Cerca Hotel al miglior prezzo

Trekking a Machu Picchu ed altri percorsi a piedi nelle Ande del Perý

Pagina 1/2

La regione degli altopiani centrali è rimasta a lungo isolata dal resto del Perù. La sua complessa orografia e le difficoltà sociali, che poi diedero vita al movimento Sendero Luminoso, ne impedirono per anni l’accesso. Ancora oggi perciò, la sensazionale bellezza di vallate, altopiani, lagune e montagne fa da palcoscenico ad un paese autentico, distante dalle grandi folle turistiche e orgoglioso della propria tradizione.

Con questo itinerario, oltre a scoprire i più importanti siti archeologici Inca, proverete ad avvicinarvi alle complesse realtà culturali che danno vita agli splendidi paesaggi naturali. I primi giorni vi sposterete in fuoristrada. Le acque spumeggianti del fiume Cañete vi accompagneranno per gran parte del tragitto con salti improvvisi e armoniose anse in cui si formano grandi spiagge: una prima grande laguna farà da preludio a una serie di centinaia di salti che formano laghetti colorati dalle forme bizzarre. Un ambiente naturale davvero da sogno.
Superato il passo Chonta raggiungerete la remota regione dei laghi di Castrovirreyna, una delle zone meno antropizzate del Perù. Gli unici segni dell’uomo saranno i campi coltivati a patata e mais e alcuni piccoli villaggi, molti dei quali abbandonati durante gli anni Ottanta quando queste zone erano terreno di battaglia.

Ad Ayacucho il primo contatto con la cultura pre-incaica di Huari, che fiorì in quest’area tra il 450 e il 900 d.C. rendendosi protagonista della più grande espansione religiosa, politica e militare precedente la fondazione dell’impero Inca.
Percorrerete parte della strada che fece Pizarro alla volta di Cusco; uno dei territori più elevati del Perù con una media di 4.000 – 4.500 m s.l.m. Riscendendo nella valle dell’Apurimac raggiungerete il paese di Mollepata. Da qui avrà inizio il Salkantay Trek, il percorso che in cinque giorni vi condurrà alla città perduta degli Incas: Machu Picchu.

Lungo il tragitto vi accompagnerà la vista mozzafiato della vertiginosa parete del Salkantay; enormi seracchi sospesi nel vuoto, paesaggi intensi e molto variabili a seconda dell’altitudine in cui ci si muove. Un vero e proprio bosco tropicale accoglie prima di giungere ad Aguas Calientes; lo attraverserete seguendo un antico cammino Inca fino a raggiungere il posto tappa di Llactapata. Da qui avrete una prima sensazionale vista della cittadella perduta degli Incas. Machu Picchu, da una prospettiva assolutamente insolita e sconosciuta ai più: non è uno scenario che si scorda facilmente!

Con l’altopiano di Chinchero e le salinas di Maras – dove un versante della montagna è stato interamente ricamato con più di 6.000 vasche per l’evaporazione dell’acqua – raggiungerete la vostra ultima tappa: Cusco. La visita dei templi di Tambo Machay e Quenco, dell’antico posto tappa di Puca Pucara e della maestosa fortezza di Sacshuayaman vi permetterà di fare un ultimo tuffo nella storia di questo incredibile Paese.

CHECK-IN: OVERLAND E TREKKING ATTARVERSO LE ANDE
Itinerario: Italia, Lima, Santiago de Vinac, Huancaya, Huancayo, Huancavelica, Santa Ines, Laghi di Castrovirreyna, Ayacucho, Huari, Andahuayllas, Abancay, Mollepata, Soraypampa (T)*, Laguna Humantay (T), Wayramachay (T), Collpapampa (T), Lucmabamba (T), Aguas Calientes (T), Machu Picchu, Ollantaytambo, Altopiano di Chinchero, Cusco, Lima, Italia
Durata: 17 giorni
... Pagina 2/2 ...Partenze: 26 Marzo 2010 oppure tutti i venerdì
Quote: a partire da 4.020 Euro o da 3.520 Euro per la partenza del 26 Marzo 2010 (min. 10 pax)
Le quote non comprendono: Tasse Aeroportuali - Visti d’ingresso - Pasti e Bevande non menzionati
nell’itinerario - Mance - Escursioni facoltative e quanto non espressamente menzionato alla voce “Le quote comprendono”. Per l’offerta speciale partenza del 26 marzo inoltre sono da escludere dalla quota: diritto di accesso al Salkantay Trek USD 50, Tasse d’ingresso a Machu Picchu (circa 43 USD) Biglietto Turistico Generale a Cusco (circa 45 USD)

* (T): Trekking

ESTENSIONE
*Lago Titicaca
L’occasione perfetta per conoscere da vicino le isole galleggianti degli Uros e le loro incredibili strutture ricavate da un giunco chiamato tortora, materia prima per la costruzione di case, barche, artigianato e alimenti.
Spostandovi sulle acque dell’enorme lago Titicaca, raggiungeretela necropoli preincaica di Sillustani, l’isola di Taquile e il sito archeologico di Kutimbo – dove ancora oggi le popolazioni locali realizzano cerimonie in onore degli Apus, le divinità delle montagne.
Durata: 3 giorni
Quota a partire da: 390 Euro per la partenza del 26 Marzo 2010 , da 410 Euro per tutte le altre partenze

 Pubblicato da il 11/12/2009 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close