Cerca Hotel al miglior prezzo

Harrisburg: guida alla cittą capitale della Pennsylvania

Pagina 1/2

Harrisburg è una città di poco meno di 50.000 capitale dello stato delle Pennsylvania e capoluogo della Contea di Dauphin. L’insediamento è situato 170 chilometri ad ovest di Philadelphia e si estende lungo la sponda orientale del fiume Susquehanna, al centro di un’area metropolitana abitata da 643.000 persone. Da sempre una delle città storicamente più importanti degli USA, Harrisburg si è recentemente dotata di uno dei più ricchi apparati industriali degli Stati Uniti nordorientali, sviluppatosi in seguito alla realizzazione del canale e della ferrovia della Pennsylvania, due elementi alla base della recente ripresa economica del centro.

La zona dell’odierna Harrisburg, abitata da popolazioni di nativi americani fino a circa il 3.000 a.C., vide la nascita dei primi insediamenti colonici a partire dalla seconda metà del XVII secolo, quando furono gli inglesi ad impossessarsi dell’area, divenuta già nei primi anni del Settecento uno snodo cruciale per i traffici commerciali tra il nord ed il sud della costa orientale, dove si raccordavano buona parte delle strade provenienti dal fiume Delaware al fiume Ohio, e dal fiume Potomac al Susquehanna. Nel 1784 John Harris Junior, figlio di un notissimo commerciante inglese, costruì il primo insediamento di Harrisburg, così chiamata dallo stesso fondatore in onore del padre. Fatta eccezione per una breve parentesi compresa tra il 1786 ed il 1791, quando il nome le fu cambiato in Louisburg in onore di Luigi XVI di Francia, la città ha mantenuto fino ad oggi la denominazione originaria. Il 1812 fu l’anno in cui divenne capitale dello stato della Pennsylvania. Nel corso della guerra di secessione la città divenne un obiettivo strategico per l’Esercito della Virginia Settentrionale guidato da Robert Lee che, nel giugno del 1863, superò i confini statali con l’intento di compromettere le vie di comunicazione unioniste, andando però incontro ad una tragica disfatta passata alla storia come la battaglia di Gettysburg.

Non appena giunti ad Harrisburg l’ideale è incamminarsi lungo gli antichi viali del centro storico, costellato di siti architettonicamente interessanti e di numerosi musei. La prima visita è da dedicare al Pennsylvania State Capitol, il municipio, completato nel 1906 secondo un progetto di Joseph M. Huston, chiaramente ispiratosi alle forme della Basilica di San Pietro in Vaticano, a Roma. L’edificio è sormontato da una cupola posta ad un’altezza di 83 metri e presenta interessantissimi motivi scultorei: Love and Labor, the Unbroken Law e The Burden of Life, sono tutte scene pensate dalla mente e realizzate dalla mano dello scultore George Gray Barnard. All’interno si segnala la presenza delle decorazioni murali di Violet Oakley e di Edwin Austin Abbey, e le ricche piastrelle che compongono il pavimento, assemblato da Henry Mercer. Il Campidoglio è solo il terzo edificio più alto della città, preceduto in questa speciale classifica dal 333 Market Street, che raggiunge i 104 metri, e dal Pennsylvania Place, che con i suoi 89 metri supera di appena 6 metri l’altezza della cupola del municipio.

Dal punto di vista culturale, sono assolutamente da non perdere il Whitaker Center for Science and the Arts, completato nel 1999, il primo centro degli Stati Uniti in cui sotto lo stesso tetto vengono divulgate le scienze e le arti dello spettacolo, ed il Forum, situato all’interno dello State Capitol Complex, un teatro da 1763 posti a sedere completato tra il 1930 ed il 1931 dove si esibisce la Harrisburg Symphony Orchestra. Altri siti turistici da visitare sono: il Broad Street Market, uno dei più antichi mercati del paese; il National Civil War Museum, situato presso Reservoir Park e dedicato alla ricca storia ottocentesca della regione; Strawberry Place, sede di numerosi uffici statali e di un grande centro commerciale; ed il Susquahanna Art Museum, che si trova nel cuore di downtown. Per quanto riguarda gli eventi che si ripetono ogni anno ad Harrisburg spicca il Pennsylvania Farm Show, la più importante fiera agricola del paese, che ogni anno attira centinaia di agricoltori da ogni parte dell’est americano, attratti dalla possibilità di poter esporre dinnanzi ad un grande pubblico i più gustosi prodotti agroalimentari delle rispettive regioni.

... Pagina 2/2 ... Il clima è continentale umido, contraddistinto da estati calde e spesso afose, e da inverni generalmente freddi e nevosi. Nel mese di luglio le temperature medie passano da 30 gradi per le massime a 19 gradi per le minime, anche se spesso si raggiungono picchi di 34/35 gradi che, uniti ad un tasso di umidità relativa molto alto, fanno percepire temperature anche superiori a 40 gradi. In gennaio invece i valori medi sono rispettivamente di 3 e -5 gradi, e si verificano spesso fenomeni nevosi anche di notevole durata e di forte intensità. Le precipitazioni medie annue sono nell’ordine dei 1.050 mm di pioggia, in linea con i dati registrati in tutte le principali città della Pennsylvania.

L’aeroporto cittadino è l’Harrisburg International Airport (MDT), il terzo scalo dello stato per traffico e numero di passeggeri all’anno, situato a sud-est del centro presso Middletown. Il Capitol Area Transit (CAT) è preposto all’organizzazione del trasporto pubblico urbano, incentrato su autobus e treni leggeri. Da Harrisburg partono poi pullman diretti alle principali città di tutta la zona costiera nord-orientale. Per quanto riguarda invece la rete stradale, l’arteria stradale che catalizza la maggior quantità di traffico è l’autostrada interstatale I-81.

Foto wikipedia, cortesia: Urban, Kev72, Wrightchr, Sensor

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close