Cerca Hotel al miglior prezzo

I borghi pił belli della Svizzera: 10 paesini da visitare

Pagina 1/2

Viaggiando tra le valli e le montagne della Svizzera basta davvero poco per trovare paesini e villaggi che sembrano usciti da una fiaba o dall’immaginazione di un pittore.

Incastonati tra vette alpine e verdissime valli, centinaia di deliziosi borghi sparsi qua e là sono tappe imprescindibili di una visita nel Paese elvetico, ma anche ottimi punti di partenza per le escursioni nella natura incontaminata delle Alpi.

Che si tratti della Svizzera italiana, di quella tedesca o di quella francese, per riprendere la divisione culturale e linguistica della nazione, sono davvero numerosi i villaggi che meritano una sosta per una breve visita, o anche solo per scattare una foto da cartolina.

Abbiamo pensato di raccogliere in questo articolo i paesini che ci hanno colpito di più per la loro bellezza, anche se come sempre ci dispiace non poterli citare tutti.
Quella che proponiamo di seguito è la lista dei nostri 10 borghi più belli della Svizzera.

Aarburg


In realtà questo piccolo comune gode dello status di città, anche se conta appena 8.000 abitanti,
Siamo nel Canton Argovia e il paese si trova sulle rive del fiume Aar, sul quale si affaccia anche il principale luogo d’interesse turistico del borgo, ovvero lo scenografico castello (Festung Aarburg) costruito tra l’XI e il XIV secolo.
Il nucleo storico della cittadella medievale fortificata fu trasformato nei secoli per essere adibito anche ad abitazione, mentre la chiesa evangelica che domina la vista dal fiume fu edificata a metà dal XIX secolo in stile neogotico.

Büren an der Aare


Rimaniamo lungo il corso del fiume Aar, ma ci spostiamo nel Canton Berna, per visitare Büren an der Aare, un caratteristico paese di 3.500 abitanti ricco di edifici storici, tra cui la chiesa evangelica, il Municipio (Rathaus) e il castello costruito tra il 1621 e il 1624, sui cui muri sono ancora visibili i fori dei proiettili dell’invasione francese del 1798.
Ciò che però richiama l’attenzione dei visitatori è soprattutto lo straordinario ponte coperto di legno che attraversa il fiume. La struttura fu inizialmente costruita nell’Ottocento, ma quella visibile oggi è molto più recente ed è solo l’ultima di una lunga serie di ricostruzioni.

Romainmôtier


Nella Svizzera francese, Romainmôtier è un comune di circa 500 abitanti del Canton Vaud.
Il cuore del borgo medievale è la chiesa abbaziale dei SS.Pietro e Paolo, uno dei complessi religiosi romanici più antichi del Paese elvetico, costruito a cavallo tra il X e l’XI secolo sulle rovine di un precedente monastero.
Proprio di fronte alla chiesa si trova la torre dell’orologio risalente al XIV secolo, anticamente porta delle mura che difendevano l’abbazia. Tra gli edifici conservati del vecchio convento si può ancora oggi ammirare il Palazzo del Priore, ma nel villaggio si ergono ancora anche la caratteristica Casa del Luogotenente Ballival e la Casa Glayre, edificata nel XVI secolo.

Porrentruy


Nel nord della Svizzera, a pochi km dal confine con la Francia, il paese di Porrentruy è un comune di 7000 abitanti del Canton Giura, il cui paesaggio agricolo e collinare è perfetto per escursioni in bicicletta.
Nel borgo storico si trovano numerose case in stile gotico, barocco e neoclassico, ma anche i principali punti d’interesse turistico: la chiesa di Saint-Pierre (XIV secolo) e la Fontana dei Samaritani del 1564, ma l’edificio più significativo del paese è certamente il castello medievale (Château de Porrentruy), costruito a nord del centro tra il XIII e il XVIII secolo, di cui la tour Réfous è l’elemento più antico. La fortezza fu residenza dei principi vescovi di Basilea.

Oberhofen am Thunersee


Gioiello sulle rive del Lago di Thun, Oberhofen è una località turistica molto apprezzata in qualsiasi periodo dell’anno: con la bella stagione, infatti, il borgo è frequentato da chi cerca un po’ di relax e temperature piacevoli. Le attività principali da fare in paese non sono solo le gite in barca sul lago, ma anche e soprattutto una visita al bellissimo castello e al suo parco.

... Pagina 2/2 ... Con la stagione invernale Oberhofen si trasforma in una delle capitali della neve: non a caso qui ha sede la Federazione Internazionale dello Sci e nelle immediate vicinanze si trovano otto importanti comprensori sciistici svizzeri, tra cui Beatenberg, Wengen-Kleine Scheddeg, Murren-Schilthorn, Kandersteg e Grindelwald.

Bremgarten


Il cuore della cittadina di Bremgarten è il borgo antico, che ha la particolarità di essere chiuso su tre lati da un’ansa del fiume Reuss. Siamo nel Canton Argovia, appena 20 km ad ovest di Zurigo, e questo paese conserva ancora numerose testimonianze architettoniche del passato: si tratta perlopiù di torri, come la cinquecentesca Spittelturm e le quattrocentesche Hexenturm e l’Hermansturm, ma anche antiche chiese, monasteri e case borghesi. Tra i simboli del borgo c’è anche il caratteristico ponte in legno sul Reuss, parzialmente coperto.

Ascona


Ascona è un comune del Canton Ticino affacciato sulla sponda settentrionale del Lago Maggiore.
Conta appena 5.500 abitanti, ma negli anni si è espanso ed è ormai quasi diventato un tutt’uno con l’adiacente Locarno. Vanta la fama di località turistica grazie al suo clima mite nei mesi estivi. Il lago è effettivamente motivo di grande richiamo per i villeggianti, che oltre alle casette colorate e a un placido viavai di persone, in estate trovano qui anche il piacevole festival JazzAscona, con concerti serali all’aperto nel suggestivo scenario del porticciolo illuminato.

Soglio


Nel Canton Grigioni, questo piccolissimo borgo – una frazione del Comune di Bregaglia – conta meno di 300 abitanti. Caratteristiche dell’abitato sono le case a torre, alcune delle quali costruite in pietra tra gli stretti vicoli, mentre il simbolo del villaggio è la chiesa di San Lorenzo.
Soglio si trova su una terrazza naturale tra le montagne della Val Bregaglia ed è stato eletto nel 2015 “Borgo più bello della Svizzera”, ma la sua bellezza era già nota in passato: il pittore Giovanni Segantini lo definì infatti “la soglia del Paradiso” nel XIX secolo.

Morcote


Ancora nel Canton Ticino, per la precisione sul Lago di Lugano (o Lago Ceresio), proprio al confine con l’Italia. Come il già citato Soglio, anche Morcote può vantarsi del titolo di “Borgo più bello della Svizzera”, ottenuto nel 2016 da un concorso popolare.
Le sue stradine e i porticati delle antiche ville fanno di questa località una meta turistica di grande successo. Tra i suoi edifici più significativi ricordiamo l’elegante Palazzo Paleari e la chiesa di Santa Maria del Sasso, originariamente costruita nel XIII secolo e più volte riedificata nel corso della storia, che domina il borgo e il lago dall’alto.

Lauterbrunnen


Forse questo borgo del Canton Berna non è particolarmente bello dal punto di vista architettonico – si tratta infatti di un tipico villaggio di montagna con le case dai tetti spioventi e con i balconi di legno – ma il paesaggio che lo circonda è davvero superlativo: altissime pareti rocciose verticali e ben 72 cascate nei dintorni ne fanno un luogo quasi surreale.
La cascata più famosa è la Staubbach, tra le più alte in assoluto di tutta l’Europa, che compie un salto di 297 metri ed è chiaramente visibile dal paese in qualsiasi momento della giornata: una speciale illuminazione notturna permette infatti di ammirarla anche nelle ore serali. Quando Goethe visitò la valle nel 1779 fu talmente ispirato dall’immagine delle cascate che compose il poema “Canto degli spiriti sopra le acque”.
Oltre al suo aspetto più romantico, Lauterbrunnen è anche una rinomata meta sportiva: è la porta per le escursioni nella regione dello Jungfrau, si trova nelle vicinanze di importanti comprensori sciistici ed è una delle mete più amate dagli appassionati di base jumping.