Cerca Hotel al miglior prezzo

The Manzoni: il ristorante show room di Milano, a due passi dalla Scala

A pochi passi dal Teatro della Scala, a Milano, nel cuore del quadrilatero della moda, ci sono locali per pranzo o cena che sono luoghi di design, dove rifarsi gli occhi ancor prima delle papille gustative; è il caso del The Manzoni, dove il famoso designer londinese Tom Dixon ha firmato arredi e stile, trasformando il ristorante in show room, negozio ed hub. The Manzoni è la prima sede europea di Tom Dixon fuori dalla Gran Bretagna e per rendervi conto di essere in un vero e proprio spazio creativo, è sufficiente entrare con il naso all’insù e ammirare lampadari sferici che hanno il potere di ipnotizzare lo sguardo.

Aperto poco prima dell’inizio della pandemia, il The Manzoni ci regala una cucina fatta di pura energia; a firmare la proposta gastronomica è lo chef Giuseppe Daniele, allievo di Antonio Guida, Luigi Taglienti e Niko Romito, che da quest’anno si è unito alla cucina del The Manzoni e insieme alla sua squadra crea la carta identitaria del ristorante.

In scena da aprile a settembre, Dynamo, il menù di primavera, “nasce dal movimento perenne dei cicli della natura di cui siamo consapevoli spettatori” – come ci spiega lo chef Daniele – “I piatti su cui abbiamo investito tempo, energie e notti, dovevano essere così talmente strutturati nella loro semplicità, da trasformarsi in campi magnetici, in modo tale da attrarre l’attenzione dei nostri ospiti.”

In effetti, questi piatti li abbiamo provati e sono proprio così: ti attraggono, ti stuzzicano e ti convincono, prendendo vita grazie a due costanti, la selezione di materie prime semplici e gli accostamenti ricercati, perché come sottolineano lo chef Gabriele Fiorino e il pastry chef Halit Gajda, che coadiuvano lo chef Daniele in cucina “Tecnica, ricerca incessante delle materie prime, abbinamenti e servizio sono tutti elementi che cerchiamo di non perdere mai di vista”.

E così a pranzo e a cena è possibile gustare piatti arditi e misurati come il carpaccio di gamberi rossi, foie gras e caffè, il branzino scottato, con cavolo viola e spinaci saltati con uvetta sultanina o il filetto di scorfano in brodo, cipollotti bruciati e tartufo nero, per poi finire con la sfera di cioccolato e caffè ricoperta da foglie d’oro che richiama il design del locale.

Accanto al menu primaverile Dynamo, al menù business e alla proposta vegana sempre presente, al The Manzoni c’è la possibilità di gustare i piatti autoriali dello chef Daniele come gli gnocchi di patate con clorofilla di spinaci su una base di crema di cavolfiore e una spolverata di liquerizia, il galletto alla cacciatora con peperone arrosto e la triglia, crema di pane e cima di rapa.

“La cucina dello chef Daniele è una cucina di forza” commenta Laura Gobbi, esperta di comunicazione in ambito ristorativo “Immenso e profuso l’impegno di energie di tutta la squadra, determinata a segnare la propria identità, trovare il proprio spazio e affermare il proprio pensiero, sia in cucina che fuori. Forza e coraggio sono gli ingredienti determinati. Giuseppe, Gabriele e Halit sono la generazione che sta entrando nel domani e lo sta creando. Hanno fatto loro: tecniche, filosofie e cultura dei loro maestri. Adesso tocca all’alchimia spostare l’asse della coscienza e portarci in una nuova dimensione di cucina.”

Ad accompagnare la brigata creativa degli chef, il general manager Paolo Quadrini, il direttore di sala Franco Cozzo, il sommelier Gabriel Albuquerque, il barman Ralf Fortuna e tutto lo staff del The Manzoni.

The Manzoni
Via Alessandro Manzoni 5, Milano
www.themanzoni.com

  •  

 Pubblicato da il 09/05/2022 - - ® Riproduzione vietata

27 Maggio 2022 L'Infiorata di Noale

Quando l’arte incontra la religione e la bellezza si fonde con la ...

NOVITA' close