Cerca Hotel al miglior prezzo

Turbolenze in volo: tenete sempre le cinture allacciate

Pagina 1/2

L'altro giorno su un Airbus 380 (il più grande aereo da trasporto passeggeri al mondo) della Singapore Airlines in volo da Singapore a Mumbai in India, ci sono stati 22 feriti a causa di una forte turbolenza.

Tra loro 8 passeggeri e ben 14 assistenti di volo. Passi per gli assistenti di volo che in caso di turbolenza violenta possono essere colti di sorpresa mentre fanno il servizio di bordo e che devono subito fare alcune operazioni per la sicurezza ma perchè i passeggeri? Perchè alcuni passeggeri nonostante gli annunci ed il segnale “allacciare le cinture” (o “seat belts on”) fosse stato attivato non indossavano le cinture. (Notizia)

In un volo Londra Napoli dell'EasyJet di Lunedì 1° Settembre due assistenti di volo hanno avuto delle leggere contusioni mentre i 154 passeggeri risultavano spaventati ma fortunatamente incolumi per una forte turbolenza. Sapete perchè? Erano tutti disciplinatamente seduti e legati. (Notizia).

Questi sono solo due dei più recenti episodi ma andando indietro negli anni in internet ne troverete dozzine. Si badi, quasi tutti senza le minime conseguenze ma con grande fastidio e a volte paura da parte dei passeggeri. Nonostante gli sforzi degli amici metereologi che fortunatamente fanno un lavoro egregio di previsione, la turbolenza arriva a volte senza preavviso...e con una violenza inaspettata, gli assistenti di volo che devono pensare alla sicurezza dei passeggeri rimettendo a posto i carrelli con le bibite e i pasti e controllando che tutti siano seduti purtroppo sono i più esposti. E si, perchè gli assistenti in realtà sono prima di tutto dedicati alla sicurezza delle persone in cabina, non alle bibite.

I piloti, credetemi, fanno di tutto per evitare di “ballare”: cambiando quote di volo o circumnavigando le perturbazioni ma la turbolenza non è necessariamente legata a condizioni di maltempo,esiste ahimè anche la “turbolenza in aria chiara” ovvero con cielo sereno e visibilità ottima. Spesso inaspettata e senza preavviso.
Per gli appassionati meteo seguite questo link per approfondire.

... Pagina 2/2 ...
Il cielo è un po' come il mare ma di sicuro non esistono i vuoti d'aria! Quello era un modo di dire dei nostri nonni e di qualche giornalista poco informato: esiste forse un vuoto d'acqua? Esistono invece, appunto, le turbolenze. Le masse d'aria che si muovono in cielo sono enormi e a volte sono perturbate per vari motivi:il motivo classico è quello dei fronti nuvolosi o temporaleschi.

Ci possono essere poi delle sorte di “scalini” tra una massa d'aria e l'altra che hanno temperature diverse dove scorrono “cascate” oppure l'orografia del terreno sottostante che può influenzare gli strati fino ad alta quota. In un volo di 10-12 ore, attraversando 2 o 3 continenti molto probabilmente prima o poi si incontreranno turbolenze.

E' comprensibile che ogni tanto ci si sgranchisca la schiena e le gambe,anzi è salutare ma un volo non è una gita delle scuole medie con il pullman e anche dopo un volo di un'ora, in Italia, magari sorvolando le Alpi o atterrando in un aeroporto in riva al mare ci si potrà ogni tanto aspettare di “ballare”. Questo è navigare per aria, è un po' come quello per mare. Insomma se posso suggerire qualcosa di pratico e utile,quando volate tenete sempre le cinture allacciate e regolatevele non troppo larghe. Anche quando tutto sembra calmo e liscio come l'olio e non è stato attivato il segnale. E, vi prego, prestate attenzione ai vostri piccoli.

Com.te Fabio Cassan

Pilota di linea, ex pilota militare con 15.000 ore di volo.Si è occupato per molti anni nella sua compagnia dei seminari per aiutare i passeggeri a combattere la paura di volare in collaborazione con una psicologa. Oggi, tra l'altro,si interessa di sicurezza del paziente tenendo lezioni in alcuni ospedali ed università e trasferendo la metodologia usata per la sicurezza del volo e del fattore umano in aviazione alla medicina e alla chirurgia.Recentemente ha partecipato ad un corso per investigatori di incidenti aerei organizzato dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo.

www.pauradivolare.org
Seguilo su Twitter

01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close