Cerca Hotel al miglior prezzo

Riapre al pubblico il Cutty Sark a Londra dopo l'incendio e il successivo restauro

Pagina 1/2

Cinque anni fa il Cutty Sark, il veliero orgoglio dell'Impero Britannico, cantato anche da artisti come i Dire Straits ​(nella canzone Single-handed Sailor), fu devastato da un grave incendio: la nave era esposta dal 1954 presso il Maritime Greenwich World Heritage, e il Cutty Sark Clipper Ship Museum riceveva un grande numero di visitatori ogni anno, che complessivamente avevano superato il valore di 13 milioni. Lo fece fino al quel tragico 21 maggio 2007 quando durante una fase di restauro, un grave incendio lesionò gravemente i tre ponti della barca.

Ora però la bella notizia: settimana scorsa lo storico veliero è tornato a nuova vita, ed è stato inaugurato nuovamente dalla Regina Elisabetta II, appena in tempo per partecipare alle manifestazioni del Diamond Jubilee e contribuire al successo di Londra in questa estate olimpica, che vedranno proprio svolgersi delle competizioni nei pressi di Greenwich. Londra ha quindi un nuovo museo in più da offrire ai visitatori, e questa nuova attrazione sarà sicuramente un successo!

Il restauro è costato complessivamente oltre 62 milioni di euro ma ha riportato la nave agli antichi splendori. Anche perchè, fortunatamente, l'incendio era scoppiato proprio durante una fase di restyling della nave, e i tre alberi maestri originali erano appena stati rimossi, e si sono salvati dal rogo. Senza questo colpo di fortuna, la nave sarebbe stata danneggiata, probabilmente, in modo irreparabile.

Ora il Cutty Sark (che tradotto dallo scozzese significherebbe "sottoveste") è nuovamente uno spettacolo londinese, e con una interessante novità: invece di galleggiare sul Tamigi, come faceva nel passato, il veliero è stato sollevato di 3 metri con una prodezza di ingegneria, cosa che consente ai visitatori di camminare sotto lo scafo, mentre una struttura in cristallo circonda il veliero, che sembra così galleggiare su di un mare di vetro. Sotto al Cutty Sark si trova poi una mostra interattiva che consente di conoscere la lunga storia di questo veliero. Non si trova quindi più in acqua, ma sul molo, e in questo modo anche i costi di manutenzione successivi, come del resto i futuri restauri, verranno quindi limitati.

Questa installazione molto originale consente inoltre di ammirare la particolare carena della barca, che all'epoca (fu varato nel 1869) rappresentava un profilo davvero rivoluzionario, di alta innovazione tecnologica, al punto che il Cutty Sark riusci a stabilire nel 1885 il record della traversata Londra – Sidney, percorrendo la distanza in soli 73 giorni, più velocemente delle prime imbarcazioni a vapore. Servendo le rotte con il far east il Cutty Sark faceva parte di quei cosiddetti Tea Clippers, le imbarcazioni veloci che portavano il Tè dalle Indie fino in Inghilterra.
... Pagina 2/2 ...
Il restauro, descritto dai Musei Reali di Greenwich come uno tra i progetti di conservazione più complessi mai intrapresi fino ad ora, è stato anche finanziato dai fondi raccolti grazie ad una Lotteria nazionale in Gran Bretagna.

Dove si trova il Cutty Sark?
Il veliero può essere visitato a Greenwich, sulla sponda sud del Tamigi lungo la King William Walk ed è inserito all'interno dei musei Reali di Greenwich (Royal Museums). Il biglietto prenotabile su internet costa 12 sterline per gli adulti e 6,5 sterline per i bambini. Ingresso gratis per i bambini con meno di 5 anni.

Prenotazioni presso il sito online: www.rmg.co.uk/cuttysark

 Pubblicato da il 30/04/2012 - 8.266 letture - ® Riproduzione vietata

close