Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Setenil de las Bodegas

Setenil de las Bodegas (Spagna), il borgo sotto alla roccia

Pagina 1/2

Tra le destinazioni più pittoresche dell’Andalusia occidentale non si può escludere Setenil de las Bodegas, comune di circa 3.000 abitanti incastonato a 650 metri di quota all’interno della gola del Rio Trejo, in provincia di Cadice. La fama della cittadina è legata al suo aspetto peculiare, in cui balzano immediatamente agli occhi i candidi edifici intonacati di bianco ricavati praticamente all’interno della roccia. Di molte abitazioni si vede solo una facciata, mentre l’altra è stata letteralmente scavata all’interno delle pareti della gola, che in più punti sovrasta l’abitato trasformando le strade in delle sottospecie di grotte.

Il nome Setenil de las Bodegas deriva dal numero (sette) di assedi che i re cattolici dovettero condurre prima di riuscire a sottrarla definitivamente agli arabi nel 1484; la seconda parte è invece legata all’alto numero di cantine vinicole (bodegas) sparse per il territorio comunale, dove oltre alla vite (introdotta 500 anni fa) si coltivano anche mandorle e olive.

Le testimonianze più antiche rinvenute nelle grotte intorno a Setenil de las Bodegas risalgono a circa 25.000 anni fa, quando la zona doveva essere popolata dalle prime tribù sedentarie. Settecento anni prima dell’avvento dei mori, intorno al I secolo d.C., la regione cadde sotto l’influenza dell’Impero Romano, di cui sono ancora visibili sporadiche vestigia in tutta l’Andalusia. Nel XII secolo, in piena dominazione almohade, furono costruiti il castello e una serie di edifici che ammodernarono notevolmente l’insediamento, che oggi accoglie un discreto numero di visitatori all’anno grazie soprattutto alla vicinanza a Ronda.

La maggior parte dei turisti che giungono a Setenil de las Bodegas lo fa a margine della visita a Ronda, il cui aspetto ricorda vagamente quello della cittadina ricavata tra le rocce della gola del Rio Trejo. Date le dimensioni ridotte e l’assenza di attrattive vere e proprie, per farsi un’idea della città è sufficiente trascorrere una mezza giornata a spasso per le sue strette stradine sovrastate da imponenti pareti rocciose a strapiombo.

Gli scorci che si ammirano sono semplicemente spettacolari, e in un certo senso anche inquietanti. Alcune case sono state letteralmente ricavate nella roccia e sono coperte da enormi ammassi rocciosi che non trasmettono un’idea di grande sicurezza. Tra le cose da vedere, nel cuore del centro si erge una chiesa del XVI secolo ancorata a uno sperone di pietra fiancheggiata da una torre araba. Salendo su quest’ultima si gode di uno dei panorami migliori della città, con la vista che spazia fino a Olvera e innumerevoli scorci da immortalare in foto indimenticabili.
... Pagina 2/2 ...
Setenil de las Bodegas si fregia di aver inventato le tapas, alla quali è stata dedicata la Ruta del Tapeo. Quest’ultimo è una sorta di itinerario enogastronomico in cui a deliziose pietanze a base di prodotti tipici locali, tra cui diverse qualità di olive, si accompagnano impeccabili abbinamenti a vini di prestigio ottenuti dalle rinomate qualità coltivate in zona. Per maggiori informazioni relativi al percorso e più in generale all’intera visita della città potete recarvi all’Oficina de Turismo o consultare il sito www.setenil.com.

Il clima della valle presenta caratteristiche mediterranee ed altre di tipo continentale. La temperatura media annua è di circa 16°C, frutto di valori che d’inverno scendono spesso anche sotto lo zero e d’estate si mantengono al di sopra dei 30°C. Questo per via dell’altitudine e della particolare conformazione morfologica della zona, tra le più piovose della Spagna centro-meridionale, essendo bagnata ogni anno da circa 1.000 mm di pioggia, la maggior parte dei quali cadono tra la metà dell’autunno e la fine della primavera.

Pur trovandosi il provincia di Cadice, in Andalusia, il capoluogo più vicino a Setenil de las Bodegas è Malaga, distante neanche 100 km e raggiungibile in meno di un’ora e mezzo di auto. Dall’aeroporto di Malaga-Costa del Sol partono ogni giorno numerosi collegamenti diretti alle maggiori destinazioni europee, alcune delle quali raggiungibili anche con voli low-cost. La stessa cosa vale per lo scalo di Siviglia, che dista 120 km e un’ora e 45 minuti di auto, mentre quello di Cadice (135 km) è molto meno trafficato. Ronda, la destinazione turistica più conosciuta della zona, si trova neanche 20 km a sud ed è raggiungibile anche in treno grazie alla rete ferroviaria che la collega alla piccola stazione situata ai piedi del centro storico di Setenil.

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close