Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Empire State Building

Visita all'Empire State Building, lo storico grattacielo di New York City

Pagina 1/2

Per una quarantina d’anni è stato il grattacielo più alto del mondo, e poco importa se dopo il 1973 ha perduto quel primato: l’Empire State Building è stato da subito, ed è tuttora, un affascinante colosso nel bel mezzo di Manhattan, che sembra trafiggere il cielo o voler decollare. Se si considera l’antenna televisiva posizionata sulla cima, il palazzo della Fifth Avenue raggiunge i 443,2 metri d’altezza e conta ben 102 piani serviti da 73 ascensori. Numeri da capogiro, superati negli anni Settanta dall’inaugurazione delle Torri Gemelle, ma rimasti per New York City dei record di cui essere fieri.

Quasi a voler vincere una gara il più in fretta possibile, l’Empire State Building fu costruito con una velocità sorprendente: le fondamenta si gettarono nel 1930 e 14 mesi dopo il gigante era già impettito al suo posto, e aveva già battuto l’ex grattacielo più alto del mondo, il Chrysler Building. Nel maggio del 1931 ci fu l’inaugurazione, ma i festeggiamenti lasciarono presto spazio a una certa amarezza: era il tempo della grande depressione, e molti uffici rimasero a lungo inutilizzati. Accendere le luci per nascondere la sconfitta servì a poco: si capiva la desolazione del palazzo, che venne ribattezzato “Empty (vuoto) State Building”.

Ma seguirono anni movimentati, che lo videro protagonista di avventure e sventure, e a poco a poco, superata la crisi economica, gli acquirenti degli uffici si fecero vivi. Nel 1945 il grattacielo riportò dei danni a causa di un incidente aereo: un bombardiere B-25 Mitchell colpì la facciata settentrionale dell’edificio, subito sotto l’ottantesimo piano, e 14 persone persero la vita. Pochi anni dopo la tragedia, l’ESB veniva dotato dell’antenna televisiva tuttora visibile, ritta sulla cima e alta più di 50 metri, e nel 1994 fu sotto i riflettori per l’impresa di Alain Robert, il temerario francese che lo scalò completamente a mani nude.

Il cinema, ad ogni modo, aveva già ampiamente alimentato la fama dell’Empire State Building, ad esempio includendolo a soli due anni dalla sua fondazione, nel 1933, nella celebre pellicola King Kong, dove il gigantesco protagonista veniva ucciso proprio sulla cima del grattacielo. In seguito si è diffusa l’usanza di illuminare il palazzo con vari colori nelle occasioni di festa: si trasformò in un’enorme torcia blu per l’ottantesimo compleanno e per la morte di Frank Sinatra, venne illuminato coi colori della bandiera americana nel 2001 quando morì Joey Ramone (voce dei Ramones), è diventato un grande arcobaleno con la legalizzazione dei matrimoni gay nel giugno 2011, e ormai ogni anno assume i toni del tricolore italiano in occasione del Columbus Day. Per non parlare delle luci rosse e verdi del periodo natalizio.

Un grattacielo, dunque, che affascina per molti motivi: non stupisce che qualcuno l’abbia proposto come una delle Sette Meraviglie del mondo moderno. Non solo è altissimo e ha una linea elegante a gradoni, ma è entrato a far parte dell’immaginario collettivo mondiale. Immortalato da poster, scatti di fotografi illustri, film di successo e infinite cartoline newyorkesi, è un simbolo della Grande Mela che si veste di luce per adattarsi all’atmosfera delle feste.
Appena entrati ci si trova nella hall, sede di mostre ed esposizioni a tema. Si vedono, ad esempio, foto e poster del film King Kong, provenienti dalla collezione personale dell’attrice Fay Wray.
Poi il grattacielo coccola i visitatori con lo stile art déco del seminterrato -tra chioschi di giornali, centri estetici e centri commerciali- e li sorprende con lo Skyride al secondo piano, un volo simulato sui principali monumenti della città che dura 8 minuti.

Ma la maggior parte dei turisti passa velocemente tra i negozi e tralascia senza rimpianti lo Skyride: molto meglio avventurarsi nella salita, facendo una prima tappa all’86mo piano. Il panorama è già splendido, ma con un biglietto supplementare si può osare ancora di più, servendosi di un secondo gruppo di ascensori e raggiungendo l’Osservatorio del 102esimo piano. Da qui lo sguardo può spaziare sui quattro stati vicini, dal New Jersey al Connecticut, dalla Pennsylvania al Massachusetts, se si ha la fortuna di visitare l’Empire State Building: in un limpido giorno di sole la visibilità supera i 100 km, ma purtroppo si riduce spesso a 20-30 km per colpa dell’inquinamento.

INFORMAZIONI PRATICHE
Per accedere agli osservatori entrate dall’ingresso principale sulla Fifth Avenue, tra la 33rd Street e la 34th Street. Gli ascensori sono accessibili ai portatori di handicap e ai bambini in carrozzina o passeggino.
Per informazioni sui tempi di attesa, sulla visibilità dalle terrazze panoramiche o qualsiasi altra richiesta, potete chiamare il (212) 736-3100.

Orari di apertura dell’Osservatorio (86mo e 102esimo piano):
365 giorni all’anno dalle 8.00 del mattino alle 2.00 di notte.
L’ultimo ascensore generalmente sale all’una e 15 di notte, ma l’orario può essere soggetto a variazioni.

ESB After Dark: Ogni giovedì, venerdì e sabato dalle 22.00 all’una all’Osservatorio dell’86mo piano, meteo permettendo, un sassofonista jazz intrattiene gli ospiti. Non ci sono costi aggiuntivi.

Tariffe d’ingresso:
Adulti $22.00
Senior $20.00
Bambini (6-12 anni) $16.00
Bambini (fino ai 5 anni) gratis
ESB Express Pass (per evitare code) $45.00
... Pagina 2/2 ... ESB Audio Tour $8.00

New York City Pass: Il NY City Pass vi consente di risparmiare quasi il 50% sul prezzo del biglietto d’ingresso all’Observatory dell’86mo piano (compreso l’Audio Tour), insieme a molte altre attrazioni cittadine. I possessori del NY City Pass accedono al 102esimo piano pagando $15 aggiuntivi. Per informazioni e per acquistare il biglietto: it.citypass.com/new-york.

Audio Tour:
L’audio tour è un’esperienza interessante e divertente: sette registrazioni da tre minuti ciascuna, corrispondenti a sette punti panoramici numerati, che raccontano storie e aneddoti riguardo alle attrazioni più belle di NYC visibili da lassù.
I biglietti per l’audio tour sono disponibili all’Observatory Ticket Office al secondo piano dell’edificio.

Gruppi:
Per organizzare al meglio una visita di gruppo (scolastica o di piacere) è bene contattare l’ufficio apposito.
Tel: (212) 736-3100
Fax: (212) 947-1360
E-mail: sales@esbnyc.com

Norme di Sicurezza:
Tutti i visitatori dell’Empire State Building devono passare dai controlli di sicurezza prima di salire all’Osservatorio, quindi è bene armarsi di pazienza e prepararsi a tempi d’attesa più o meno lunghi, a seconda dell’affluenza turistica. Di solito la coda è più breve tra le 8.00 e le 11.00, tra le 14.00 e le 17.00 e dopo le 21.00.
Alcuni oggetti sono proibiti (oltre, ovviamente, a qualsiasi tipo di arma e oggetto pericoloso): non portate con voi bottiglie o bicchieri di vetro, bevande alcoliche, lattine, strumentazioni fotografiche ingombranti (ad es. cavalletti), equipaggiamenti sportivi (skateboard o pattini), bombolette spray, strumenti musicali, grandi borse o valigie e -dulcis in fundo- maschere o travestimenti.

Il negozio “Empire: The Store”
All’80mo piano troverete un negozio di souvenir fornito di gadget vari, cartoline, piccole riproduzioni dell’ESB, libri e giochi a tema, aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 2.00.

Come arrivare:
Metropolitana: 1, 2, 3, 9, B, D, N, Q, R, V (solo nei giorni feriali) per 34th Street
Autobus: M1, M2, M4, M5, M6, M7, M16, M34
Fermata dell'autobus a due piani CitySights NY: n. 6 - Downtown Tour

Sito ufficiale dell’Empire State Building, sezione Turismo: www.esbnyc.com

 Pubblicato da il 12/08/2014 - 3.757 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close