Cerca Hotel al miglior prezzo

Gili Trawangan, l'isola pił grande dell'arcipelago delle Gili Islands

La più grande e conosciuta delle Isole Gili è Gili Trawangan, un’isola di 6 chilometri quadrati di estensione situata a un’ora e mezza di barca dalla terraferma abitata da circa 700 persone. Dal punto di vista geografico, Gili Trawangan si affaccia sulla baia di Bangsal, pochi chilometri a nord-ovest di Lombok e ad est di Bali, da cui dista invece svariate decine di chilometri. L’isola rappresenta un vero e proprio paradiso per tutti coloro che vogliano staccare per qualche giorno dalla routine della vita quotidiana, destinando la maggior parte del tempo al relax al sole distesi sulla spiaggia o all’ombra di una palma, magari sorseggiando un cocktail acquistato in uno dei tanti bar/ristoranti presenti. Un curioso record detenuto da Gili Trawangan è il primato nella classifica delle isole più piccole al mondo dotate di un pub irlandese.

La parte più urbanizzata e popolosa di Gili Trawangan è quella orientale, presso cui si trova anche la sede amministrativa della Nord Lombok Regency, la provincia a cui deve sottostare l’arcipelago. Per godere al meglio delle bellezze litoranee dell’isola conviene muoversi noleggiando una barca, ma anche a piedi si raggiungono tranquillamente tutte le spiagge principali. A differenza delle altre due Gili, Gili Trawangan consente di fruire di alcuni servizi che renderanno ancora più confortevole il soggiorno, tanto che sull’isola sono presenti un ristorante giapponese, tanti folkloristici bar e alcuni chioschi dove il pesce appena pescato viene grigliato sotto i vostri occhi per poi finire direttamente nel piatto, il tutto ad un prezzo decisamente basso rispetto ai canoni a cui siamo abituati.

Oltre ai servizi turistici strettamente necessari, nell’arcipelago ci sono numerosi centri per immersioni, presso cui è possibile noleggiare tutto l’occorrente per dedicarsi all’esplorazione di uno dei più bei fondali dell’Indonesia. Pesci colorati, coralli multiformi, pittoresche conchiglie e tartarughe giganti: questo ed altro è quello con cui si imbatte immergendosi nelle limpide acque dell’arcipelago Gili, splendido sopra al pelo dell’acqua, semplicemente incantevole al di sotto. Se non avete la preparazione specifica per sostenere un’immersione, non fa niente, dato che semplicemente facendo snorkeling si avrà una panoramica meravigliosa del mondo sottomarino di Gili Trawangan, presso cui si possono praticare anche altre attività, come ad esempio pesca, kayak, golf ed escursioni a cavallo.

Il periodo migliore per soggiornare a Gili Trawangan ed in generale alle Isole Gili è quello che corrisponde alla nostra estate, tra giugno e settembre, quando il sole splende spesso nel cielo terso, le piogge sono molto rare e l’umidità è più sopportabile rispetto al resto dell’anno. La stagione dei monsoni, invece, è ovviamente quella peggiore, dato che tra novembre e marzo l’isola è bagnata da più di 1.000 mm di pioggia, la maggior parte dei quali cade sotto forma di violenti ed improvvisi temporali. Le temperature sono pressoché costanti e oscillano tra i 28 gradi di media di dicembre ai 25 di luglio e agosto.

Raggiungere Gili Trawangan non è troppo complicato, anche se dalla terraferma, ed in particolare dal porto di Padang Bai, ci vuole all’incirca un’ora e mezza di navigazione prima di mettere piede a terra. Tra gli aspetti più stupefacenti c’è la totale assenza di veicoli a motore, oltre che di strade asfaltate, elemento che rende le Isole Gili un’oasi di pace e silenzio. Gli unici mezzi di trasporto presenti sull’isola sono le biciclette, anche se è in barca che si apprezzano le prospettive più affascinanti, con la tondeggiante silhouette dell’isola che si erge dalle placide acque dell’Oceano Pacifico.
  •  
loading...
close