Cerca Hotel al miglior prezzo

Storie da vivere in Alto Adige, dalla Val Sarentino alla Val d'Isarco (5 pagine)

.

Maso Aspingerhof di Barbiano, i vini della Val d'Isarco e la cena al lago di Valdurna

Il mattino seguente a Barbiano (Bz) ci aspetta la visita al Maso Aspingerhof dell’eclettico e visionario Harald Gasser. Questo "custode della terra", come ama egli stesso definirsi, dopo una vita spesa nel settore sociale e diversi viaggi che gli hanno permesso di osservare le più diverse culture nei vari continenti, si occupa oggi della preservazione e coltivazione di specie vegetali, frutti, fiori e ortaggi rari ed in via d’estinzione. La sua produzione, che ha anche scopi sperimentali e scientifici e si basa sul completo rispetto biologico della natura, rifornisce oggi, dopo innumerevoli difficoltà e sacrifici, le cucine dei più titolati ristoranti altoatesini.

Per pranzo abbiamo degustato, presso il Ristorante dell’Hotel Traube, i tradizionali canederli e lo strudel altoatesini accompagnati da un ottimo Kerner locale e dalla musica delle coloratissime bande locali che festeggiano un importante anniversario.
Al termine del pasto ci attende la visita al Maso di Manni Nӧssing a Bressanone, il blasonato produttore di vini Sylvaner, Kerner, Veltliner, Gewurztraminer e Müller Thurgau della Val D’Isarco.

Questa terra, che grazie ad un’elevata escursione termica dona una carattere deciso e forte ai propri vini, ne rende però estremamente difficoltosa la coltivazione e la raccolta per via della sua elevatissima pendenza. I terrazzi sorretti da muri a secco sui quali crescono le pregiate vigne sono infatti raggiungibili unicamente a piedi, causando un elevato costo di manodopera. La rivoluzionaria personalità imprenditoriale di Manni Nӧssing è stata premiata per il coraggio con la quale, negli anni ’80, è riuscito a rendere la sua produzione indipendente dalle cantine sociali, restituendo ai suoi prodotti quella peculiare identità che li caratterizza e dando l’esempio agli altri coltivatori con cui oggi collabora in piena autonomia per offrire una produzione diversificata di vini della Val D’Isarco di altissima qualità.
Per cena siamo ospiti, sulle rive del romantico lago di Valdurna, presso l’incantevole Ristorante Fischerwirt di Helene e Andreas Premstaller, antico ristoro per gli amanti del pescato ed oggi moderno ristornate di charme con una cucina che abbina la cucina tradizionale a contaminazioni dal sapore esotico.

 Pubblicato da il 27/02/2014 - 16.158 letture - ® Riproduzione vietata