Cerca Hotel al miglior prezzo

Le isole degli animali: conigli, maiali, cavalli, scimmie, canguri e gatti

Spesso, guardando le tragiche ed assurde notizie rilanciate da televisioni e giornali, ci si domanda se questo tragico mondo non sarebbe stato meglio senza la presenza della razza umana, che sembra voler far di tutto per rovinare, definitivamente, la bellezza di questo pianeta.

Tuttavia esistono dei luoghi in cui a farla da padrone non sono fortunatamente gli uomini, ma alcuni amici a quattro zampe! Scopriamoli insieme.

Okunoshima, l'Isola dei Conigli

Il regno dei conigli, per esempio, si trova a Okunoshima, in Giappone. Chiamata anche Usaga Jima, o addirittura Isola dei Conigli, questa piccola isola è stata immortalata in centinaia di video diventati virali, i cui protagonisti sono proprio i conigli. A centinaia gironzolano per strade e boschi, e rappresentano ormai l’attrattiva principale di un luogo che fino a poco fa non godeva di una buona fama: Okunoshima, infatti, era il luogo in cui il Giappone fabbricava le sue armi chimiche durante la Seconda Guerra Mondiale, e ai tempi fu addirittura cancellata dalle carte geografiche, per farne una località segreta in cui sperimentare gli effetti del gas letale proprio lì prodotto. La provenienza dei conigli non è certa, ma al riguardo sono state elaborate teorie più o meno credibili. Per esempio, si ipotizza che siano stati portati sull’isola proprio durante il periodo delle sperimentazioni chimiche, e che siano stati utilizzati come cavie per osservare l’azione dei gas sugli esseri viventi. Altri credono, invece, che negli anni Settanta degli studenti abbiano portato sull’isola pochi esemplari che si sono via via riprodotti, fino a sfiorare il migliaio. Okunoshima, nonostante il suo passato a tinte fosche, ha oggi cambiato totalmente la sua immagine: è, infatti, meta di turisti che ne apprezzano le spiagge, i campi da golf e, ovviamente, i coniglietti.

Isola dei maiali, Bahamas

Il panorama delle isole degli animali non si conclude certo qui: alle Bahamas, per esempio, troviamo l’isola dei maiali. Ai simpatici suini, addirittura, è riservata un’intera spiaggia, quella di Big Major Cay, dove si può nuotare con loro nelle acque cristalline dell’isola tropicale. Secondo la leggenda, i maiali si trovano lì da quando dei marinai li avevano temporaneamente abbandonati, per poi trovarli al loro ritorno e cibarsene, ma caso volle che gli uomini non fecero ritorno e che gli animali facessero dell’isola la loro colonia. Diciamolo pure, i simpatici suini hanno trovato il loro vero paradiso!

Isola dei Cavalli, Virginia

Anche i cavalli hanno la loro isola: Assateague, in Virginia. Anche in questo caso, gli animali sono diventati una delle attrazioni principali del luogo, esempio di vita selvaggia da ammirare in mezzo al paesaggio. E anche in questo caso, le teorie sull’origine della presenza dei cavalli sull’isola sono diverse: da quella secondo cui essi giunsero sulla terraferma dopo essere scampati a un naufragio, a quella secondo cui i primi colonizzatori li portarono con sé per evitare di pagare una tassa sul possedimento di animali.

Isola delle scimmie, Portorico

Monkey Island, poi, il cui vero nome è Cayo Santiago e si trova a Portorico, è la patria di oltre un migliaio di scimmie, che dal 1938 fanno parte di un’area riservata a studi accademici e scientifici tra le più importanti al mondo.

Isola dei Canguri, Australia

Se poi volessimo volare fino al sud dell'Australia, qui ci attende tutto il fascino dell'isola dei canguri: Kangaroo Island è la terza per superficie tra le isole della Confedrazione Australiana, e per un terzo il suo territorio è protetto. Oltre che incontrare con facilità i simpatici roditori salterini, dai piccoli wallaby dama al più imponente canguro grigio, alto come un ragazzo e può pesare fino a 50 kg, qui si possono vedere grandi distese di leoni marini, come anche delle piccole colonie di pinguini.

Aoshima l'isola dei gatti

Concludiamo con l’isola dei gatti: Aoshima, ancora in Giappone, un villaggio semi deserto di pescatori in cui un centinaio di felini si aggirano per le vie. Portati sull’isola, inizialmente, per allontanare i topi dalle barche, i gatti si sono moltiplicati negli anni fino a superare addirittura l’esiguo numero di anziani abitanti. Attualmente trovate un uomo ogni 6 felini, in pratica come se in Italia vivessero quasi 400 milioni di gatti!
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close