Cerca Hotel al miglior prezzo

Il rinnovamento della metro di New York City: con WiFi e ricariche USB

La metro di New York CIty si rifà il look: tra qualche anno diventerà ancora più innovativa e dotata di comfort per i tantissimi passeggeri che ogni giorno attraversano la città a bordo di vagoni ormai obsoleti, non più in linea né con le esigenze di un flusso enorme di viaggiatori né con le nuove tecnologie.

Questo rinnovamento avverrà entro il 2020, a detta del governatore Andrew Cuomo. Per quella data il progetto di ampliamento e innovazione della fitta rete metropolitana dovrebbe essere completato, al costo di 27 miliardi di dollari: un grande investimento in nome di una maggiore sicurezza a bordo, oltre che di un miglioramento generale delle condizioni di viaggio di cittadini newyorkesi e turisti.

Il progetto prevede per prima cosa un maggior numero di carrozze: ne vedremo in circolazione ben 1025 in più e garantiranno ai viaggiatori maggiori spazi e comodità. Per esempio, avranno porte più grandi grazie alle quali i passeggeri potranno salire o scendere dai treni creando meno calca e più rapidamente, favorendo un transito dei mezzi più breve.

Durante il viaggio i passeggeri potranno ingannare il tempo o lavorare/studiare usufruendo di un collegamento wifi a Internet gratuito: ottimo, nell'era in cui siamo tutti continuamente connessi alla rete e in cui sfruttiamo ogni momento morto per leggere e mail, inviare messaggi, navigare sui social network ecc. Sulle carrozze verranno inoltre installate porte USB per ricaricare cellulari e dispositivi mobili, ma anche display interattivi che informeranno i viaggiatori su fermate, percorsi, stazioni di arrivo e provenienza, ritardi o variazioni di orari ecc.

A capo del progetto di restyling della rete metropolitana di New York City c'è MTA (Metropolitan Transportation Authority) che, oltre a rinnovare i vagoni rendendoli più comodi ed efficienti e ad ampliare la rete di collegamenti, ha in mente di coinvolgere nel programma anche le stazioni.

Inizialmente le stazioni interessate a quest'opera di innovazione saranno 31, ma si calcola che nel giro di un decennio l'operazione possa estendersi a 170 stazioni su 496 con l'obiettivo di renderle più uniformi sia dal punto di vista estetico che da quello dei servizi. Anche nelle stazioni verranno istituiti punti di ricarica per dispositivi mobili, oltre che un collegamento a Internet gratuito; e anche lì troveranno posto display informativi a servizio dei viaggiatori.

Dietro il progetto si cela però un'altra esigenza: quella di far fronte a un calo nel numero di viaggiatori da quando altri servizi come taxi, car sharing e bike sharing sono diventati una valida alternativa ai trasporti pubblici sotterranei, che quasi mai offrono tra l'altro una connessione a Internet stabile e dunque impediscono a chi viaggia di lavorare o usufruire della rete durante i lunghi viaggi da un punto all'altro dell'enorme città.

Recentemente i mezzi pubblici sono minacciati da un altro concorrente, Uber, che proprio nelle ultime settimane ha offerto ai passeggeri di Manhattan la possibilità di percorrere ogni giorno una stessa tratta, in condivisione con altre persone, a tariffe super convenienti.

Con queste premesse, dunque, chi ha voglia di viaggiare in metro quando può farlo in auto addirittura risparmiando sull'abbonamento?

Tempo di correre ai ripari, dunque, per rendere la metro di nuovo appetibile nel settore dei trasporti, e fornire un mezzo mederno per consentire ai turisti la visita delle principali attrazioni di New York City.
  •  

 Pubblicato da il 20/07/2016 - 5.794 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close