Cerca Hotel al miglior prezzo

Il centro commerciale pił grande del mondo: Mall of the World a Dubai

Dubai non finisce mai di stupire. È ormai lunghissima la serie di attrazioni, edifici e infrastrutture da record che la più popolosa città degli Emirati Arabi Uniti può vantare.
Pochi giorni fa è stato annunciato l'ennesimo progetto faraonico che prevede la costruzione di un maestoso centro commerciale, con annesso parco coperto, che diverrà la città pedonale completamente climatizzata più grande del mondo e che prenderà il nome di Mall of the World.

L'intento, ovviamente, è quello di aumentare ulteriormente i numeri del turismo in città, con l'obiettivo di raggiungere un'affluenza di 180 milioni di persone all'anno.
Il progetto, presentato dalla Dubai Holding – una compagnia di investimenti con interessi in svariati campi – è di proprietà dell'emiro Sheikh Mohammed bin Rashid al-Maktoum, il quale ha esposto l'intenzione di trasformare la città in un polo culturale, turistico ed economico di riferimento per tutta la zona mediorientale.

I numeri del Mall of the World sono stratosferici: includerà oltre 7 km di strade coperte e climatizzate, negozi, un “distretto del benessere” con spa, cliniche e centri di chirurgia estetica di quasi trecentomila metri quadrati, teatri sullo stile di Broadway, 100 hotel (per un totale di oltre 20.000 camere), appartamenti, un business centre, il più grande parco tematico indoor per famiglie del mondo, strade dello shopping ispirate alle Ramblas di Barcellona, alla Rodeo Drive di Los Angeles o alla londinese Oxford Street. Il solo parcheggio sarà in grado di ospitare fino a 50000 vetture, che potranno comodamente attendere il ritorno dei rispettivi proprietari, dato che questi avranno a disposizione un'area totale di quasi 500 ettari (di cui 75 il solo centro commerciale vero e proprio) da scoprire girando a piedi; secondo gli ideatori del Mall of the World, i turisti potranno rimanere anche una settimana al suo interno senza avere la necessità di usare l'auto o di dover uscire in strada e sfidare gli oltre 40°C che si ripresentano ogni estate nel torrido clima degli Emirati Arabi Uniti.

Il progetto, come detto, includerà anche la prima rete stradale coperta ed a temperatura controllata del mondo; i sette chilometri di passeggiate che collegano gli impianti si presenteranno coperti durante l'estate, mentre in inverno, per ridurre i consumi energetici, con le temperature più miti verranno aperte le cupole per arieggiare naturalmente il grande centro commerciale.

"L'obiettivo è quello di creare una città integrata con una gamma di opzioni e servizi di lusso all'interno di ambienti piacevoli", ha commentato il Sua Altezza Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum in un comunicato. Dubai conta di raddoppiare la propria capacità ricettiva per arrivare ad attirare 20 milioni di visitatori entro il 2020, rispetto ai 10 milioni di persone che l'hanno visitata nel 2012.

La zona della città in cui sorgerà il complesso sarà quella di Sheikh Zayed Road, ma non sono ancora state annunciate le date né i costi complessivi del progetto, che saranno presumibilmente sensazionali; l'enorme investimento non sembra tuttavia preoccupare minimamente i suoi realizzatori, tanto che il solo annuncio del progetto ha fatto registrare alla borsa finanziaria di Dubai un + 4,5% nella giornata di domenica 6 luglio.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close