratori provenienti anche dalle zone limitrofe. Sviluppo industriale e manifatturiero che è cresciuto nel pieno rispetto della natura, adibendo il 60% delle aree urbane a verde pubblico, e cercando di ottimizzare i trasporti delle merci garantendo concrete alternative al poco ecologico “trasporto su gomma”.

La città si divide in 9 zone cittadine (Stadtteile), e offre un centro storico ricco di attrazioni: l’elegante “Hauptplatz” è la piazza principale circondata da suggestivi vicoli ed edifici storici da cui parte l’isola pedonale della città vecchia che costeggia la “Martinskirche”, la più antica chiesa austriaca rimasta inalterata nei secoli, fino al castello di epoca rinascimentale, che ospita all’interno il “Schlossmuseum”, dove sono esposti oggetti riguardanti la storia dell’arte e la cultura dell’Alta Austria e numerose mostre temporanee. Un'invidiabile vista sulla città sia ha dalla collina che ospita la Pöstlingberg Church (vedi foto).

Sempre in centro hanno sede l’”Ars Electronica Center”, mostra caratterizzata da saloni futuristici incentrati sull’informatica tridimensionale spesso affiancati da interessanti allestimenti temporanei; il “Lentos Kunstmuseum”, museo d’arte moderna riconosciuto in tutta Europa, le cui collezioni comprendono pitture di Nitsch, Prachensky, Cragg, Haring e altri; e il “Literaturmuseum im Haus”, museo della letteratura che espone centinaia manoscritti e quadri di ogni epoca. Per chi abbia intenzione di visitarne più d’uno, è molto conveniente acquistare il “Linzer Museumskarte”, biglietto forfettario che a 12 euro consente di visitare tutti gli 11 musei del distretto di Linz.

Grazie all’originale evoluzione culturale e ad un panorama artistico innovativo Linz sarà Capitale Culturale d’Europa nel 2009, un riconoscimento importantissimo che la città si prepara ad ospitare offrendo ai turisti un calendario pregno di eventi: il “Pflasterspektakel”, grande spettacolo estivo che si svolge nelle vie e nelle piazze del centro con l’esibizione di artisti di strada; la “Ars Electronica”, principale festival di arte e cultura dei media a livello internazionale; la “Brucknerfest”, in settembre, con lo spettacolo di luci e suoni “Klangwolken” nel “Donaupark”.

E' comunque l'Avvento uno dei periodi più incantevole per i visitatori di Linz quando decine e decine di presepi vengono esposti nei negozi, impreziosendo le vetrine, ma anche all'interno delle chiese e in altre zone della città dovo vengono facilmenti notati dai turisti. L'offerta dell'Avvento viene poi farcita dai deliziosi e tradizionali mercatini di Natale che si celebrano nella Hauptplatz e presso il Volksgarten oltre che ai piccoli i mercatini che si trovano presso le varie corti interne e in alcune piazze della città
... Pagina 2/2 ...
Per chi abbia intenzione di passare qualche ora fuori dalla città, oltre alla classica biciclettata lungo il Danubio, vero e proprio paradiso di escursioni grazie alle centinaia di chilometri di piste ciclabili che lo fiancheggiano, molto stimolante è intraprendere il breve viaggio verso “Postlingberg”. Quest’ultimo è un monte alto 567 metri raggiungibile con la vecchia ferrovia di montagna, registrata nel libro dei Guinnes dei primati come la più ripida d’Europa che percorre 2,9 chilometri di montagna in soli 16 minuti, sulla cui sommità sorge la basilica di “Sieben Schmerzen Maria”, sede di molti matrimoni per via dell’incantevole panorama sulla città.
Per quanto concerne la gastronomia Linz propone squisite torte, come la Linzer Torte, vero vanto della città venduta assieme ad un certificato che ne attesta l’autenticità, ed il Linzer Augen(Occhio di Linz) di diametro 8/10 cm, e deliziosi dolci al cioccolato da gustare presso la cioccolateria Heindl, una delle più rinomate della città.

L’efficienza dei trasporti è assicurata dall’aeroporto “Flughafen Linz”, detto anche Aeroporto Danubio Blu, nel comune di Horsching, dal porto fluviale sul Danubio, e dalle rinnovate reti ferroviarie, che si diramano dalla stazione centrale “Linz Hauptbahnhof”, e tranviarie, ammodernate con l’immissione in circolazione di nuovi “Eurotram” per i piccoli spostamenti.

Foto, cortesia: sito ufficiale


loading...
close