Cerca Hotel al miglior prezzo

Tulsa (Oklahoma): cosa vedere, cosa sapere della cittą

Pagina 1/2

  • Jenks Riverwalk
Tulsa è una città situata nella parte centro-orientale dell’Oklahoma, abitata da 380.000 persone, e sede dell’omonima Contea di Tulsa, all’interno della quale si estende la più grande area metropolitana dello stato, la Tulsa-Bartlesville, che negli ultimi anni si è avvicinata alla fatidica soglia del milione di residenti.

Fino alla scoperta degli ingenti giacimenti di petrolio della zona, portati alla luce non prima dell’inizio del Novecento, i territori su cui oggi si erge Tulsa altro non erano che zone di caccia per le tribù indiane del luogo, che vi rimasero insediate fino alla metà del XIX secolo. La fondazione ufficiale del piccolo centro è datata 18 gennaio 1898, giorno dell’elezione del sindaco Edward Calkins, primo cittadino del neonato insediamento di Tallasi, che in lingua Creek significa “città vecchia”, divenuto Tulsa pochi anni dopo. Dal 1905, anno dell’apertura del primo pozzo petrolifero, si scatenò una vera e propria battaglia, combattuta da decine di ricchi imprenditori provenienti da tutte le parti degli USA, decisi ad accaparrarsi ad ogni costo almeno una porzione di terreno. Il primo effetto tangibile fu una vertiginosa crescita demografica, cinque volte superiore alla media nazionale e capace di portare la città a toccare le 140.000 unità in appena vent’anni, seguita da una generale riqualificazione urbanistica, che tappezzò Tulsa di decine di palazzi per l’edilizia popolare realizzati in stile Art Deco. La pagina più tragica di tutto il Novecento fu indubbiamente il drammatico Tulsa Race Liot, scoppiato il 31 maggio 1921, giorno in cui gli scontri tra membri del Ku Klux Klan ed esponenti delle numerose comunità afro-americane portarono alla morte di almeno trecento persone, oltre alla distruzione di molti quartieri della fascia periferica. Un altro evento importante per lo Stato, e fortunatamente più lieto del precedente, fu l’ideazione della famosissima Route 66, la strada che collega Chicago alla California, nata a Tulsa nel 1927 dalla mente di Cyrus Avery.

Dovunque ci si aggiri sono decine gli edifici in stile Art Deco che si stagliano contro l’azzurro del cielo, palazzi sorti prevalentemente con finalità residenziali, progressivamente sostituite per lasciare spazio ad uffici o moderni centri commerciali. A riguardo alcuni meravigliosi esempi sono: la Mid-Continent Tower, un grattacielo alto 156 metri realizzato nel 1918 e riportato agli antichi splendori da un ingente restauro compiuto tra il 1980 ed il 1984; la Philtower, un commisto di Art Deco ed architettura neo-gotica completato nel 1928, iscritto dal 1979 nel Registro dei Luoghi Storici; e soprattutto la Boston Avenue Methodist Church, considerata una delle migliori realizzazioni Art Deco in ambito ecclesiastico. La costruzione fu terminata nel 1929 sulla base delle idee di Ada Robinson e Bruce Goff, due maestri di questo stile architettonico, che svilupparono un progetto imperniato attorno ad un auditorium semicircolare sormontato da una torre alta 68,5 metri, caratterizzata, così come il resto dell’opera, da decorazioni che finiscono per slanciare le proporzioni del complesso, che risalta anche per il suo colore bianco. Molto più recente è la BOK Tower, sede della banca centrale, commissionata a Cèsar Pelli ed ultimata nel 2005, la nave ammiraglia del progetto Tulsa County's Vision 2025, che in appena vent’anni dovrebbe portare ad un rilancio e ad una riqualificazione di quasi tutto il centro di Tulsa.

Architettura a parte, specialmente a nord del centro, oltre le rive del fiume Arkansas, si concentrano alcuni siti di notevole interesse turistico: il Gilcrease Museum, il Tulsa Zoo, il Tulsa Air and Space Museum, ed il Mohawk Park, uno dei più bei parchi pubblici cittadini. Un altro museo importante è il Philbrook Museum, ritenuto uno dei trenta migliori musei d’arte degli USA, mentre gli amanti della musica country non potranno non pensare almeno per un istante a Garth Brooks, icona vivente del genere, nato proprio qui quarantasette anni fa, durante i quali solo in America è stato capace di vendere 165 milioni di album. Per quanto concerne i festival e gli eventi organizzati annualmente a Tulsa segnaliamo il Tulsa State Fair, che tra fine settembre ed inizio ottobre attira mediamente un milione di persone.

... Pagina 2/2 ... Il clima è definibile come temperato, pur risentendo fortemente della vicinanza con le latitudini subtropicali, che vanno a conferire al clima di Tulsa alcune peculiarità. Innanzitutto la presenza all’interno della Tornado Alley, una porzione di territorio nella quale sono frequenti i tornado e le trombe d’aria, che puntualmente si abbattono ogni anno sulla città specialmente all’inizio ed alla fine dell’estate. La conseguenza di ciò è una sproporzione nella distribuzione della precipitazioni, che si verificano più intense e violente nei mesi caldi, perdendo in intensità in quelli freddi, per un totale medio annuo di 1000 mm di pioggia. Per combattere il rischio di alluvioni la città ha messo a punto un piano di emergenza, stilato in ogni minino dettaglio nel 1984 in seguito al verificarsi di alcuni fenomeni particolarmente gravi. Le temperature medie vanno da un massimo di 33 gradi per quanto riguarda le massime di luglio ed agosto, ad un minimo di -3 gradi, riferiti alle minime notturne di gennaio.

L’aeroporto è il Tulsa International Airport, il secondo aeroporto più importante dell’Oklahoma, situato pochi chilometri a nord del centro e trafficato ogni anno da quasi tre milioni di persone. La rete autostradale consiste sostanzialmente nella I-44, che attraversa tutto lo stato per poi finire in Missouri, mentre sono decine le statali o le strade provinciali. Per gli spostamenti di piccolo o medio raggio sono molto comodi anche gli autobus, per i quali bisogna rivolgersi alla Greyhound bus lines, ed i treni, gestiti come in molte altre città d’America dall’Amtrak.

Fonte foto, cortesia: wikipedia
Autori:Emerson Biggins, Okiefromokla, Caleb Long
loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close