Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Klementinum

Klementinum a Praga: la Biblioteca Nazionale, la Cappella degli Specchi e la Torre Astronomica

Pagina 1/2

Il Klementinum (Clementinum) è un vasto complesso di edifici che sicuramente catturerà la vostra attenzione, durante il vostro soggiorno a Praga: la sua posizione nei pressi di Mariánské náměstí, e quindi grosso modo lungo la direttrice che collega la la piazza della città vecchia (Staroměstské náměstí) con il Ponte di Carlo, lo rende visibile a tutti i turisti che si trovano in vacanza nella capitale della Repubblica Ceca, che rimarranno affascinati dall'imponenza e vastità di tutto il complesso.

Fondato nel 1232, il Klementinum di Praga è il complesso più grande di edifici storici nel cuore urbanistico della capitale. Le cronache riportano dell'esistenza, intorno all'undicesimo secolo, di una cappella dedicata a San Clemente, da cui il nome, su cui venne eretto, in piena epoca medievale, un convento di franti dominicani. Gli edifici vennero ristrutturati ed ampliati in varie epoche storiche e di fatto oggi il Clementinum vanta un ricco patrimonio architettonico, ed una varia collezione di edifici, tra cui alcuni capolavori barocchi.

Fin dal Medioevo, molti dei grandi scienziati, astronomi, musicisti e filosofi europei, avevano studiato e lavorato qui, influenzando lo sviluppo della straordinaria varietà di edifici del centro storico della capitale boema, e dello stesso Klementinum. E' comunque lo stile barocco a dare oggi la massima eleganza architettonica al complesso, che si estende per oltre due ettari ed è secondo, per dimensione, solamente al Castello di Praga, e si trova una magnifica posizione, vicino al fiume Moldava, a pochi passi dall'affascinante Ponte Carlo.

Il convento domenicano venne trasformato nel 1556, per volontà dell'Imperatore Ferdinando I, in un collegio di Gesuiti, che una sessantina d'anni dopo, nel 1622, trasferirono qui la biblioteca dell'Università di Carlo, Successivamente il collegio venne fuso con l'Università nel 1654, mentre i gesuiti rimasero fino al 1773, quando il Klementinum venne poi riconvertito dall'Imperatrice Maria Teresa d'Austria in un osservatorio, una biblioteca ed una università. E' proprio il periodo tra il 17° e 18° secolo che l'impronta barocca ha fornito ai palazzi le forme attuali. Oggi il Clementinum ospita la Biblioteca Nazionale Ceca, che a breve verrà ampliata.

Da non perdere:
Una delle visite raccomandate è quella alla Cappella degli Specchi: si tratta di una sala barocca, veramente bella ed unica, costruita nel 1724, con specchi, affreschi stucchi e sculture. Dotata di un'acustica perfetta, contiene due organi del 18 ° secolo, di cui uno fu suonato dallo stesso Wolfgang Amadeus Mozart durante le sue visite al Klementinum. Oggi la cappella viene utilizzata per dei concerti di musica classica, e spesso vengono utilizzati entrambi gli organi. Il costo dei concerti si aggira intorno alle 500 corone ceche.

... Pagina 2/2 ... La Biblioteca Nazionale, conosciuta anche come la Libreria Barocca, venne costruita tra il 1781 e dal 1782, e dal 1918, alla fine della Grande Guerra, divenne patrimonio statale. E' però divenuta Biblioteca Nazionale so1amente dal 1990, e cioè dopo la caduta del regime comunista. Essa contiene ben 6 milioni di documenti, tra cui una raccolta Mozartiana con manoscritti originali, nonchè documenti relativi all'astronomo danese Tycho Brahe, che lavorò alla corte di Praga ed è sepolto chiesa di Santa Maria di Tyn, ed interesanti materiali relativi al teologo Comenius, nonché esempi storici di letteratura ceca. La sua architettura è un elegante ed al contempo notevole esempio di barocco, molto suggestivo è il grande Refettorio adibito a sala di lettura: nel 1791 fu utilizzato per ospitare la prima esposizione industriale in Europa. La sala principale è la cosiddetta Sala Barocca, splendida e con circa 20.000 volumi esposti.

Chi volesse godere di uno splendido panorama di Praga può salire sulla Torre astronomica: una scala a chiocciola di 172 gradini portano alla sua sommità (68 metri) da cui godere un'incredibile vista a 360° su tutta la città. La salita è ripida, quindi non adatta per le persone molto anziane o disabili. Sempre parte del complesso merita una visita la chiesa di San Salvatore, considerata uno dei migliori esempi di edifici religiosi in stile barocco ceco.

Informazioni utili, orari e prezzo biglietti per la visita

Il Klementinum apre dalle 10 alle 18, tutti i giorni, da novembre a marzo
L'orario estivo va dalle 10-20, tutti i giorni da aprile a ottobre.
Ingresso: il biglietto costa 220 corone ma è previsto lo sconto del 25% per i possessori della Praga Card. Nel biglietto sono inclusi l'accesso alla Capella, alla Torre ed alla Libreria Barocca.
Sito ufficiale: www.klementinum.cz

Come arrivare:
Metro: Staromestska (linea A) Tram: Staromestska (tram numero 17, 18, 53)

 Pubblicato da il 08/05/2017 - 36.660 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Giugno 2017 In moto con Suzuki: itinerario dal Cilento ...

In viaggio con Suzuki, giorno 3: il Cilento si unisce alla Costiera Amalfitana! E ...

NOVITA' close