Cerca Hotel al miglior prezzo

Scoperta al Prado una copia originale della Gioconda: sarÓ in mostra al Louvre

Pagina 1/2

Sono stati i restauratori del Museo del Prado di Madrid che hanno fatto questa scoperta sorprendente, che rimaneva celata, da chissà quanto tempo, sotto ritocchi di pittura nera ​. Un quadro conservato negli archivi, che si pensava essere una delle varie repliche della Gioconda, dipinta dopo la morte di Leonardo, è in realtà stato realizzato da uno dei principali allievi del maestro da Vinci, mentre lavorava fianco a fianco a Leonardo che stava realizzando la vera Gioconda. Il quadro è quindi (vedi foto confronto prima del restauro) molto più di una copia, e si è sviluppato nello stesso modo in è nato il dipinto originale.

Le ultime tracce della copertura sono stati rimosse in questi giorni dai conservatori Prado, rivelando i dettagli del delicato paesaggio toscano, che rispecchia lo sfondo del capolavoro di Leonardo, anzi ci comunica dei dettagli migliori. La pittura scura è stata anche faticosamente strappata via dalla faccia della Gioconda, riuscendo così a mostrare un'impressione più vivida dei suoi occhi seducenti, e del suo sorriso enigmatico.

Se ci pensate, nell'originale del Louvre, che non verrà restaurato nel prossimo futuro, il volto di Monna Lisa è reso meno brillante dalla vecchia vernice screpolata, facendo apparire la ragazza quasi di mezza età. Nella copia del Prado invece, si vede la ragazza come era nella sua giovane, e radiosa età di 20 anni (vedi foto dettaglio). Leonardo da Vinci, e in particolare il suo capolavoro la Gioconda, attrae da sempre infinite teorie sensazionalistiche, tuttavia, la scoperta della copia contemporanea, è stata accettata dalle due autorità principali, sia del Prado che da il Louvre.

La scoperta è supportata da dati tecnici inconfutabili: le immagini della riflettografia a raggi infrarossi della replica Prado sono stati confrontati con quelli ottenuti nel 2004 presso l'originale della Gioconda al Louvre. Questo processo consente ai restauratori di “scavare” virtulamente sotto la superficie della vernice, per vedere il disegno preparatorio ed i cambiamenti che si sono evoluti nella composizione. Ebbene il disegno preparatorio sottostante alla replica Madrid è risultato molto simile a quello del dipinto originale di Monna Lisa al Louvre. Questa coincidenza suggerisce che l'originale e la copia siano stati iniziata allo stesso tempo e dipinte una accanto l'altra evolvendosi allo stesso modo.

... Pagina 2/2 ... La cosa più eccitante della replica del Prado è che ci sono arre del dipinto che sono meglio conservate che nel dipinto del Louvre. La replica ci dà maggiore dettaglio dei mandrini della sedia, la decorazione sul bordo del tessuto sul petto Lisa e il semi-trasparente velo intorno alla spalla sinistra, il braccio e il gomito. Il curatore del Prado Miguel Falomir ritiene che la replica può essere probabilmente identificata come un ritratto elencato nell'inventario del 1666 del Palazzo Alcazar di Madrid, anche se non è ancora chiaro quanto prima avesse raggiunto la collezione reale spagnola.

Quando la si potrà ammirare?
La replica, completamente restaurata, dovrebbe essere presentata al Prado di Madrid a metà febbraio. Poi, altra notizia interessante, dovrebbe andare in prestito al Louvre a Parigi, come un'opera “last minute" inserita nella mostra dedicata al "Ultimo capolavoro di Leonardo: Santa Anna" che sarà allestita nel museo più importante del mondo dal 29 marzo al 25 giugno 2012. Avendo a disposizione copia e originale ci sarà la prima, e forse unica, occasione per confrontare dal vivo le due opere. Dopo 500 anni, le due versioni della Gioconda di Leonardo, saranno di nuovo riunite!

Fonte Originale: The Art Newspaper

 Pubblicato da il 03/02/2012 - 6.252 letture - ® Riproduzione vietata

close