Cerca Hotel al miglior prezzo

Simena e l'isola di Kekova, tra le spiagge pił belle della Costa Turchese, Turchia

Pagina 1/2

Simena (Kale) è un popolare sito di origini Licie, situato su una delle più belle località della costa turca. Il nome "Kekova" deriva dal turco e significa la "piana di timo" e descrive la regione che comprende l'isola di Kekova, i villaggi di Kaleköy e Üçağiz e itre antichi centri di Simena, Teimussa e Tersane. Simena e Teimussa sono anche il nome di due importanti necropoli. Mentre l’attuale villaggio di Üçağiz, sul sito dove sorgeva Teimussa, è ora il luogo da dove partono le barche per intraprendere i tour della zona.
La regione di Kekova è stata dichiarata area speciale protetta nel 1990 per difendere la ricchezza naturale, culturale e geografica dell’isola di Kekova e la costa circostante, per un totale di 260 kmq che vengono gestiti dal Ministero dell'Ambiente, ed in particolare dall’Autorità per la protezione delle zone speciali.

Per arrivare a Simena e Kekova si percorre la D-400. Le località si possono raggiungere volando su Antalya e da qui prendendo la direzione ovest. Oppure volare su Dal man e segui re la D-400 oltrepassando Fethiye, Kalkan e Kas.

Il periodo migliore, o se vogliamo più indicato per visitare la regione è l’estate. Quando le temperature delle acque della Costa Turchese raggiungono i valori più elevati, intorno ai 25-27 °C rendendendo piacevoli i bagni in mare. Tra giugno e Settembre le piogge sono scarsissime, pressoché assenti e il cielo sereno domina incontrastato nelle giornate calde di luglio e Agosto, quando le massime raggiungono i 32-34 °C.
In inverno il clima è piuttosto mito, ma ci sono buone possibilità di incappare in giornate grigie e piovose.

Cosa vedere e visitatre nella zona di Simena e dell’isola di Kekova?
Simena (Kale) ha una storia molto antica: dalle iscrizioni che sono state ritrovate, sappiamo che le origini della città antica di Simena risale al 4 ° secolo a.C. Sulla collina dietro il case, si raggiunge il castello di Simena. Questo castello è stato utilizzato durante il Medioevo dai Bizantini di cui si può ammirare l’impianto delle mura. All'interno del castello si trova un piccolo teatro naturale scavato nella roccia. Questo è il più piccolo tra i teatri delle città della Licia. Ad Ovest del teatro ci sono le tombe di roccia tipiche della Lycia, sparse qua e là. Sulla riva del mare si trovano i resti dei bagni pubblici, risalenti al periododell’imperatore romano Tito.
... Pagina 2/2 ...
Guardando verso il castello da Ucagiz diventa del tutto chiaro quanto bello e sicuro porto naturale questo è veramente. Simena o Kaleköy, il suo nome odierno), è solo un porto di passaggio, comunque. L'effettivo riparo per yacht è Teimiussa (Ucagiz), una baia di sbocchi al mare, circondata da verdi colline. Non vi è una strada che conduce qui via terra e per tanto la nave è l’unica modalità d’accesso. Le rovine della città antica di Teimiussa si trovano qui. Molto poco si sa sulla storia della città, comunque. Una lapide indica che la sua storia risale al 4 ° secolo a.C. Si vedono soprattutto i resti di una necropoli le vestigia delle mura e di altre grandi strutture in rovina. Il più antico sarcofago è datato 4 ° secolo a.C. ed ha la forma di una casa. Su di esso si trova il nudo ritratto di un giovane uomo, di cui è riportato il nome sull’iscrizione.

Kekova-Simena è una regione piacevole da visitare per la sua grande bellezza e fascino. Per questo motivo, è popolare tra i possessori di yachties che percorrono le zone costiere della Lycia durante le loro vacanze sulla Costa Turchese. E tra i vari siti di ancoraggio questo di Kekova-Simena è uno dei più apprezzati: si tratta di un tranquillo luogo di storia, dalla splendida acqua turchese, dove splende sempre il sole, e le sue le isole, la sua natura incontaminata, vi attendono per una vacanza indimenticabile.

Kekova si può raggiungere via terra da Demre Cayagzi così come via mare, affittando barche direttamente dalla località di Kas. Dopo aver lasciato Kekova si possono visitare le isole di Kisneli e di Asirli e approdare al porto di Gökkaya.
Gökkaya è una bellissima baia e un bel porto, con nelle vicinanze una grande grotta marina che fu usata un tempo dai pirati. Da questa baia è facile poi raggiungere la città di Cayagzi (Demre), chiamata anche la baia di Kokar, a fianco della quale si trovano i resti di Andreake. Da qui, si può anche noleggiare un auto a Myra, la città di San Nicola, che si trova davvero molto vicina. Questo è anche un luogo dal quale si possono visitare le altre città della Licia come quella do Isinda, Belenli, Apollonia a Kilincli, o procedere per le zone tra Kapakli e Istlada, Yavu e Kyaenai e tutta la regione ricca di siti tombali della Licia specie presso Sura, Trysa e Gölbasi.

loading...
close