Cerca Hotel al miglior prezzo

La scuola di magia in stile Harry Potter: nel castello di Czocha in Polonia

Castelli, palazzi e atmosfere da fiaba. I panorami che caratterizzano la regione della Bassa Slesia in Polonia sono i più adatti ad avvolgere la Scuola di Magia organizzata dalle associazioni Liveform (Polonia) e Rollespilsfabrikken (Danimarca), nel castello di Czocha, uno degli edifici più rappresentativi della zona.

Ogni evento coinvolge 140 partecipanti, protagonisti del grande gioco di ruolo dal vivo che ricorda, in ognuna delle sue fasi, la scuola di Hogwarts. Ma non fatevi trarre in inganno. Anche se l'accostamento viene spontaneo, le associazioni tengono a precisare che non si tratta di eventi legati direttamente a Harry Potter. Ogni riferimento è indiretto. Per quattro giorni, dal giovedì pomeriggio alla domenica a pranzo, i partecipanti, ammessi dai 18 anni in su, dimenticano la loro vera identità per assumere quella di aspiranti maghi e stregoni.

Indossate le toghe e brandita la bacchetta magica, ogni studente viene associato ad una Casa e frequenta le lezioni di magia che occupano almeno sei ore nel corso della giornata. I pasti si consumano tutti insieme, nel grande refettorio, e, fra un incantesimo e l'altro, ogni personaggio deve cimentarsi in prove e confronti sospesi soltanto per cinque ore, dalle 2 alle 7 del mattino, quando ogni tipo di attività viene interrotta. Non mancano le magiche creature che animano la foresta e scuotono la quiete del castello, imbrogli e sotterfugi. Il tutto per 375 euro, vitto e alloggio inclusi.

La lingua ufficiale del college è l'inglese per unire i partecipanti provenienti da ogni parte del mondo. Referenti della Scuola sono ovviamente il Preside ed i professori di arti magiche, spesso in contrasto fra loro. Gli studenti si dividono in tre categorie, in base al loro grado di conoscenza, juniors, studenti del primo anno caratterizzati dalla ferrea volontà di entrare nella tradizione del college, seniors, quelli al terzo anno di studi, già entrati di diritto nell'albo d'oro della scuola ed i Sophomores , gli intermedi.

Cinque sono i percorsi di studio proposti e seguiti dagli studenti guidati da un tutor. Un capitolo importante rivestono le Case che offrono supporto e senso di appartenenza ad ognuno degli aspiranti maghi, attraverso simboli e colori.

C'è il drago della casa di Faust, simbolo di conoscenza e potere, dai coloro blu e oro, il Golem verde e bronzo della casa Molin, legato a lealtà e scaltrezza, l'aquila bianca su fondo rosso e argento di casa Sendivogius le cui caratteristiche sono il coraggio, l'onore e la diplomazia, il gallo arancio e marrone di casa Durentius, immagine di diligenza e valore, il leone d'argento che spicca sul fondo bianco e porpora di casa Libussa, simbolo di lungimiranza, audacia e creatività.

Le tre fasi del gioco partono dal dopo cena del giovedì e si protraggono fino alla grande festa del sabato, dove gli ultimi confronti lasciano spazio a discorsi e commiati per annegare nelle disponibilità offerte dal bar che resta aperto fino alle 4 del mattino. La permanenza al college non lascia spazio ad altro se non alla magia in una sfida all'ultimo incantesimo contro i propri limiti e quelli dei concorrenti e all'emozione di vestire, per quattro giorni, i panni di streghe e stregoni.

Un bus dedicato collega Berlino al castello di Czocha, per soli 50 euro. La partenza, al giovedì, è alle 9,30 dall'aeroporto di Tegel e alle 11 da Schönefeld. ll rientro segue lo stesso itinerario con partenza dal castello alle 12 (arrivo a Schönefeld alle 14 e a Tegel alle 15,30). Info: www.cowlarp.com/
  •  

 Pubblicato da il 25/01/2016 - 17.003 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close