Cerca Hotel al miglior prezzo

Visitare Parigi: le dieci cose da non perdere nella Capitale francese

Pagina 1/2

Parigi ha poco da scartare: quasi ogni centimetro quadrato della città sembra essere filtrato con la storia e la bellezza, e tutto vale la pena di essere visto ed esplorato. Detto questo ci sono però dei “must” e cioè alcune attrazioni turistiche di Parigi che semplicemente non si dovrebbero perdere. Ed ecco una classifica dei dieci dei migliori monumenti e attrazioni di Parigi, scelti per la loro massima popolarità, importanza storica, o per la loro pura e sublime bellezza estetica. Se si vuole cogliere le più essenziali attrazioni di Parigi, questa guida vi aiuterà a individuare che cosa vedere e fare per primo nella capitali francese.

Il Louvre è sicuramente uno dei pezzi forti di Parigi, e la sua vastità consentirebbe di visitarlo più volte senza poter mai dire di conoscerlo veramente a fondo. E' in effetti il mueseo più grande del mondo che include le più diverse raccolte pre 20° secolo, con capolavori nel campo della pittura, della scultura, e vari oggetti decorativi. Qui è custodita Mona Lisa di Leonardo e la Venere di Milo, e potrete crogiolarvi nelle opere di Vermeer, Caravaggio, Rembrandt, e innumerevoli altri maestri. Il palazzo stesso è comunque il testamento di una ricca storia che vanno dal periodo medievale fino ai giorni nostri con l'accattivante piramide di vetro all'ingresso.

Nessun viaggio a Parigi è completo senza una visita a questa meraviglia dell'architettura gotica. Una delle più singolari e belle cattedrali d'Europa, la Cattedrale di Notre Dame con le sue drammatiche torri, guglie, vetrate e statue molto probabilmente vi lascerà senza fiato. Da non perdere l'arrampicata della torre Nord per vedere Parigi con la visuale del gobbo Quasimodo, e da qui capirete perché Notre Dame è considerata una delle migliori attrazioni di Parigi.

Il Musée d'Orsay è un altro importante sito d'arte, ed è imperdibile per completare il percorso dall'antico (Louvre) fino all'arte moderna qui custodita. Alloggia le più importanti opere del mondo della raccolta impressionista e post-impressionista ed in più il Musée d'Orsay's vi accoglie con stanze luminose ed ariose distrubuite su tre piani. Qui dentro vi immegerete nelle delicate opere di Monet, ammirando la luvida follia di Gaugin e Van Gogh, e i capolavori di Delacroix, Manet, e molti altri autori.

L'Università della Sorbona è l'anima storica del Quartiere Latino, il luogo dove l'apprendimento si è elevato sempre alto nel corso dei secoli. Fondata nel 1257 da un piccolo gruppo di studenti di teologia, la Sorbona, è una delle più antiche università d'Europa. Essa ha ospitato innumerevoli grandi pensatori, tra cui i filosofi René Descartes (Cartesio), Jean-Paul Sartre e Simone de Beauvoir. Dopo la visita godetevi un drink sulla terrazza del bar di fronte al collegio prima di esplorare le tortuose stradine del Quartiere Latino, luogo perfetto per una cena nel cuore di Parigi.

Nella lista, ovviamente, non può mancare la Torre Eiffel, che più di ogni altro punto di riferimento, riesce a rappresentare un'elegante e contemporanea Parigi. La torre di ferro, fu costruita per l'Esposizione Universale del 1889 da Gustave Eiffel, e rischiava di essere demolita alla fine dell'evento. Ed invece oggi sarebbe difficile immaginare Parigi senza di essa, dopo che quasi 230 milioni di visitatori sono venuti a renderle omaggio. La torre domina il cielo notturno di Parigi con la sua luce festosa, ed è un riferimento per tutta la città.

... Pagina 2/2 ... Non distante troviamo l'Arco di Trionfo e gli Champs-Elysées (Campi Elisi). L'arco alto 50 metri fu commissionato dall'imperatore Napoleone I ed evoca la potenza militare e il trionfo francese. Partendo dall'Arc de Triomphe si può iniziare una passeggiata a scendere verso i più bassi ed altrettanto grandiosi Champs-Elysées.

Il Centre Georges Pompidou e il Quartiere"Beaubourg" sono invece il cuore culturale di Parigi. I Parigini considerano il Centre Georges Pompidou a essere l'impulso culturale della città. Il Centro Pompidou è un museo d'arte moderna e centro culturale, che si trova nel quartiere Beaubourg, ha inaugurato la sua attività nel 1977 per onorare il presidente Georges Pompidou. Il Centro deriva da una progettazione “scheletrica”, che evoca le ossa e i vasi sanguigni, e può essere al contempo amato o disprezzato, ma comunque non lascia indifferenti.

Sacre Coeur (Sacro Cuore) e Montmartre
Con la sua inconfondibile cupola bianca, il Sacro Cuore si trova nel punto più alto di Parigi, sulla collinetta di Montmartre. Questa basilica, che è stata consacrata nel 1909, è ben conosciuta per i suoi vistosi mosaici d'oro interni e per la sua drammatica terrazza, da cui si può godere di una vista su Parigi, in una giornata limpida. Per arrivarci potete prendere la funicolare con un biglietto della metropolitana e scendere alla fermata del Sacre Coeur prima di esplorare le belle strade di Montmartre. Verso sera magari potete scendere verso la città per trascorrere una tradizionale serata al cabaret parigino del leggendario Moulin Rouge.

Tour in barca sulla Senna
Vedere alcuni dei più degli scorci di Parigi mentre si scivola lenti sulla Senna è un esperienza davvero indimenticabile, oltre che essenziale. La crociera non costa molto: aziende come la Bateaux Parisiens offrono tour di 1 ora sulla Senna per tutto l'anno, ad un prezzo di circa 10 euro. È possibile fare soste per “saltare” sul vicino a Notre Dame o sulla la Torre Eiffel. Di notte è il momento migliore per godere del gioco di luci scintillanti su l'acqua, e magari per una cenetta intima a due, nella città più romantica del mondo.

Eurodisney, ovvero Dineyland Paris, è la decima attrazione fondamentale di Parigi, anche se si trova alla periferia orientale dell'area metropolitana. La scusa è quella di portare i bambini a divertirsi, ma in realtà sono propri gli adulti che traggano maggiore divertimento dalla visita del più importante parco giochi d'Europa. Ci sono gli Studios, le attrazioni ormai leggendarie come la unica Tower of Terror, Indiana Jones e tantissime altre ancora.

 Pubblicato da il 07/07/2009 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close