Cerca Hotel al miglior prezzo

Meissen (Meißen), la città, le porcellane e il Castello di Albrechtsburg

Meissen, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La scoperta della porcellana europea avvenne proprio a Meissen e fu un caso fortuito! L'alchimista Johann Friedrich Böttger ricevette l'incarico dal ricco Elettore di Sassonia Augusto “Il Forte” di fabbricare l'oro. Lavorando a stretto contatto con il chimico Ehrenfried Walther von Tschirnhaus di Dresda Böttger fallì, ma sviluppò invece il gres rosso, e da lì meno di un anno più tardi la porcellana europea: “l'oro bianco”.

Da allora sono passati quasi 300 anni. E ancora oggi dà un fine lustro a questa città, considerata la culla della Sassonia: Meissen. Si parla naturalmente della nobile porcellana di Meissen, che alla città ultra millenaria dona fama mondiale.
Uno sguardo dietro alle quinte dei laboratori della Manifattura di Stato della Porcellana di Meissen o il rintocco soave delle delicate campane del primo carillon di porcellana nel mondo dalla torre della “Chiesa di nostra Signora” (Frauenkirche) di Meissen bastano per tesserne le lodi.

Una passeggiata nelle viuzze acciottolate della bellezza medievale in genere ritrova la gente con viso raggiante: belle case ricostruite con rossi tetti di tegole, cortili romantici e passaggi, caratteristiche enoteche dovunque nel centro storico, nei colori, così caldi come i colori delle foglie d'autunno in una giornata soleggiata di tarda estate.
E sopra tutto troneggia il Castello di Albrechtsburg, un capolavoro architettonico assoluto, accompagnato dal Duomo di Meissen (Meißner Dom), uno dei più pregiati monumenti sacri del Medioevo di tutta la Sassonia.

Non meraviglia dunque che personaggi famosi come Walther von der Vogelweide, Heinrich Fraunlob, Gotthold Ephraim Lessing o Ludwig Richter si siano lasciati ispirare per le loro arti. Un paesaggio pittoresco circonda la città.
I ripidi vigneti della più piccola area vitivinicola tedesca lungo la Strada del Vino Sassone donano prezioso e gustoso nettare d'uva e invitano alle camminate e alle soste.

Le dolci rive dell'Elba, che come una fascia d'argento si snoda nella vallata dell'Elba costeggiando Meissen (Meißen) invogliano ad un'allegra escursione in bicicletta lungo il percorso ciclabile diritto come un filo o fanno da panorama per gli escursionisti della più grande e più antica flotta di piroscafi a vapore del mondo.
  •  

 Pubblicato da - 05 Settembre 2011 - © Riproduzione vietata

close