Cerca Hotel al miglior prezzo

Al mèni, a Rimini il circo mercato

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Al mèni” porta con se un fascino particolare, quasi esotico. Sembra un termine originario di altri paesi e di altre culture. Invece no, appartiene al dialetto romagnolo e significa “Le mani”. Tonino Guerra lo ha usato per intitolare una delle sue tante poesie, in bilico fra sogni, speranze e realtà.
Massimo Bottura, lo chef stellato, lo ha scelto di riflesso per caratterizzare la manifestazione che ormai da quattro edizioni porta a Rimini, nel parco del Grand Hotel e sul lungomare limitrofo, piatti gourmet ed il meglio delle eccellenze alimentari della Regione.

Sotto ad un tendone da circo tutto colorato e contraddistinto dalla scritta 8 e ½ di felliniana memoria si affiancheranno nelle due giornate del 23 e 24 giugno 2018, tanti chef stellati orginari della Regione e altrettante promesse della cucina internazionale che daranno prova della loro bravura offrendo piatti d’autore a prezzi da street food.

Attorno al tendone si concentreranno alcuni dei punti più significativi della manifestazione, a partire dallo spazio aperto, chiamato Matrioška, riservato alle produzioni artigianali per arrivare a quello dedicato ai punti di ristoro, in linea con il tenore della manifestazione
Trattandosi di “Al mèni” il cibo proposto apparterrà alla categoria street food gourmet, economico, da consumare passeggiando ma sempre esclusivo e ricercato negli ingredienti e nella preparazione.

Sul lungomare e sino a piazzale Boscovich, infine, il mercatino dei produttori consentirà di assaggiare e acquistare le tipicità del territorio.

All’appello risponderanno molte delle tipicità inserite nel paniere dei prodotti Dop e Igp di cui l'Emilia-Romagna si fregia e che l’hanno resa unica in Europa, dal culatello di Zibello all’aceto balsamico di Modena, dal Parmigiano Reggiano allo squacquerone.
L’idea di organizzare “Al mèni” nasce dall’intenzione di Bottura di valorizzare l’importante valore aggiunto offerto dal territorio romagnolo in termini di ricchezza di materie prime, creatività e artisti. Bastano due nomi per aprire lo scrigno: Federico Fellini e Tonino Guerra.

La manifestazione è intrisa dalle tracce legate all’universo immaginario del grande regista, a partire dal tendone chiamato 8 e ½ fino alla scelta della location, il Grand Hotel, da lui così tanto amato. Di Tonino Guerra e del suo profondo legame con la Romagna riminese c’è il titolo della stessa, “Al mèni”: solo due parole, semplici ma ricche di significati.

Accanto al tendone, vicino al punto dedicato allo street food d’autore realizzato dai cuochi di CheftoChef, l’associazione regionale che riunisce cuochi e produttori di eccellenza, troverà spazio una gelateria stellata dove saranno protagoniste le produzioni artigianali supportate dagli esperti della Carpigiani Gelato University e dalle tecnologie di MO.CA.

Ovviamente farà da corollario alla manifestazione, un denso programma di presentazioni, dibattiti, eventi, incontri organizzati sotto l’egida e la guida di Slow Food Emilia-Romagna. In più, per gli amanti dei pic nic all’aria aperta, è possibile pranzare nel giardino del Grand Hotel nell’ambito del Déjeuner sur l'herbe organizzato da Claudio di Bernardo, chef del Grand Hotel di Rimini, in collaborazione con i cuochi del festival ed i suoi organizzatori.

Informazioni utili, date e orari per partecipare all'evento

Nome: Al mèni
Dove: Piazzale Fellini, Rimini.
Date: 23-24 giugno 2018.
Orari: dalle 10 del mattino fino a notte.
Tipo: mostra mercato.
Programma: tutti i dettagli sul sito ufficiale.
Come arrivare: il Piazzale Federico Fellini e il Grand Hotel si trovano nei pressi del lungomare cittadino, proprio alle spalle della spiaggia.

Scopri tutti gli eventi dell'Emilia-Romagna.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Giugno 2018
D L M M G V S
         
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  

 Pubblicato da il 03/05/2018 - - ® Riproduzione vietata