Cerca Hotel al miglior prezzo

Science+Fiction, torna a Trieste il Festival internazionale della fantascienza

Città italiana della scienza per antonomasia, Trieste è punto di incontro e di scambio per ricercatori provenienti da ogni parte del mondo e sede di istituti di ricerca di fama internazionale. Nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia, però, la scienza non resta in laboratorio: le sue suggestioni tolgono il camice, escono all’esterno e lasciano il segno sulla vita culturale della città con alcuni appuntamenti di rilievo come Science+Fiction, festival tutto dedicato alla fantascienza per immagini, che torna quest’anno dall’11 al 14 novembre.

Science+Fiction, Festival internazionale della fantascienza, è ormai un appuntamento classico del capoluogo giuliano. La manifestazione raccoglie l’eredità del Festival Internazionale del Film di Fantascienza che, nato nel 1963, per vent’anni ha portato in città i nomi più celebri del genere: Arthur Charles Clarke, autore fra l’altro del romanzo 2001: Odissea nello spazio, il regista-produttore Roger Corman, lo sceneggiatore e regista Riccardo Freda.

Nel 2000 l’associazione La Cappella Underground ha riscoperto la tradizione del festival, mantenendone viva la vocazione di ricerca: la kermesse triestina sceglie ciò che di più interessante e innovativo si trova nel panorama internazionale, con un’attenta esplorazione anche delle piccole produzioni indipendenti. Un impegno che, in una veste rinnovata negli anni, nel tempo ha accolto le progressive metamorfosi dell’audiovisivo e ampliato a 360 gradi l’esplorazione del mondo del fantastico e della fantascienza nei linguaggi di cinema, televisione, spettacolo e arti visive. L’evento fiorisce una rosa di proposte molto ampia, dai cult movies alle opere prime, dai grandi nomi agli esordienti più originali, retrospettive e anteprime. Oltre ai tanti appuntamenti dedicati alla fantascienza e collaterali alle proiezioni, ci saranno anche convegni, presentazioni, concerti, performance e tavole rotonde.

Riconosciuto come trampolino per i giovani talenti e vetrina per le nuove tendenze, il festival si è arricchito negli anni di due riconoscimenti. Realizzato in collaborazione con la rivista Mondadori Urania, nel 2002 è stato inaugurato il premio alla carriera Urania d’Argento, che dalla sua nascita ha celebrato la creatività di autori come Pupi Avati, Lamberto Bava, Dario Argento. E dal 2004 è rinato il premio storico del festival originale, l’Asteroide d’Oro, disegnato ogni anno da un artista diverso e attribuito al miglior film.

Fonte: Agenzia Turismofvg
Visita Turismofvg.it
 
  •  

 Pubblicato da il 27/09/2010 - 2.020 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close