Cerca Hotel al miglior prezzo

I musei di Colonia: tutta l'offerta culturale della cittą tedesca

Pagina 1/2

Un excursus nel mondo dell’arte - dalle opere sacre del medioevo alla pop-art americana, passando per i grandi maestri dell’epoca moderna alle avanguardie del XIX secolo - magari nell’arco di una sola giornata e spostandosi da un museo all’altro di poche centinaia di metri: a Colonia si può. Al Wallraf-Richartz-Museum (www.wallraf.museum/start.php) si va per ammirare una delle più complete collezioni di pittura medievale al mondo – dai trittici sacri alla Madonna del Roseto di Stefan Lochner – ma anche la più vasta raccolta di dipinti di pittori impressionisti e neo-impressionisti in Germania, con capolavori di Manet, Monet, Renoir, Pissarro, Sisley, Signac, Seurat, Cezanne e Van Gogh. Non manca, infine, l’età moderna, con opere, per esempio, di Rubens, Rembrandt e Murillo, per un vero e proprio viaggio in 700 anni di storia della pittura.

Spostandosi nel cuore di Colonia, di fronte al Duomo, si trova il Ludwig Museum (www.museum-ludwig.de/), che presenta un’eccellente collezione di pittura del XX secolo e di arte contemporanea. Alcune delle opere più significative dell’espressionismo tedesco, dell’avanguardia russa, del surrealismo e della pop art d’oltreoceano sono esposte qui. Al Museo Ludwig si trova anche la collezione più importante di opere di Picasso dopo quelle di Barcellona e Parigi, con 900 lavori dell’artista spagnolo. Sempre in città sono da ricordare il Museo d’Arte Applicata (Museum für Angewandte Kunst: www.museenkoeln.de) con una nuova sezione dedicata al design, dove mobili e oggetti d’uso quotidiano ideati da designer come Frank Lloyd Wright e Philippe Stark sono inseriti nel contesto artistico della loro epoca e in dialogo con l’arte, per esempio con i quadri di Piet Mondrian e Wassilij Kandinsky.

Il Museo Diocesano Kolumba (www.kolumba.de) è da visitare soprattutto per la sua avveniristica architettura dalle linee contemporanee, ma che ingloba anche importanti rovine archeologiche. Per chi, invece, avesse voglia di esplorare l’arte antica, c’è il Museo Romano-Germanico (www.museenkoeln.de/roemisch-germanisches-museum), fra i più importanti d’Europa, costruito sulle preesistenti rovine di una villa romana, e che raccoglie oggetti d’arte, di uso quotidiano, gioielli e mosaici rinvenuti in Renania e non solo.
Per un elenco completo dei musei di Colonia: www.museenkoeln.de

... Pagina 2/2 ...Presi da mostre e musei, a volte si dimenticano i tesori del centro di Colonia, che sono prevalentemente le sue chiese. Antica città romana, Colonia rimane un punto di riferimento per la cristianità durante tutto il medioevo. Famose sono le sue 12 chiese romaniche – in parte ricostruite dopo la seconda guerra a seguito dei bombardamenti – che custodiscono dipinti, statue e diverse collezioni d’arte sacra risalenti all’alto medioevo (per uno sguardo d’insieme: www.romanische-kirchen-koeln.de). Il Duomo di Colonia è il monumento più visitato della Germania e una delle espressioni più complete dello stile gotico. Al suo interno sono da non perdere lo scrigno dei tre Magi, il reliquiario più famoso del medioevo, trafugato a Milano dal Barbarossa e portato a Colonia, l’altare di Stephan Lochner con la Madonna e i tre Re Magi, con i caratteristici angioletti dalle ali blu e le bellissime vetrate, incluso il contributo artistico di Gerard Richter, del 2007.

Come raggiungere Colonia
Durante l’orario estivo (28 marzo - 28 ottobre 2010) Germanwings collega Milano/Malpensa, Roma/Fiumicino, Bologna, Venezia (Treviso), Verona e Lamezia Terme a Colonia/Bonn. I voli Germanwings possono essere prenotati collegandosi al sito internet www.germanwings.com, telefonando all’199 25 70 13 o presso le agenzie di viaggio.

Fonte: Germanwings
Ufficio Stampa Martinengo
Visita Germanwings.com
 

 Pubblicato da il 31/03/2010 - 4.613 letture - ® Riproduzione vietata

close