Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Puerto Chacabuco

Puerto Chacabuco, Cile: tour al ghiacciaio della Laguna San Rafael

Pagina 1/2

Se avete inserito Puerto Chacabuco tra le vostre mete del vostro viaggio cileno ci può essere un solo motivo: ambite a vedere uno dei luoghi più esclusivi del pianeta, e cioè il punto dove un famoso ghiacciaio, scendendo dalle Ande, si tuffa direttamente in mare. Parliamo ovviamente della celebre Laguna San Rafael, uno dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO, nonchè uno dei luoghi imperdibili per coloro che si reputano veri viaggiatori del mondo!

Ci troviamo nella Regione di Aysen, nella Patagonia Cilena, e forse il nome stesso di questa terra ci ricorda come sia il ghiaccio a farla da padrone, dato che ricopre le cime più alte della Cordigliera delle Ande, ed è lui che ha scolpito molte delle valli che rendono questi luoghi di una intensa e suprema bellezza paesaggistica. In realtà qui, a pochi chilometri di distanza, si trovano due villaggi separati, ma simili per le piccole dimensioni e la semplicità delle case: Puerto Aisen e Puerto Chacabuco, quest'ultimo creato di recente, alla fine del XX secolo. La prima vera città della zona è sicuramente Coyhaique, che rimane più all'interno a poco meno di 80 km di distanza, con tempi di percorrenza di circa 1 ora e mezzo.

Il villaggio inizialmente era solo quello di Puerto Aisen che però oggi non si trova più a diretto contatto del mare: a causa della deforestazione operata da grandi incendi, e per l'attività vulcanica (eruzione del Cerro Hudson delle Ande, 1991) alla fine del ventesimo secolo si registrò un progressivo aumento dei processi erosivi, e la maggior quantità di sedimenti trasportati dal fiume, aveva di fatto reso inutilizzabile lo scalo di Aisen. Il problema fu appunto risolto nel 1992 con la costruzione di Puerto Chacabuco, che prende il nome dalla famosa Battaglia di Chacabuco, avvenuta nel 1817 durante la guerra di indipendenza cilena, nei confronti della Spagna.

Divenuto ora la porta marittima principale della regione, Puerto Chacabuco è famoso tra i viaggiatori per essere il punto di partenza per escursioni al Parque Nacional Laguna San Rafael, come anche un punto di sosta per alcune escursioni organizzate direttamente da Puerto Montt, sempre con obiettivo la Laguna San Rafael.

E' sicuramentequest'ultima ad accendere le fantasia di migliaia di viaggiatori, che vengono qui ad ammirare uno degli scenari più incredibili di tutto il mondo. Si trova comunque ad oltre 220 km di navigazione da Puerto Chacabuco, ed è quindi una escursione piuttosto impegnativa e costosa. Anche le barche più veloci richiedono tempi di percorrenza di 5 ore come minimo, e quindi sia l'escursione in una sola giornata, che quelle di più giorni hanno cifre piuttosto onerose: i prezzi oscillano tra i 300 e 600 euro a testa, a seconda del tipo di nave e della durata dell'escursione, però è indubbio che l'esperienza unica ed irripetibile vale ampiamente una spesa così ingente.
In alternativa vengono anche organizzati dei voli panoramici, con i piccoli aerei che possono atterrare nei pressi del ghiacciaio e consentire una escursione a piedi di circa un'ora. Maggiori informazioni le trovate in zona presso gli hotel e le agenzie di viaggio.

... Pagina 2/2 ... La Laguna San Rafael si trova la termine del Canal Moraleda, un lungo fiordo che si muove con direzione nord-sud dal Golfo de Corcovado fino per l'appunto la laguna, dove termina in pratica in corrispondenza del ghiacciaio. La laguna, raggiungibile attraverso uno stretto canale, si è formata per la fusione totale del fronte del ghiacciaio, che progressivamente si sta ritirando verso levante, con il mare che un po' alla volta sta guadagnando terreno sul ghiaccio. A questo ritmo, fra qualche anno, del ghiacciaio che si tuffa in mare resterà solamente il ricordo, se non intervengono novità dal punto di vista climatico.

Il fronte del ghiacciaio, che si getta dal fratello maggiore “Campo de Hielo San Valentin” è impressionante, e nelle zone centrali si leva verticale sul mare di oltre 70 metri. Ogni tanto blocchi di ghiaccio precipitano in mare, dato che tutto il ghiacciaio è in lento ma continuo movimento. La laguna pertanto pullula di iceberg. Le crociere e le navi delle escursioni di solito organizzano dei gommoni che, restando a distanza di sicurezza, offrono viste ravvicinate di iceberg multicolori e dei continui crolli del fronte del ghiacciaio.

Finchè resisterà al riscaldamento globale, il San rafael rimarrà l'attrazione numero uno di tutta la regione d'Aisen, e d'altra parte si tratta del ghiacciaio che di tuffa in mare con la latitudine meno elevata di tutto il mondo. 46,5° S per intenderci la stessa di una località come La Rochelle in Francia. Rigirando la questione, il ghiacciaio a livello del mare, più vicino all'equatore!

Tra le altre offerte turistiche di Puerto Chacabuco segnaliamo Aiken Parque del Sur, che si trova ad appena 10 chilometri ad est del villaggio. Si tratta di una riserva naturale privata, oltre 250 ettari che includono un giardino botanico, con molti sentieri di montagna che si snodano lungo la sponda sud del Lago Riesco. Ci sono qui possibilità di alloggio e cibo.

Il clima di puerto Chacabuco è di tipo marittimo, e quindi abbastanza mite durante tutto l'anno, ma anche piuttosto umido. Dato che verosimilmente il vostro obiettivo sarà il ghiacciaio, ricordatevi che le giornate mediamente più serene sono quelle che vanno da novembre a marzo, durante la stagione estiva. Il clima però è di norma variabile, ed è consueto incontrare tutte e 4 le stagioni durante una escursione al San Rafael, anche in piena estate. Non disperatevi comunque se non riuscite ad avere una giornata piena di sole: i ghiacci assumono colorazioni straordinarie anche durante le giornate più plumbee.
close