Foto 18 di 22

I borghi più belli di Francia, secondo i francesi

5 Vota   

Sainte-Enimie, regione Linguadoca-Rossiglione:
Prima centro di commerci, poi meta di pellegrinaggi, infine apprezzata destinazione turistica. Non c’è da stupirsi, perché il villaggio medievale di Sainte-Enimie è un piccolo gioiello lungo il corso del Tarn, ai piedi di imponenti falesie. L’ideale sarebbe avvicinarsi in canoa, notando i pittoreschi terrazzamenti che sin dal X secolo vengono utilizzati per la coltivazione dell’uva, poi passeggiare per i viottoli del centro e apprezzare le piazzette, le scalinate di pietra e i punti panoramici, ma anche qualche edificio dichiarato Monumento Storico, come la chiesa di Notre-Dame-du-Gourg. Ai piedi del villaggio c’è la fonte di Burle, ritenuta miracolosa sin dal VI secolo: secondo la leggenda avrebbe guarito dalla lebbra la principessa Enimie, sorella del re Dagoberto. Ecco perché Enimie decise di restare nel villaggio e di fondarvi il monastero di cui divenne badessa - © www.france2.fr