Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle di Budoni, selvagge e per bambini

Le spiagge più belle di Budoni, piccolo ma affascinante paesino in pietra sulla costa a nord-est della Sardegna, richiamo puntualmente ogni estate migliaia di turisti. In questo periodo, infatti, le discoteche, i pub e i ristoranti si animano di eventi, concerti e serate a tema. Particolarmente famoso è il Ferragosto Budonese, una festa che colora non solo i locali, ma anche le piazze.

Nonostante il mare e le spiagge siano, senza ombra di dubbio, i veri punti di forza di Budoni, questa località offre anche alternative altrettanto imperdibili, come la torre di Su Entosu, posta su uno sperone di roccia, il nuraghe Conca e Bentu e la famosissima (e bellissima) domus de janas l’Agliola.

Andiamo allora a scoprire insieme quali sono le spiagge più belle di Budoni, tra calette selvagge e lidi attrezzati per famiglie con bambini, tenendo presente che alcune di queste sono considerate tra le spiagge più belle della Sardegna.

Spiaggia Li Cuppulati, Agrustos


Vero e proprio gioiello naturale, inserita tra una folta pineta e l’azzurro cristallino del mare, la spiaggia Li Cuppulati è perfetta per tutti, famiglie con bambini in primis, grazie ai suoi fondali che digradano dolcemente verso il mare.
La sabbia è fine e bianca e la spiaggia è dotata di tutte le comodità, oltre che di servizi come chioschi per affitto attrezzature sportive (kitesurf, windsurf, immersioni…). In loco, oltre agli stabilimenti balneari e alla porzione di spiaggia libera, si trovano anche punti ristoro e un parcheggio nelle vicinanze.

Selezionata perché: Li Cuppulati si trova in un’area naturalistica di grande bellezza, con una vista privilegiata sull’Isola di Tavolara.
Come arrivare: dal centro di Budoni seguire le indicazioni per la strada statale 125 Orientale Sarda verso Via Trieste. Percorrerla per 1,2 km, quindi svoltare sulla destra. Dopo 1,9 km, svoltare di nuovo a destra e prendere Via A. Vespucci. Percorrerla per 350 metri, quindi parcheggiare l’auto e proseguire a piedi.

Spiaggia Li Cucutti, Agrustos


La spiaggia prende il nome dalle morbide colline che la circondano, le cucutti, nel dialetto locale.
Il lido, inserito tra Punta Li Cucutti e l’isolotto di Ottiolu, è inserita in un tipico contesto mediterraneo, tra una rigogliosa pineta e bassi arbusti verdi. La sabbia, bianca e composta da granuli a grana grossa, si specchia nell’azzurro cristallino del mare, screziato da sfumature verde smeraldo. Per un tratto libera, la spiaggia di Li Cucutti è anche attrezzata con lettini e ombrelloni, oltre a chioschi, punti ristoro e un’area appositamente pensata per chi viaggia col proprio amico a quattro zampe. Superando il promontorio coperto da pini marittimi, si può raggiungere la vicina spiaggia di Li Cuppulati, altrettanto bella, ma più selvaggia.

Selezionata perché: Li Cucutti piace molto a chi pratica snorkeling.
Come arrivare: dal centro di Budoni, imboccare la Strada Statale 125 Orientale Sarda verso Via Trieste, percorrerla per 1,2 km, quindi svoltare a destra. Procedere dritto per 2 km, quindi svoltare a destra su Via Cristoforo Colombo. Dopo 750 metri svoltare a destra e parcheggiare l’auto nelle apposite aree di sosta.

Spiaggia e pineta Salamaghe, Budoni


Raggiungibile solo tramite un sentiero che passa attraverso lo Stagno Morto, la spiaggia Salamaghe è una delle più belle, incontaminate e suggestive di Budoni.
Alle sue spalle, un’immensa pineta che dona ombra e refrigerio nelle giornate più calde, mentre di fronte la distesa d’acqua è una meravigliosa tavola azzurro-smeraldo. Frequentata dai locali così come dai turisti, la spiaggia è libera, ma vi si trova un punto ristoro perfetto per veloci pranzi o bibite rinfrescanti. Con i suoi fondali bassi, infine, questa spiaggia è particolarmente indicata anche a chi viaggia con bimbi piccoli.

Selezionata perché: non è insolito ammirare, nei pressi della spiaggia Salamaghe, aironi e fenicotteri rosa.
Come arrivare: dal centro di Budoni, prendere la strada statale 125 Orientale Sarda e poi imboccare Via Emilio Lussu, fino all’arrivo all’ampio parcheggio in cui lasciare l’auto.

Spiaggia di Budoni


Il lido cittadino per eccellenza: la spiaggia di Budoni si raggiunge comodamente anche a piedi, dal centro abitato.
Una passeggiata piacevole che passa anche per diversi stagni tipici e caratteristici di questo angolo di Sardegna. Lunga all’incirca 4 km, la spiaggia è caratterizzata da sabbia fine e bianca, mare trasparente dal bellissimo colore verde-azzurro e dotata di tutti i servizi più richiesti: dal parcheggio, agli stabilimenti balneari, ai punti ristoro. Grazie ai fondali bassi, questa spiaggia è molto adatta per le famiglie con bimbi piccolini.

Selezionata perché: è perfetta per chi ama fare lunghe passeggiate con i piedi nell’acqua.
Come arrivare: la spiaggia si trova sulla baia principale di Budoni.

Spiaggia Sa Capannizza, Budoni


Certamente una delle più famose di Budoni, la spiaggia Sa Capannizza è una sorta di piccolo paradiso in terra.
Con la sua estensione, la sabbia bianca e fine, la qualità eccellente delle acque e i fondali bassi, questo lido è uno dei preferiti dalle famiglie, ma non solo. Grazie ai numerosissimi servizi presenti in loco, come stabilimenti balneari, noleggio attrezzature acquatiche, chioschi e bar, ristoranti e aree parcheggio nelle immediate vicinanze, le vacanze qui sono ancora più piacevoli. Per chi lo preferisce, poi, c’è anche un tratto completamente libero.

Selezionata perché: le fanno da contorno il borgo marinaro di Budoni, splendido e tutto da esplorare, e la rigogliosa pineta che sorge alle sue spalle.
Come arrivare: la spiaggia Sa Capannizza si trova su Via Europa a Budoni.

Spiaggia di Porto Ainu


Composta da sabbia a grana grossa, granitica e dal meraviglioso color grigio, la spiaggia di Porto Ainu è un’altra eccellenza di Budoni.
I fondali trasparenti e l’acqua color verde smeraldo sono popolati da fauna e flora apprezzabili anche solo con maschera e boccaglio. Non troppo grande, in parte è privata (dotata di lettini, ombrelloni e punti ristoro) e in parte pubblica. Molto amata dai surfisti, è frequentata sia da turisti che da locali. Inoltre, sulla spiaggia si trovano anche chioschi in cui affittare le attrezzature necessarie per praticare sport d’acqua oltre a servizi appositamente pensati per i disabili. Vicinissimo alla spiaggia, poi, c’è anche un comodissimo parcheggio.

Selezionata perché: Porto Ainu è una delle preferite di chi ha visitato la Sardegna.
Come arrivare: dal centro di Budoni, prendere la strada statale 125 Orientale Sarda verso via Basilicata. Dopo 2 km girare a sinistra su Via Agamennone e percorrerla per 850 metri, quindi svoltare a sinistra su Via Nestore e poi subito a destra su Via Eleonora d’Arborea. Dopo 600 metri svoltare a destra su Via Porto Ainu, procedere dritto per 650 metri, quindi parcheggiare l’auto.

Spiaggia di Porto Ottiolu


Inserita all’interno dell’area marina protetta di Tavolare - Capo Coda Cavallo, la spiaggia di Porto Ottiolu è lunga all’incirca 500 metri, impreziosita da dune dorate di sabbia finissima e un mare turchese affascinante.
Dotata di tutti i servizi e confort più richiesti, come punti ristoro, stabilimenti balneari, accesso e servizi per disabili, chioschi per affitto attrezzatura da windsurf, pesca sportiva e immersioni, nei suoi pressi si trovano anche ristoranti, negozietti e bar.

Selezionata perché: Porto Ottiolu è un paradiso anche per chi pratica snorkeling.
Come arrivare: dal centro di Budoni, prendere la strada statale 125 Orientale Sarda verso Via Trieste e percorrerla per 1,2 km, quindi svoltare a destra e proseguire dritto per 3,1 km. Svoltare a destra sulla SP1, dopo 500 metri, svoltare ancora a destra su Via del Porto. La spiaggia si trova a 600 metri circa.

Spiaggia Sa Marina (spiaggia rosa), Budoni


Molto meno famosa di altre (come quella di Budelli), questa spiaggia però è davvero bellissima e merita una sosta. Piccola, nascosta e quasi interamente privata (sotto la gestione di campeggi e hotel), la spiaggia Sa Marina è una delle bellezze sarde tutte da scoprire.
Nonostante sia conosciuta anche come spiaggia rosa, il colore non è però relativo alla sabbia, quanto alla presenza di centinaia di fiorellini di color rosato che crescono spontaneamente sulla rena. In loco, oltre agli stabilimenti balneari privati, si trova anche un piccolo punto ristoro, mentre i parcheggi sono ad uso esclusivo dei residenti delle strutture ricettive. L’alternativa, però, è arrivare via mare. I fondali bassi e dolcemente digradanti verso il mare aperto, la bellezza del mare e l’affluenza mai troppo elevata, anche in estate, la rendono una soluzione davvero unica.

Selezionata perché: la policromia dei colori è davvero indimenticabile.
Come arrivare: si consiglia di raggiungere la spiaggia di Sa Marina via mare.

Scopri tutte le località balneari della Sardegna.
  •  
17 Luglio 2024 La Festa di S. Antioco Martire a Sant'Antioco ...

Le tradizioni sono tali perché si ripetono immutate da tempo immemore. ...

NOVITA' close