Cerca Hotel al miglior prezzo

Dimensioni bagaglio a mano, finalmente in arrivo pił spazio in aereo

Pagina 1/2

Quando si vola il problema del bagaglio a mano a volte diventa pressante. Innanzi tutto si è costretti a delle dimensioni rigide e piuttosto limitate, cosa che poi si scontra con la tendenza a cercare di portare più peso possibile in cabina, dato che il bagaglio principale viene sempre più tassato dalle compagnie aeree, specie quelle low cost. Gli spazi a bordo si sono quindi ridotti, e la cosa genera ansia tra i passeggeri che pur di avere il loro bagaglio vicino si mettono in fila con largo anticipo per salire per primi e riuscire trovare spazio per il proprio bagaglio a mano, sulla cappelliera al di sopra o nelle vicinanze del proprio posto a sedere.

Le valigie poi vengono riempite a forza, ed anche se in origine stavano nelle dimensioni fissate, al momento dell'imbarco diventano decisamente più ingombranti. E allora nascono le dispute, con gli assistenti di volo a terra che bloccano i passeggeri palesemente fuori regola, che sono poi costretti ad infilarsi più capi di abbigliamenti addosso: esempi quotidiani di aneddoti grotteschi da aeroporto! Ora però questi problemi sembrano potersi ridurre, dato che molte compagnie aree si stanno attrezzando con l'installazione di nuovi modelli di cappelliere a bordo dei loro aerei, con capienze aumentate e forme più adatte ad ospitare i vari tipi di valigie.

La percentuale dei passeggeri che portano valigie a bordo si è attestata negli ultimi anni ad un valore prossimo al 90%, con l'aggiunta che la dimensione medie del bagaglio a mano sono anch'esse mediamente aumentate. Questa è una conseguenza normale alle politiche di molte compagnie aeree che hanno cominciato a tassare i bagagli in stiva, “costringendo i passeggeri” a cercare di trasportare a bordo tutto il possibile. Ne è derivato un aumento dei tempi di imbarco, stress per i passeggeri che non riescono a stivare facilmente i bagagli, stress per gli assistenti di volo che devono risolvere piccoli conflitti a bordo, insomma un grande caos al momento dell'imbarco!

Per uscire da questo impasse, molte compagnie aeree si stanno attrezzando per ingrandire gli spazi dedicati ai bagagli a mano, sostituendo o aggiornando le cappelliere al di sopra delle file dei passeggeri. Anzi è in corso una sfida tra le compagnie aeree americane per distinguersi in tal senso e catturare più passeggeri con il miraggio di un volo più comodo e senza stress relativo al bagaglio. E molto probabilmente questa tendenza arriverà prepotentemente anche in Europa. Quali sono le modifiche che si stanno applicando?
... Pagina 2/2 ...
Sugli Airbus A320 di varie compagnie si stanno per installare nuovo sportelli delle cappelliere: grazie ad una forma più curva degli stessi, ci sarà un guadagno netto di spazio, con la possibilità di meglio organizzare l'orientamento dei trolley all'interno dello scomparto. Le stime parlano che potranno essere stivati all'interno ben 106 trolley di misura limite, contro i precedenti 64, un bell'aumento in percentuale!

Anche sugli aerei Boeing si sta lavorando per migliorare in questo senso: i nuovi 737 hanno la possibilità di imbacare 24 passeggeri in più, e di conseguenza deve essere quindi aumentata anche la capacità di stivaggio borse. Anche in questo caso si sta lavorando sulla forma dello sportello cosa che dovrebbe portare ad un aumento di capacità per almeno 48 valige in più. Sui Boeing 767 si studia di sostituire le cappelliere completamente, con il risultato di aumentare mediamente lo stivaggio di un 23% circa.

Per dire come la forma delle cappelliere sia importante, basta sottolineare che i nuovissimi 787 Dreamliner, che hanno lo stesso volume complessivo di cappelliere dei più “stagionati” Boeing 777, grazie al nuovo design possono contenere il 10% di bagagli in più. Per i passeggeri quindi significa fare meno fatica ad inserire il bagaglio, prendere meno tempo a trovare il mondo di inserirlo, e riuscire a posizionarlo più vicino al proprio posto, per un viaggio più tranquillo, privo di stress e paure per i propri averi...

 Pubblicato da il 06/03/2012 - 10.530 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close