Cerca Hotel al miglior prezzo

Tour per golosi: visita ai produttori e ai musei dedicati al cioccolato

È risaputo che il cioccolato sia uno degli alimenti più amati. Eppure, alle nostre latitudini, è arrivato solo recentemente. Fino all'epoca delle grandi esplorazioni (XV e XVI secolo), infatti, qui non sapevamo neanche cosa fosse. Furono i primi navigatori che si spinsero oltreoceano a portare in Europa i semi del cacao, che allora era conosciuto solo dalle popolazioni indigene, le quali lo consideravano il cibo degli Dei, oltre che una preziosa moneta di scambio commerciale.

Data la necessità di importarlo da luoghi così lontani, i costi del cacao erano proibitivi per la maggior parte della popolazione e, di conseguenza, il suo consumo è rimasto a lungo un privilegio di pochi.
Con il colonialismo e il miglioramento delle tecniche di produzione, la diffusione popolare del cioccolato l'ha trasformato in un alimento di consumo sempre più comune e oggi si trova in tutte le forme e di tutti i tipi, anche con una grande differenza di prezzo tra un prodotto e l'altro. È ovviamente la qualità a fare la differenza in questo senso: non solo le materie prime, ma anche il tipo di produzione (artigianale o industriale) influisce molto sul costo del prodotto finito.

Il cioccolato viene ottenuto partendo dalle fave di cacao, che in generale si coltivano nelle zone tropicali. Non è un caso, infatti, che i cacao più pregiati siano quelli latinoamericani e africani (le piantagioni di cacao del Perù, in particolare, sono tra le più famose), i quali vengono esportati in tutto il mondo - Italia compresa - dove sono poi lavorati e trasformati in autentiche prelibatezze.

Visto che anche noi amiamo la cioccolata, abbiamo cercato qualche spunto per un tour tra le migliori fabbriche e musei del cioccolato in Italia e in Europa. Ecco cosa abbiamo scoperto.

Casa del Cioccolato a Perugia, Umbria


In Italia il modo migliore per scoprire le dolcezze della cioccolata è quello di dirigersi nel suo centro geografico, ovvero l'Umbria. Qui troviamo la Casa del Cioccolato curata dalla Perugina, che permette una visita a 360° del mondo della cioccolata, dove esplorare la storia del cacao e dei suoi derivati visitando il Museo Storico Perugina, per poi sperimentare in prima persona le tecniche di preparazione frequentando la Scuola del Cioccolato, non dimenticandosi una sosta al Gift Shop per i dolcissimi souvenir.
Ogni anno, inoltre, nelle strade del centro di Perugia si svolge l'Eurochocolate, uno dei più importanti festival del cioccolato a livello europeo.
La Casa del Cioccolato si trova a Perugia in località S. Sisto, in via San Sisto 207/C.
Maggiori informazioni sul sito ufficiale della casa del Ciocciolato.

Museo del Cioccolato di Norma, Lazio


Rimanendo nel Centro Italia, ma spostandoci un po' più a sud, nel Lazio, troviamo un altro importante dolce luogo: è il Museo del Cioccolato di Norma, in provincia di Latina.
Sorto nel 1995, il museo consente di scoprire l'eredità del popolo Maya che per primo conobbe i segreti del frutto del Theobroma cacao, definendolo "il cibo degli Dei". Se Colombo fu il primo a importarne i semi, ma senza capirne il gusto a causa del sapore amaro del cacao grezzo, furono i monaci spagnoli a dare una svolta alla cioccolata, aggiungendole zucchero e vaniglia.
La visita vi farà aumentare a dismisura la voglia di dolcezza, soprattutto dopo l'incontro con la Fonte del Cioccolato, dove provare una degustazione gratuita. Prenotando in anticipo, inoltre, è possibile fare sperimentare ai bambini il laboratorio didattico della Scuola del Cioccolato.
Il Museo del Cioccolato "Antica Norba" si trova in via Capo dell'Acqua 20 a Norma (LT).
Maggiori informazioni sul sito ufficiale del Museo del Cioccolato di Norma e sulla pagina Facebook dedicata.

Cioccolocanda a Vicoforte, Piemonte


Spostiamoci ora in Piemonte, e più precisamente a Vicoforte, in provincia di Cuneo, dove grazie al lavoro del Maestro Cioccolatiere Silvio Bessone è nato uno dei poli della cioccolata più interessanti e dinamici dell'intero Stivale.
Qui troviamo una Cioccolocanda con sei camere da letto dedicate ad altrettanti paesi produttori di cacao, dove provare esperienze uniche come il bagno nel cioccolato di coppia in una vasca di 80 litri di cioccolata calda a 40°C, oppure godersi il servizio da fonduta con frutta fresca (o secca) che si trova in camera, ma anche un ristorante e un annesso Museo del Cioccolato dove conoscere la storia del cacao e imparare a conoscerne i segreti. L'esperienza, com'è facile intuire, è immersiva e, al piano inferiore, la fabbrica di cioccolato artigianale propduce prelibatrezze che si possono acquistare nello spaccio aziendale.
La Cioccolocanda si trova in via Francesco Gallo n°19/21 a Vicoforte (CN).
Maggiori informazioni sul sito ufficiale della Cioccolocanda.

Alprose Experience Center a Caslano, Svizzera


Altri luoghi dolcissimi da visitare, ovviamente a tema cioccolata, si trovano a poca distanza dall'Italia.
In Svizzera, ad esempio, merita una visita il Museo del Cioccolato Alprose a Caslano, in Canton Ticino. Ci troviamo in un luogo di per sè magico, sulle rive del lago di Lugano, ma anche in uno dei poli della cioccolata più importanti d'Europa: qui dal 1957 vengono prodotte ogni anno 8.000 tonnellate di cioccolata, che vengono esportate in tutto il mondo.
Presso gli stabilimenti si trova il museo, un Experience Center che ripercorre la storia del cacao e i modi di produzione: all'interno della fabbrica una passerella sospesa permette ai visitatori di vedere dall'alto tutte le fasi del processo produttivo fino a ottenere il cioccolato finito.
Dopo il tour, una visita al negozio Alprose permette di acquistare le dolcezze a prezzi di fabbrica.
Il Museo del Cioccolato Alprose si trova in via Rompada n°36, 6987 Caslano (Svizzera).
Maggiori informazioni sul sito ufficiale dell'Alprose.

Casa del Cioccolato Lindt a Kilchberg, Svizzera


Una delle marche di cioccolato più famose del mondo è svizzera; la Lindt, infatti, ha i suoi stabilimenti vicino a Zurigo, nel paese di Kilchberg.
Nella sede della storica fabbrica della Lindt & Sprüngli ha inaugurato nel 2020 la Lindt Home of Chocolate, che propone un museo, una fontana di cioccolato fuso alta più di 9 metri, laboratori, assaggi, il più grande Lindt Chocolate Shop del mondo e molto altro, per un'esperienza coinvolgente e golosa sulle rive del Lago di Zurigo.

Zotter Experience World, Austria


Andiamo in Austria, dove facciamo rotta a est di Graz, e più precisamente in località Bergl, nei pressi di Riegersburg, a circa due ore e mezzo da Tarvisio.
Qui sorge la fabbrica di cioccolato Zotter, dove il locale Zotter Experience World propone diverse attrazioni come i Choco Tour tra gli assaggi del Chocolate Theatre, gli acquisti al Chocolate Shop, la fattoria bioogica d'avventura Edible Zoo e l'annesso ristorante biologico, dove si servono prodotti provenienti dagli orti e dai pascoli della Zotter.
La Zotter Schokoladen Manufaktur si trova in Bergl 56, Riegersburg (Austria).
Maggiori informazioni sul sito ufficiale del Zotter Experience World.

Musée du Chocolat a Strasburgo, Francia


In Francia esiste la Route du Chocolat et des Douceurs d'Alsace, un itinerario che attraversa la regione dell'Alsazia da nord a sud e offre dolcissimi spunti di viaggio tra località dove numerosi laboratori dolciari artigianali producono cioccolato, biscotti e dove si trova anche qualche museo dedicato, come il Musée Les Secrets du Chocolat di Strasburgo, ospitato nella sede della Schaal Chocolatier.
Il Museo del Cioccolato si compone di varie aree tematiche e racconta la storia e il processo di lavorazione del cacao e del suo viaggio dall'Equatore all'Alsazia, ma dispone anche di un laboratorio dimostrativo, corsi a tema, un ristorante e ovviamente un negozio dedicato al mondo del cioccolato.
Il Musée Les Secrets du Chocolat par Schaal si trova in rue du Pont du Péage, 67118 Geispolsheim (Strasburgo, Francia).
Maggiori informazioni sul sito ufficiale del Musée du Chocolat.

Museu de la Xocolata a Barcellona, Spagna


Chiudiamo il nostro tour tra i musei del cioccolato in Europa andando in Spagna, nella città di Barcellona, e più precisamente nel centralissimo quartiere di El Born, nella Ciutat Vella.
Il Museo del Chocolate (Museu de la Xocolata, in catalano) si trova in un edificio storico - l'antico convento de Sant Agustí - e propone un percorso storico completo che parte dalle origini del cioccolato, mettendo in risalto le sue proprietà nutritive e medicinali.
Fin dal XV secolo il cioccolato ha avuto un ruolo importante nel tessuto economico e sociale di Barcellona, il cui porto era il punto di partenza per il commercio di questo prodotto nel continente, ed è sempre qui che alla fine dell'Ottocento il cioccolato fu trasformato per la prima volta da bevanda a prodotto solido.
Il Museo del Cioccolato si divide in otto aree tematiche e offre un viaggio completo attraverso la storia di questo alimento, dalle sue origini come bevanda piccante tra i popoli mesoamericani, la cosiddetta Xocoatl.
Il percorso si conclude nel negozio-caffetteria, dove degustare e acquistare il cioccolato di produzione propria, ma nel mezzo c'è di tutto: l'area in cui si spiega il processo di fabbricazione dal seme al prodotto finito, quella dedicata al cioccolato come fonte d'ispirazione dell'arte della cultura, l'ambito della pasticceria, la zona interattiva degli audiovisivi, una visita ai macchinari utilizzati nella lavorazione del cioccolato e infine una serie di attività e laboratori disponibili su prenotazione.
Il Museu de la Xocolata si trova in calle Carrer Comerç n°36, El Born, Barcellona (Spagna).
Maggiori informazioni sul sito ufficiale del Museu de la Xocolata.

Cortesia foto: Pit Stock / Shutterstock.com

  •  
15 Aprile 2021 Euroflora Genova, parchi di Nervi

Vista l'emergenza sanitaria ancora in corso Euroflora è stata ...

NOVITA' close