Cerca Hotel al miglior prezzo

Primavera a Linz (Austria): arte sui tetti e trekking lungo il Danubio

Linz è verde soprattutto in primavera e in estate, quando si vive all’aria aperta. Quando sbocciano eventi unici, coinvolgenti, divertenti. Come Höhenrausch 2, che porterà sui tetti di alcuni dei palazzi più belli del centro storico, installazioni, arte e sorprese dedicate al tema „ Saltando di gioia e giochi d’acqua“ e degli spettacolari ponti che solcheranno il cielo della città. Raggiungendo anche le guglie della splendida chiesa delle Orsoline. L’evento, organizzato dal museo Ok, sarà inaugurato il 12 maggio e si concluderà il 16 ottobre.

O come la Sinfonia in Verde, una delle più grandi esposizioni austriache di floricultura e giardinaggio, quest’anno resa ancora più preziosa dalla presenza, costante e concreta, delle musiche di Anton Bruckner, il famoso compositore ottocentesco nato proprio nei dintorni di Linz. Saranno allestiti 25 giardini tematici utilizzando più di 110.000 bulbi. Un grandioso spettacolo di colori che farà da teatro ai concerti, alle esibizioni dei cori e alle passeggiate musicali. Sarà verde anche Nordico, il museo della città di Linz. Il tema dell’esposizione primaverile sarà „In giardino. Nostalgia, esperimento e passione“. E non mancherà il Castello di Linz con la mostra „Natura dell’Alta Austria“, dal 20 maggio al 16 ottobre. Il castello cittadino, il più grande museo universale di tutta l’Austria, proporrà, in pratica, un percorso guidato nella storia della natura, sfoggiando vere e proprie rarità come il modello di un pescecane preistorico, lungo ben nove metri. E poi, ancora, l’Ars Electronica Center, il primo museo interattivo del mondo, dove sviscerare il tema dell’impatto della biotecnologia sulla nostra vita. Nulla di noioso, ovviamente, anche perché l’esposizione è multimediale e ci si può mettere alla prova nella clonazione delle piante o in un autoscatto, specialissimo, della propria retina.

Infine non ci si può perdere una visita all’orto botanico cittadino, 4,2 ettari ricoperti da 10.000 specie diverse di piante. Piante coloratissime, rare, sorprendenti. Con una straordinaria collezione di cactus e una profumatissima collezione di orchidee. Per tutta la primavera Linz sfoggerà la bellezza di 34 mostre, proposte in 12 diverse sedi espositive. Perché primavera, da queste parti, significa uscire dal grigiore dell’inverno. Aprire gli occhi, la mente, il cuore, alla cultura, alle novità, alla voglia di conoscere.

Poi c’è il Danubio. Imperdibile e indimenticabile. Anche perché scorre nel cuore della città. Placido, tranquillo, fascinoso e accattivante. Da scoprire in bicicletta, magari spingendosi sino a Vienna o a Passau, in Germania, dove il Danubio incontra altri due fiumi, l’Inn e l’Ilz. O in navigazione. Le società crocieristiche di Linz propongono escursioni giornaliere verso le più belle cittadine del lungo fiume. Con la possibilità di arrivare anche a Vienna. Vengono offerti anche tour serali, magari accompagnati da cene gourmand e musica dal vivo, e week end a bordo, con sosta notturna in romantici boutique hotel. Il Danubio, poi, si può scoprire anche con i pattini, scivolando lungo la pista ciclabile. O a piedi. Dal luglio dello scorso anno Linz è il punto centrale della Donausteig, 450 chilometri tutti da camminare lungo il Danubio. Non è la solita pista ciclabile, ovviamente. Sono sentieri, veri sentieri, immersi nel verde. Per regalare anche agli appassionati di trekking il piacere di godersi il grande fiume. Approfittando di 40 diversi sentieri e di 64 piccoli hotel a misura di camminatori.

  •  

 Pubblicato da il 14/03/2011 - 3.134 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close