Cerca Hotel al miglior prezzo

Via San Gregorio Armeno a Napoli: la strada dei presepi

Se c'è un luogo in Italia dove vivere la magia dell'Avvento e del Natale, questo senza dubbio si trova a Napoli: stiamo parlando ovviamente della via San Gregorio Armeno, la famosissima strada degli artigiani del presepe napoletano, la cui notorietà travalica i confini nazionali rendendo note in tutto il mondo le opere degli artisti che lavorano nelle numerose botteghe dedicate all’antica arte del presepio.

A dire il vero la via partenopea è uno spettacolo per gli occhi tutto l'anno, dato che le botteghe degli artigiani dei presepi vengono visitate dai turisti anche “fuori stagione”, ma è indubbio che durante le settimane d'Avvento e nel periodo delle vacanze di Natale questi luoghi si vestono di un'atmosfera particolare.

Negli ultimi anni, complici il cambiamento di abitudini e anche la situazione di emergenza sanitaria, molti scelgono di acquistare le statuine su internet. Le richieste arrivano da tutto il mondo, ma sia per i turisti che per le famiglie napoletane non c'è niente di meglio che venire qui tra le botteghe di via San Gregorio Armeno a fare shopping a cercare le statuine originali per allestire il proprio presepe.

La 152° Fiera del Presepe e dei Pastori a San Gregorio Armeno inaugura il 23 novembre 2023 con la presenza dell'ospite d'onore Enzo Gragnaniello, cantautore e musicista.
La manifestazione quest'anno ripropone la vecchia tradizione delle botteghe che restano aperte fino a tardi nella serata tra il 7 e l'8 dicembre, riprendendo un'antica consuetudine secondo la quale l'orario di apertura prolungato in quella notte serviva alle famiglie che facevano il presepe l'8 dicembre e che venivano qui da tutta la città per comprare le statuine e tutto il necessario.

Tutta la zona intorno a San Gregorio Armeno, quella dei decumani di Napoli, acquista una vitalità eccezionale con grande afflusso di visitatori che via via aumentano nelle settimane che precedono il Natale. La strada, in effetti, fa da raccordo perpendicolare ai due assi, chiamati rispettivamente il Decumano Minore e Decumano Maggiore, che convogliano nella via dei presepi un fiume di visitatori tra appassionati, collezionisti e curiosi che serpeggiano intorno a via San Gregorio Armeno e le limitrofe via dei Tribunali e via San Biagio dei Librai.

Come arrivare a via San Gregorio Armeno?

Via San Gregorio Armeno si trova in posizione centrale ed è raggiungibile in circa 20 minuti a piedi dalla stazione FS di Napoli.
Per chi si muove con i mezzi pubblici, il modo più semplice è sicuramente l'impiego della metropolitana: prendendo la Linea 1 della metropolitana si può utilizzare l'uscita di Piazza Dante, muovendosi poi verso Porta Alba, la via San Sebastiano, per poi convergere sul Decumano Maggiore, in quella porzione conosciuta come Spaccanapoli e che coincide con la Via Benedetto Croce. Da qui, prendendo come riferimento il campanile che si erge dalla vicina chiesa di Santa Chiara si prosegue fino alla via, utilizzando la direzione contraria a quella che condurrebbe a Piazza del Gesù Nuovo.

Le statuine del presepe napoletano a San Gregorio Armeno

La magia di via San Gregorio Armeno è data non solo dalle statuine e deai presepi, ma anche dagli stessi artisti che lavorano nelle loro botteghe ricolme di oggetti. Una miriade di piccoli negozi e bancarelle multicolori accolgono migliaia di visitatori: è questo il posto ideale per trovare i migliori regali di Natale, sia per originalità che per spessore artistico.
È anche possibile fermarsi ad ammirare gli artisti all'opera dentro le loro botteghe, ma è indubbio che questo genere di visita è meglio compierla fuori stagione, lontano dal flusso intenso di gente che poco prima e durante il Natale si affolla lungo questa mitica strada di Napoli.

Si può trovare davvero tutto quello che riguarda la realizzazione di un presepe: pezzi artistici e di elevata fattura e una scelta infinita di rappresentazioni della Sacra Famiglia, ma anche gli immancabili bue e asinello, pregevoli rappresentazioni dei Re Magi, pastori di terracotta in tutte le versioni e dimensioni, e una serie dei mestieri più tipici, non ultimo il pizzaiolo.

Non mancano i figuranti originali, magari un po' kitsch, ma che dicono molto sulla proverbiale fantasia e sull'umorismo partenopeo. Ci sono i personaggi politici, raffigurati con ironia e sagacia, VIP dello sport e dello spettacolo. Come sempre è richiestissima la statuetta dell'indimenticabile Diego Armando Maradona, che con i suoi gol ha lasciato un ricordo indelebile nel cuore dei napoletani, ma ogni anno i pezzi più richiesti sono quelli ispirati all'attualità.

I prezzi variano molto a seconda del livello artistico delle opere, ma per chi vuole risparmiare tempo e denaro si trovano set di presepi già pronti, anche se il fascino della ricerca della singola statua è decisamente superiore. Un pastore ha prezzi variabili, a seconda delle sue dimensioni e fattura, e può variare da pochi euro fino a migliaia di euro per le opere d'arte più belle.
  •  
11 Aprile 2024 La Fiera di Primavera a Vercelli

La Fiera di Primavera a Vercelli è un’occasione per stare ...

NOVITA' close