Cerca Hotel al miglior prezzo

Canakkale e lo stretto dei Dardanelli: tra Asia ed Europa

Pagina 1/2

La provincia di Canakkale giace su entrambi i lati dello stretto dei Dardanelli, che collega il Mare di Marmara al Mar Egeo. Le sue rive toccano sia l’Europa (con la Penisola di Gelibolu - Gallipoli) che l’Asia (con la Penisola di Biga) e ci sono dei traghetti qui tra i due lati, in quello che è uno dei ponti tra oriente ed occidenti come la capitale Istanbul.

Per arrivare a Canakkale si possono seguire indifferentemente le due strate che partono da Istanbul, una sul lato nord del mare di Marmara e l’altra su quello meridionale. Il primo percorso segue il tracciato della E84 in direzione di Tekirdag, Kesan per poi piegare sulla Penisola di Gallipoli, con la possibilità di traghettare a Gelibolu oppure a Eceabat. L’altro itinerario è più lungo e conduce a Canakkale attraverso Bursa, Bandirma e la città di Biga.

Cosa vedere e cosa fare a Canakkale?
La ben attrezzata Marina di Canakkale, oltre a quella di Karabiga, Immobili Gelibolu, Bozcaada e Kucukkuyu, ed gli yacht e le imbarcazioni da diporto che passando attraverso lo stretto dei Dardanelli fanno una sosta a Canakkale, per vedere questa area storica e mitologica ricca di molti eventi reali e leggende fantastiche.

La provincia di Canakkale ha comunque testimoniato due importanti battaglie della storia. Una di questi è la guerra mitologica di Troia, che Omero ha immortalato nella sua epica Illiade. Gli scavi archeologici di Troia (Truva) hanno dimostrato che qui ci sono stati ben nove distinti periodi di insediamento dal 3000 a.C. fino al 400 d.C. Qui, si possono vedere i resti delle mura, oltre al legno del cavallo di Troia.

L'altro conflitto che interessò l’area è la battaglia di Canakkale che ha avuto luogo durante la I Guerra Mondiale, quando le truppe turche sotto il comando di Mustafa Kemal Ataturk riuscirono a mantenere la difesa della regione contro lo sbarco delle forze alleate e Canakkale prese quindi il suo posto nella storia come "Canakkale l’insuperabile". Per l'onore ai 500.000 soldati che hanno dato la vita su entrambi fronti, presso la penisola di Gelibolu (Gallipoli), è stato creato a ricordo un parco nazionale. Ci sono dei monumenti che ricordano le tragiche battaglie, in un ambiente di grande bellezza naturale.

... Pagina 2/2 ...Canakkale ha un bel museo archeologico con molti oggetti che distribuiti in 5 interessanti sale; da segnalare le ceramiche, visto che Canakkale fu un importante centro ceramico dal 17° al 20° secolo al 20 ° durante il periodo ottomano. All’interno anche molti reperti provenienti da Troia, da Kyzikos in Mysia, dalle rovine e dai tumuli di Can, Yenice e Dardanos e dai siti archeologici di Gulpinar (Apollon Smintheion) e di Assos (Behramkale). Il museo è aperto tra le 08:30 del mattino e le 5 del pomeriggio, tranne il lunedì.

I dintorni di Canakkale.
Il piccolo villaggio di Behramkale è un bel posto, di fronte al Golfo di Edremit. Essa fu fondato sul sito di Assos dove c'è il famoso Tempio di Atena, costruito nel 6 ° secolo a.C. La vista panoramica del Golfo dalla cima della acropoli è davvero notevole e le rovine di Assos, che circondano l'acropoli valgono la pena di una visita.
Gokceada, la più grande delle isole della Turchiapossibilità d’alloggio e di campeggio.

Abydos
Si trova sulla parte ”europea” di Canakkale che oggi viene chiamato come Eceabat. Era situato nel punto più stretto dell’Ellesponto, il conteso stretto dei Dardanelli che ha visto passare popoli ed eserciti tra Asia ed Europa, e viceversa. Proprio in questo punto, Serse costruì il famoso ponte di barche (480 a.C), su cui attraversò con le sue truppe in direzione della Tracia. Lo stesso fece, in direzione opposta Alessandro Magno circa un secolo dopo.


01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close