Cerca Hotel al miglior prezzo

La scritta di Hollywood diventerÓ un hotel di lusso?

Era notizia della scorsa settimana, quella che riportava la donazione di Hugh Hefner, il fondatore di Playboy, che con quasi 1 milione di dollari aveva salvato la celebre, gigantesca scritta Hollywood, che domina sull'hinterland di Los Angeles dall'alto delle colline. Oggi però la celebre scritta torna alla ribalta con un progetto volto a salvare i classici capra e cavoli: un Hotel di lusso con la stessa forma della scritta di Hollywood!

Un progetto unico spera infatti di trasformare l'iconica scritta di Hollywood in un albergo di lusso con una vista spettacolare. La proposta viene dalla ditta danese di architettura Arch Bay e mira a preservare l'immagine del simbolo di Hollywood e dar l'opportunità di sfruttare la sua posizione unica. Con questa proposta lo studio intende invitare i viaggiatori a soggiornare in una delle lettere della scritta e godere di una vista mozzafiato di Los Angeles.

Per fare ciò la scritta sarà oltre il doppio della dimensione attuale, che vede un'altezza totale di 32 metri, e ospiterà un totale di 308 camere suddivise in 10 piani, più una piattaforma panoramica di osservazione. L'hotel comprenderebbe anche servizi diversi, quali una sala cinematografica, una piscina, ristoranti, una sala conferenze e un museo. Ogni stanza avrebbe un tema diverso in grado di ripercorrere la storia di Hollywood, e con un tocco speciale la scritta verrebbe illuminata di notte.

Per fare ciò si punta di raccogliere un gruppo di investitori, sviluppatori, operatori di hotel, designer e ingegneri per portare questa proposta alla fase successiva. Il tutto verrà poi presentato al sindaco di Los Angeles e il governatore della California Arnold Schwarzenegger. Tuttavia l'idea è stata già respinta da alcuni, tra cui anche il presidente della Camera di Commercio di Hollywood, Leron Gubler, in quanto ritenuta troppo inverosimile.

Fonte: news.com.au

  •  

 Pubblicato da il 11/05/2010 - 3.167 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close