Cerca Hotel al miglior prezzo

Fly Ski Shuttle: dall'aeroporto di Verona alle piste sci di Alpi e Dolomiti

Con l’inizio della stagione sciistica è partita anche la navetta che collega l’aeroporto Valerio Catullo di Verona con le piste del Trentino.
Ogni sabato, dal 12 dicembre all’11 aprile, il Fly Ski Shuttle porterà i viaggiatori provenienti dagli scali europei e nazionali verso le località di montagna più note e richieste, dove trascorrere un fine settimana o le vacanze senza doversi preoccupare del trasporto verso nord.
Chi progetta una vacanza sulle nevi utilizzando l’aeroporto Catullo, anche quest’anno potrà scegliere tra due coincidenze: alle 13,30 e alle 18 di ogni sabato.
Le mete sono le destinazioni turistiche trentine più frequentate spaziando dalla vicina Folgaria, alla Val di Sole sino Canazei nell’alta Val di Fassa. Con un minimo di un’ora e mezzo fino a un massimo di quattro ore di viaggio si possono raggiungere la Paganella, Andalo, Molveno, il Bondone, Malè, Fucine e il Tonale, la Val di Fiemme con Cavalese e Predazzo, sino a Moena, Campitello e Canazei.

Il costo della corsa è di €17 per la sola andata e €29 per andata e ritorno; i bambini sotto i due anni non pagano, così come quelli sotto i 12 anni se accompagnati da due adulti paganti.
Chi arriva dagli aeroporti delle capitali europee ha quindi la possibilità di sbarcare direttamente nelle località sciistiche; allo stesso modo, i passeggeri provenienti dagli scali nazionali di Roma, Palermo, Napoli, Bari, Olbia, Cagliari, Catania troveranno ad attenderli lo shuttle che li accompagnerà nei centri sciistici prescelti.
Il servizio è promosso da Trentino Spa e dall’aeroporto Catullo con l’Associazione e l’Unione Albergatori del Trentino e le aziende di promozione turistica delle località coinvolte. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.trentinoviaggi.net oppure chiamando il Call center 0461-391111 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

  •  

 Pubblicato da il 15/12/2009 - - ® Riproduzione vietata

close