Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle delle Isole Tremiti

Le Isole Tremiti sono un paradiso naturale della Puglia davvero suggestivo, nel quale ogni estate si riversano migliaia di turisti.
L'arcipelago è ufficialmente dichiarato Area Marina Protetta ed è parte del Parco Nazionale del Gargano.

Vista la morfologia delle isole qui non si trovano grandi spiagge, quanto piuttosto tante piccole calette rocciose. Le coste delle Tremiti sono ideali per essere esplorate in barca, poiché ospitano numerose grotte (la più famosa è la Grotta del Bue Marino), ma sappiamo che chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze sulle isole avrà sicuramente voglia di concedersi un po' di relax anche a terra. Per questo abbiamo pensato di fare una panoramica delle spiagge più belle delle Tremiti, circondate dal mare più spettacolare di tutto il versante adriatico.

Cala della Arene
Si trova sull'Isola di San Domino ed è la principale spiaggia sabbiosa delle Tremiti.
Una lingua di sabbia bianca bagnata dalle acque calme e cristalline di questo tratto di Adriatico lungo la costa orientale dell'isola, vicino al porticciolo.
Cala delle Arene è attrezzata con lettini e ombrelloni ed è solitamente molto frequentata dai vacanzieri. A fianco si trova la Grotta dell'Arenile.

Pagliai
Nel nord-est di San Domino, proprio di fronte al Cretaccio, la spiaggetta di Pagliai è decisamente la più fotogenica delle Tremiti, vista la sua posizione in una piccola baia ai piedi di un'impressionante falesia. Proprio il rischio di caduta massi dalla parete rocciosa renderebbe in realtà la spiaggia di sabbia non fruibile, ma durante la stagione estiva i turisti vi arrivano in barca per fare il bagno in questo contesto spettacolare. Al pomeriggio il sole scompare dietro alle rocce, per cui rimane completamente in ombra.

Cala Matana
Sempre sulla costa est di San Domino, Cala Matana (o Cala della Duchessa) è stata resa celebre dall'album Luna Matana di Lucio Dalla, che qui aveva una casa.
La caletta, stretta tra le rocce e la vegetazione, presenta un mare cristallino ottimo per lo snorkelling. È raggiungibile con un facile sentiero che si inoltra nella natura dell'isola. Sulla piccola spiaggia di sabbia ci sono sdraio e ombrelloni a pagamento (piuttosto cari, a dire il vero) ed è normalmente molto affollata.

Cala Zio Cesare
Deve il nome al guardiano del faro che anni fa ormeggiava qui la sua barca. Questa tranquilla caletta fatta di scogli si trova nell'estremo sud dell'isola di San Domino e si può raggiungere a piedi attraverso un sentiero tra i pini d'Aleppo.

Cala degli Inglesi e Cala dei Benedettini
Si trovano lungo la costa occidentale di San Domino e sono separate dalla Punta del Vapore. Qui sorge anche un villaggio del TCI. Queste spiagge di scogli e rocce sono lambite da un mare cristallino che digrada dolcemente Tutt'attorno i pini d'Aleppo fanno da cornice alla suggestiva immagine da cartolina delle due cale.

Cala dello Spido
Siamo nuovamente nella costa orientale di San Domino, tra Cala Matana e Cala delle Arene.
A Cala dello Spido sostano spesso le imbarcazioni private, che si concedono un po' di pausa in questo splendido scenario tra rocce e vegetazione. É possibile anche raggiungere la cala via terra percorrendo un sentiero nella natura. La spiaggia non è ovviamente attrezzata, ma si può stendere il proprio telo su qualche scoglio e godersi così una tranquilla giornata di sole.

L'isola di Capraia
Ci spostiamo sull'isoletta di Capraia, raggiungibile solo con imbarcazioni private (è possibile mettersi d'accordo con qualche pescatore locale per un passaggio o per un tour). I turisti vi si recano soprattutto per fare immersioni (il punto più famoso è Punta Secca) e per ammirare la suggestiva forma dell'Architiello, un arco di roccia sul mare di fronte alla costa nel nord-est dell'isola.
Tuttavia, per chi volesse anche solo fare una semplice nuotata o approdare sull'isola, segnaliamo le insenature più caratteristiche: cala del Cafone, cala del Falconetto, cala dei Pesci, cala del Caffè. cala Grande, cala dei Turchi e cala Sorrentino (o Pietre di Fucile), dotata anche di una piccola spiaggia di ghiaia.

Le altre isole
Le altre isole delle Tremiti non presentano molte spiagge, o almeno non nel senso classico del termine. A San Nicola l'unica è spiaggia di Marinella, nel nord dell'isola (vicino al cimitero), mentre il Cretaccio è di fatto solo un grande scoglio, attorno al quale si può girare, magari in canoa, per visitarne gli anfratti.
Ricordiamo infine che l'isola di Pianosa, distante circa 14 miglia dalle altre Tremti, non solo non è accessibile ai turisti, ma non si può neanche navigare nelle sue acque. Si tratta di una riserva marina e per questo non è ammesso neanche l'avvicinamento.
  •  

 Pubblicato da il 04/04/2017 - 3.449 letture - ® Riproduzione vietata

close