Cerca Hotel al miglior prezzo

Alberta (Canada): tour dal Banff National Park ad Edmonton

Alberta, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Nel Canada occidentale, vegliata dalle Montagne Rocciose, cinta a sud dal Montana, ad est dalla regione del Saskatchewan e ad ovest dalla Columbia Britannica, si estende la provincia dell’Alberta, un vasto altipiano, rugoso di fiumi e costellato di una miriade di piccoli laghi. Occupano una grande fetta di territorio anche tre laghi di dimensioni notevoli: il maggiore è il Lago Athabasca (7.898 km²) che invade in parte il Saskatchewan. Procedendo verso Ovest si incontra il Lago Claire (1.436 km²); infine, a Nord-Ovest di Edmonton, si apre il Piccolo Lago degli Schiavi (1,168 km²). Nell’area settentrionale la pianura e gli specchi d’acqua cedono il passo a una vegetazione più folta, e la regina incontrastata è la foresta boreale, dove echeggiano i richiami del gufo dal grande corno.

L’Alberta, insieme al vicino territorio dello Saskatchewan, è la sola delle province canadesi a non possedere sbocchi sull’oceano, e non è quindi stata tra quelle zone che per prime hanno consentito l’accesso ai coloni europei. Con il tempo i coloni sono arrivati numerosi, ma l’economia si è basata a lungo sull’agricoltura e le altre attività legate alla terra, senza contare che durante i primi decenni del Novecento ha risentito fortemente delle vicende internazionali, come l’entrata del Canada nella prima guerra mondiale nel 1914 e la recessione venuta di conseguenza. L’economia ha per questo faticato a diversificarsi e svilupparsi, restando agricola per molti anni, fino a raggiungere i sorprendenti risultati attuali: oggi l’economia dell’Alberta è fra le più fiorenti del Canada, forte di un’importante industria petrolifera.

L’Alberta è inoltre considerata il secondo esportatore mondiale di gas naturale e il 4° produttore. Non bisogna tuttavia dimenticare che anche l’agricoltura continua a rivestire un ruolo fondamentale: gli oltre 3.000.000 di capi di bestiame forniscono carne esportata in tutto il mondo, insieme all’elevata produzione di cereali.

Un clima di tipo continentale, con estati calde e inverni rigidi, caratterizza l’Alberta, anche se è difficile generalizzare, essendo le temperature strettamente legate alla differente latitudine delle varie zone. Al nord l’inverno è molto freddo, con temperature medie di -16°C a Edmonton e di -9°C a Calgary. L’estate più calda della provincia è quella dell’area Sud-Orientale, con massime variabili tra i 6°C e in 35°C.

Da vedere è sicuramente la moderna città di Calgary, nel sud della regione, adagiata tra le colline e le pianure ad est delle Montagne Rocciose: è la città più grande dell’Alberta e la terza più grande dell’intero Canada. Qui la cultura e la voglia di festa si fondono, in un clima molto piacevole per chi decida di visitarla: i tre grandi istituti dell’Università di Calgary, dell'Istituto di Tecnologia del Sud Alberta e del Mount Royal College, oltre all’Università giornalistica, ne fanno una città attenta all’istruzione. Se si cerca il divertimento, invece, nel mese di luglio si potrà assistere al Calgary-Stampede, il famoso festival con rodeo, oppure ci si potrà addentrare nella bellissima Chinatown della città e sperare di imbattersi in una delle numerose, coloratissime feste.

A 120 km ad ovest rispetto a Calgary, sorge il Banff National Park, il primo parco nazionale del Canada, istituito nel 1885 presso le Montagne Rocciose: il terreno montuoso, aspro, ricoperto di ghiacciai e conifere, ne fa un ambiente di rara bellezza, dal tipico aspetto alpino. Il centro del parco è costituito dalla città di Banff, nella Valle del Bow River.

Lake Louise è sia il nome di un lago, sia di un villaggio: entrambi sorgono all’interno del Banff National Park. La particolarità del lago è il colore verde smeraldo dell’acqua, regalatole dalle particelle di roccia che si riversano nel lago insieme ai ghiacciai sciolti. Nella bellezza del paesaggio c’è la possibilità di fare molte attività all’aria aperta, come l’arrampicata e lo sci.

La piccola cittadina di Lake Louise sorge accanto al Trans-Canada Highway, circa 180 km ad ovest di Calgary. Ammirando il verde del lago si gode lo spettacolo delle cime innevate sullo sfondo, tra cui svettano il Monte del Tempio (3543 metri), il Monte Whyte (2.983 metri) e il Monte Niblock (2.976 metri). Il borgo è un piccolo agglomerato di casette, chiamato Sansone Mall, che comprende un centro informazioni, un negozio di alimentari, una panetteria, un negozio di attrezzature sportive, oltre alla possibilità di ristorarsi con un rapido pasto.

Affacciato sulla costa orientale del lago, si specchia nell’acqua il Chateau Lake Louise, un elegante e sofisticato albergo a quattro stelle, finito di costruire alla fine del XIX secolo dopo un lungo periodo di lavori portati avanti a poco a poco. L'hotel viene spesso associato al celebre Chateau Frontenac, nella città di Quebec.

La capitale dell’Alberta è Edmonton, nella parte centro-settentrionale, collocata in una delle più fertili e prospere terre agricole delle praterie del Canada. Dopo Calgary, è la seconda città della regione per dimensione. Agli amanti della natura si consiglia una visita al grande parco acquatico al coperto, che ospita numerosissime specie diverse, mentre gli appassionati di cinema saranno a loro agio in ottobre, durante l’Edmonton Film Festival: si tratta di una manifestazione giovane, libera da schemi, con l’unico lodevole scopo di favorire la diffusione di film e attori di valore in tutto il Canada.

Per raggiungere l’Alberta si può fare affidamento sui due porti principali di Edmonton e Calgary. Un’informazione curiosa è che presso certi aeroporti Canadesi, sia nazionali che internazionali, è previsto il pagamento obbligatorio di una tassa destinata al miglioramento dei servizi aeroportuali stessi, da pagare al momento della partenza. Decollando da Calgary, la tassa è compresa già nel prezzo del biglietto, mentre per gli altri aeroporti, tra i quali quello di Edmonton, il prezzo da aggiungere oscilla tra i 5 e 15 dollari canadesi e va pagato in aeroporto, prima della partenza.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close