Cerca Hotel al miglior prezzo

Munch in mostra al palazzo Ducale di Genova assieme a Andy Warhol

Pagina 1/2

Avevamo già parlato dell'anno di Munch, con le celebrazioni in Norvegia dei 150 anni dalla nascita del grande pittore, precursore dell'espressionismo, ma non tutti sanno che una importante retrospettiva su Edward Munch è stata inaugurata pochi giorni fa anche Genova, e sarà visitabile per circa 6 mesi, presso il Palazzo Ducale.

L'evento, una vera impresa se pensate che è stato organizzato nell'anno delle celebrazioni del 150° anniversario della nascita, è curato da Marc Restellini, il direttore della Pinacothèque de Paris, che tre anni fa aveva già organizzato l'esposizione di opere del maestro, con un evento dal titolo di “Edvard Munch ou l’Anti-Cri”. Restellini ha voluto raccogliere anche questa sfida proposta da Arthemisia Group, che con la collaborazione del Gruppo 24 ORE e la promozione del Comune di Genova e del Palazzo Ducale, coordina questo importante evento culturale, che travalica i confini del capoluogo ligure, diventando un evento di risonanza europea.

La realizzazione di questa esposizione è stata piuttosto complessa, dato che era molto difficile ottenere in prestito i lavori di Munch, in coincidenza di questo importante anniversario, ma la scommessa è stata vinta, e avrete quindi la possibilità di ammirare 120 opere, che vi mostreranno sia la sofferenza umana ed interiore di questo sensibile autore, che l'importanza della sua opera, che fu vera avanguardia di un mondo che stava cambiando, con l'arrivo del XX secolo.

Il percorso studiato da Marc Restellini segue questa ambivalenza: fornire una chiave interpretativa di un Munch rivoluzionario, di rottura rispetto alla pittura a lui contemporanea, ma anche svelare il tormento spirituale ed esistenziale dell'autore, con una serie di opere intense, da dove prerompe la sofferenza profonda dell'artista.

La mostra attraversa 64 anni di produzioni artistiche di Edward Munch, con opere che vanno dai primi anni (1880) fino alla completa maturità dell'artista, fino all'anno della sua morte, il 1944. tra le opere raccolte possiamo ammirare una varietà di tecniche pittoriche, con tempere, olii, pastelli, ma anche xilografie e litografie, che ripercorrono le tappe dell'evoluzione delle tecniche, oltre ma anche del dolore e la sofferenza interiora dell'autore.

A rendere ancora più imperdibile l'evento sarà l'esposizione complementare di “Warhol after Munch”, una vera mostra nella mostra, dove avrete la possibilità di vedere alcune opere dell'eclettico Andy Wahrol, tra cui alcune versioni litografiche del famoso Urlo, opere apertamente ispirate dal genio del grande artista norvegese, un'influenza che quindi è andata a segnare anche l'esponente massimo della Pop Art di fine XX secolo.

Tra le opere di Munch in mostra segnaliamo una litografia di una Madonna del 1896, Vampire II , del 1895, il Giardino con casa rossa, olio del 1882, I Bagnanti dipinti nel 1904 su di un olio su tela e il delicato e splendido “Dopo il Bagno” del 1892 prestato dal Munch Museum di Oslo.

... Pagina 2/2 ... Da segnalare inoltre una installazione particolare: L'Urlo in gesso dello scultore Inzerillo, con un'originale opera d'arte che riproduce una versione tridimensionale, con scultura , del celebre Urlo di Munch, che è stata inserita in spazio espositivo dello sponsor principale dell'evento, Knauf.

Edvard Munch - La grande mostra a Palazzo Ducale
Dove: Appartamento del Doge, Piazza Giacomo Matteotti 9, 16123 Genova
Quando: 6 novembre 2013 - 27 aprile 2014
Orari: Lunedì dalle 14:00 alle 19:00 da Martedì a Domenica dalle 9:00 alle19:00
Chiuso unicamente il giorno di Natale
E' possibile entrare fino a un’ora prima della chiusura
Prezzi
Ingresso intero 13 euro (in fascia oraria) 15 euro con biglietto che da accesso libero da orari
Ridotto 11 euro
Bambini da 3 a 10 anni 5 euro
www.mostramunch.it/

 Pubblicato da il 13/11/2013 - 3.601 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close