Cerca Hotel al miglior prezzo

Reutte (Austria): ponte sospeso tibetano e Castello di Ehrenberg

Reutte, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Reutte è un importante città del Tirolo nord-occidentale, dato che, pur con i suoi circa 6.500 abitanti rappresenta addirittura il capoluogo del distretto omonimo, che confina direttamente con la Germania, ed in particolare con il comprensorio alpino tedesco dell'Hohenschwangau.

Racchiusa in un contesto natuale da favola, fra il corso del fiume Lech, i due laghi Plansee e Heiterwangersee, ed una cortina di picchi montuosi delle Alpi dell'Ammergau, che non di rado superano i duemila metri di altitudine, questa cittadina appollaiata a quasi 900 metri di quota è sia una meta ideale per la classica Settimana Bianca, grazie agli impianti per lo sci numerosi nelle immediate vicinanze, che anche una destinazione perfetta per delle vacanze benessere, oltre che essere una base di partenza ottima per esplorare nel corso dell'estate questo tratto della Lechtal con escursioni avventurose alla scoperta delle meraviglie naturali e storiche che abbondano in questo comprensorio.

Cosa fare e vedere a Reutte

Un percorso alla scoperta delle più interessanti destinazioni della città di Reutte e dei suoi dintorni può partire utilmente dal centro cittadino dove, a poche centinaia di metri dalle sponde del fiume Lech, sorge il complesso termale Alpentherme, presso la località di Ehrenberg. Il sobborgo del comune di Reutte è infatti famoso, fra l'altro, come centro di cura e benessere legato alla presenza di sorgenti termali terapeutiche. Questo centro termale del Tirolo è uno dei più famosi in tutto il paese nella sua veste di impianto spa ad alta quota, in cui si abbinano benessere e piacere termale a un magnifico panorama e a un contesto naturale salutare. E' inoltre adatto anche per le famiglie, grazie agli scivoli e ai giochi d'acqua e, nonostante la variabilità del tempo a quest'altitudine, la presenza di attrazioni acquatiche sia interne che esterne e la temperatura costante dell'acqua rendono queste terme adatte sia d'estate che nel corso della stagione sciistica.

Il Castello di Ehrenberg

Così come le strutture termali, anche i principali monumenti di rilevanza storica e culturale di Reutte si trovano nella famosa località di Ehrenberg. E' in questa zona del comune infatti che si possono prima ammirare dal basso, e poi visitare con una breve ascesa, le rovine del magnifico Schlosskopf, che domina la città e può essere raggiunto con un facile e comodo sentiero panoramico.

Ponte sospeso Highline 179

Si tratta di un itinerario assolutamente da favola, che si intraprende passando prima sul ponte sospeso, una sorta di ponte tibetano, denominato Highline 179, che scavalca la piccola vallata fra il centro abitato ed il colle del castello, per poi proseguire con il sentiero dal quale si può gustare una vista incantevole delle rovine incorniciate dal picco alpino che sorge alle sue spalle.

Le rovine del Castello sono inserite nel circuito turistico del complesso sistema difensivo di Ehrenberg, che comprende anche il Forte Claudia e le fortificazioni militari che venivano usate anche come dogana e prendono il nome di Festung Klause.

Se dal centro abitato di Reutte ci si sposta presso la vivace località di Ehrenberg, si trovano praticamente tutte le tipologie di svago e divertimento che si possano immaginare: è possibile infatti organizzare escursioni ai monumenti storici e culturali, visitare musei, godersi le bellezze naturalistiche della zona e fare sport. Oltre al circuito urbano che trova il suo punto di maggior rilievo nelle rovine del castello, si può visitare infatti il divertente Museo del Medioevo, allestito all'interno del Festung Klause, che consente soprattutto ai bambini di fare un divertente salto nel passato con un'ìnsolita esperienza multisensoriale.

Le specificità naturali della valle del Lech e di questo tratto delle Alpi vengono illustrate all'interno della locale Mostra della Natura, che documenta sia i paesaggi incontaminati che le numerose specie di piante e animali ancora presenti. Infine, c'è la possibilità di scegliere fra molte diverse attività di semplice svago, come una passeggiata sulla mozzafiato passerella metallica sospesa, opera avveniristica progettata dall'architetto Armin Welch, che collega il Forte Claudia alle rovine del castello, o le rievocazioni dei tornei medioevali che vengono proposte all'interno delle antiche strutture difensive. Per le famiglie con bambini è disponibile anche il parco giochi "Castello", allestito con apposite strutture avventurose all'interno del Landgasthof Klause.

Come arrivare a Reutte

Il modo migliore per arrivare a Reutte è prendere Innsbruck come punto di riferimento iniziale, sia per chi viaggia con un mezzo proprio che coi mezzi pubblici.
Chi viaggia usando un mezzo di spostamento autonomo (auto/moto/camper) può raggiungere questa località percorrendo l'Autostrada A13 dopo aver valicato il confine al Brennero. Da Innsbruck si procede quindi sulla A12 fino allo svincolo di Telfs, da dove si devia infine sulla strada 189 che, dirigendosi verso il confine con la Germania conduce a Reutte dopo una trentina di km.
A chi invece si sposta coi mezzi pubblici conviene arrivare in aereo a Innsbruck, e quindi prendere un'auto a noleggio in aeroporto. Col bus ci vogliono infatti più di tre ore di viaggio.
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close