Cerca Hotel al miglior prezzo

IXION: l'aereo senza finestrini ma trasparente

Pagina 1/2

Soffrite di claustrofobia, l'idea di muovervi a centinaia di km all'ora all'interno di una scatola di ferro vi spaventa? Se le vostra risposta è affermativa allora il futuro dell'aviazione potrebbe essere poco attraente per voi! Nel mondo degli aerei sembra stia prendendo piede un concetto avveniristico, che potrebbe avere la conseguenza di vedere scomparire i finestrini dagli aerei! Questo grazie a nuove tecnologie che potrebbero dare l'illusione di avere una fusoliera con le pareti...trasparenti! In questo caso, allora, diverebbero problematici anche i passeggeri che soffrono di... agorafobia!

L'idea del momento è dei francesi di Technicon Design che hanno presentato il progetto IXION, teoricamente già realizzabile. Ma già un altro aeroplano del genere è in avanzato stato di progettazione, e potrebbe diventare operativo entro solo 4 anni!

L'idea è tutto sommato semplice: al posto dei finestrini verrebbero installati dei display leggerissimi, in materiale plastico, su cui viene visualizzato il cielo ed il paesaggio esterno al velivolo. Queste tecnologie sono molto allettanti per le compagnie low cost, sempre molto attente a risparmiare su tutto: ciascun finestrino, di fatto un potenziale punto di debolezza sulla fusoliera, rappresenta con i suoi supporti un peso aggiuntivo per l'aeroplano, che poi deve essere moltiplicato per le decine di file dell'avioetto e per i due lati del velivolo. E maggiore peso significa automaticamente un maggior consumo e un costo più elevato per il carburante. Volare senza finestrini sarebbe decisamente più economico!

... Pagina 2/2 ...
In linea teorica, rivestendo tutto l'interno della fusoliera con questa pellicola elettronica, compresi i pavimenti, si potrebbe avere la sensazione di trovarsi liberi nel vuoto! Il nuovo tipo di schermi funzionano utilizzando una tecnica chiamata "elettronica stampata" (printed electronics - PE), che implica l'uso di inchiostri conduttivi per trasportare la corrente elettrica su carta e plastiche, a costi veramente ridotti, che applicate diventono dei leggerissimi schermi lowcost.



Questa tecnologia verrà probabilmente implementata in altri settori. Ad esempio le grandi case farmaceutiche potrebbero utilizzarle per delle "confezioni intelligenti", che grazie al display inserito potrebbero ricordare ai pazienti quando prendere le medicine ed i dosaggi corretti. Ma certo è che l'applicazione di queste tecnologie sembra molto allettante per il mondo dell'aviazione civile.

E i tempi in cui l'elettronica stampata entrerà dentro ai velivoli potrebbero esere più brevi di quanto pensiate, anche meno di 4 anni! A riprova di ciò segnaliamo che la società statunitense Spike Aerospace ha annunciato l'intenzione di proporre una cabina senza finestre a bordo dei suoi jet supersonici Spike S-512 che verranno lanciati sul mercato nel 2018.

Ok, si tratta di aerei piccoli, da veri business men, ma poi il passo di applicazione agli aerei low cost potrebbe diventare molto veloce! Secondo il presidente di Spike Aerospace, Vik Kachoria, questa tecnologia conquisterà i passeggeri, che potranno sperimentare una meravigliosa vista panoramica sul mondo esterno. Tuttavia per ragioni di sicurezza qualche finestra sulla fusoliera dovrà comunque rimanere.
close