Cerca Hotel al miglior prezzo

I Laghi di Lamar nella Valle dei Laghi in Trentino

La Valle dei Laghi si trova pochi km a nord-ovest di Trento e deve il suo nome alla presenza di numerosi specchi d'acqua naturali: il Lago di Toblino, quello di Santa Massenza, il Lago di Lamar e l'adiacente Lago Santo, il Lago di Terlago, quello di Cavedine e il Lago di Lagolo.

Dal capoluogo trentino, superate la località Monte Terlago e Vallene, sotto al Monte Paganella, a 714 metri s.l.m., lungo la strada si incontrano i cosiddetti Laghi di Lamar, immersi tra boschi di conifere e faggeti in una natura rigogliosa.

Sulla sinistra, il primo che si raggiunge è il Lago Santo, il più grande dei due. A dire il vero, in origine formavano un solo bacino, ma una frana li ha divisi dando vita a due laghi separati.
Il Lago Santo è il meno frequentato: le sue sponde ricoperte di vegetazione non lasciano molto spazio alle spiagge per accogliere i bagnanti, che quindi si concentrano nelle uniche due aree sassose libere dalle piante, rispettivamente sul lato settentrionale e su quello occidentale.

Diversa è la situazione del Lago di Lamar, ad appena duecento metri di distanza. Anche se più piccolo del precedente (ha una superficie di circa 45.000 m²), qui il bel prato che si allarga sulla riva sud-occidentale è spesso preso d'assalto dai turisti e dagli abitanti del posto, soprattutto nel fine settimana. La presenza di un bar sulla strada è un punto di riferimento per i bagnanti, che possono trascorrere una tranquilla giornata sul lago potendo contare sul ristoro offerto dal bar pizzeria “Tre Faggi” e con la sicurezza di un bagnino che controlla la situazione dalla torretta sulla spiaggia.

L'acqua trasparente assume spettacolari colorazioni cristalline nei pressi della riva, dove è più bassa e dove si possono osservare i pesci nuotare indisturbati. Relax sulla spiaggia e nuoto libero sono chiaramente le attività più amate della gente, mentre i ragazzi più giovani amano tuffarsi dalla parete rocciosa che lambisce il versante orientale del lago. Alcuni appassionati, invece, si cimentano anche nelle escursioni subacquee.
Pur non essendo particolarmente profondo, basta spostarsi di pochi metri dalla riva per non toccare più: consigliamo quindi a chi non è sicuro dei propri mezzi di non avventurarsi in azzardate traversate a nuoto.

Cosa fare nei dintorni

Il territorio dei Laghi di Lamar è caratterizzato da fenomeni carsici. L'esempio più significativo è quello del cosiddetto Abisso di Lamar, una grotta che si inoltra nella montagna fino a -380 metri di profondità, a pochi passi dalla riva meridionale. Ovviamente l'escursione – potenzialmente pericolosa – si può compiere in sicurezza in piccoli gruppi attrezzati e accompagnati da una guida speleologica esperta.
Dal lago partono inoltre diversi sentieri da percorrere a piedi che conducono alla vetta della Paganella.

Dove dormire

In tutta la vallata si trovano numerosi alberghi e B&B. C'è anche un camping, il Campeggio Laghi di Lamar, in loc.Vallene.

Come arrivare

Da Trento, percorrendo la SS45bis e poi la SP18dir si raggiunge la Valle dei Laghi.
Giunti a Monte Terlago, si prosegue sulla Strada dei Laghi di Lamar oltrepassando la località Vallene. Appena 1 un km più avanti si trova il Lago Santo e, subito dopo, quello di Lamar.
  •  
close