Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Nosy Iranja

Nosy Iranja (Madagascar): tra isole, mare, natura, lodge e resort di lusso

Pagina 1/2

Quando la natura ha creato questi paesaggi lungo la costa orientale dell’Africa ha dato il meglio di sé, fondendo le tinte luminose dei cieli, l’intensità degli oceani, la profondità delle notti, lo scintillio di smeraldi e turchesi. Un tripudio di luce domina l’isola di Nosy Iranja, che si trova di fronte alla penisola di Ampasindava, nel nord-ovest del Madagascar. Come se una pepita d’oro si fosse staccata dallo stato africano e ora navigasse tra i flutti ricoperta di palme, Nosy Iranja è uno di quei gioielli che l'Africa ha celato per molto tempo prima che l'arrivo del turismo internazionale lo portasse agli onori delle cronache.

Nosy Iranja è in realtà formata da due piccole isole – rispettivamente Nosy Iranja Be (200 ettari) e Nosy Iranja Kely (appena 13 ettari) – che con la bassa marea si uniscono tramite una sottile lingua di sabbia bianca che affiora dal mare.
Sui due isolotti avviene giornalmente una riunione bizzarra: si incontrano qui migliaia di volatili di tutte le specie, dagli aironi alle fregate, attirati dalla grande quantità di corallo rosso, conchiglie e molluschi portati dalla corrente e depositati lungo il sottile ponte sabbioso naturale

Due sono i soprannomi più noti con cui ci si riferisce a questo paradiso: molti la chiamano “l’isola profumata” per la spettacolare fioritura dell’ylang-ylang e la fragranza esotica che diffonde nell’aria, ma più sovente parlando di questo luogo si cita “l'isola delle tartarughe”: ogni anno, infatti, le tartarughe marine arrivano fino alle sue spiagge qui per deporre le uova sulla spiaggia nord-occidentale di Nosy Iranja.

La componente turistica, crescente negli ultimi anni, ha ormai preso il posto della piccola attività agricola del passato. Il bello di Nosy Iranja è che si può stare a stretto contatto con la natura, senza rinunciare al relax e ai comfort; per alloggiare, lo scenario più esclusivo è il Nosy Iranja Lodge, un cinque stelle che vanta una delle posizioni più invidiabili del pianeta. A Nosy Iranja ci si può dedicare alle escursioni con il kayak o in barca e allo snorkeling nella barriera corallina, o al limite raggiungere il faro costruito nientemeno che da Gustave Eiffel nel 1909 nella parte alta dell'isola. Per il resto, vale la pena sottolinearlo, c'è solo il relax ad attendere i fortunati visitatori che pernottano qui.

Da Nosy Iranja molti scelgono di fare una gita in giornata alle isole di Nosy Komba e poi a Nosy Tanikely, nei pressi della più famosa Nosy Be. L'escursione è, a dire il vero, un po' costosa e potrebbe non valerne la pena, considerando le due ore di viaggio in barca per vedere un posto che non ha niente di più rispetto a Nosy Iranja se non una colonia di lemuri neri da fotografare in un parco. Anche a Nosy Tanikely non si fa molto più di quello che si può fare a Nosy Iranja, cioè un po' di snorkeling, assieme ai visitatori che giungono dalla vicina isola di Nosy Be.

Nosy Iranja è, secondo noi, un'ottima tappa di un viaggio in Madagascar – magari durante la luna di miele, vista l'assoluta tranquillità che l'isola sa offrire – dove spendere ad esempio qualche giorno o una settimana di totale relax lontani dal mondo.
... Pagina 2/2 ...
Quando andare
Se, attirati da questa meraviglia, vi state chiedendo quale sia il periodo migliore per visitare Nosy Iranja, possiamo dirvi che le temperature sono sempre piacevoli (intorno ai 27°C di media) e che il massiccio montuoso del Tsaratanana difende l’isola dai forti venti che spesso colpiscono il Madagascar da nord-est nel mese di agosto. Le acque del canale di Mozambico sono calde in ogni periodo dell’anno, perfette per bagni magnifici.
Nel periodo estivo, che va da dicembre a marzo, il tasso di umidità è molto alto a causa delle piogge notturne e del possibile passaggio di cicloni. Meglio quindi scegliere un momento compreso tra aprile e ottobre, quando il clima è più secco e le condizioni più piacevoli.

Come arrivare
Per raggiungere Nosy Iranja ci si affida alle imbarcazioni che dal porto di Nosy Be impiegano un'ora e mezza per coprire il tratto di mare che separa le due isole. Se non avete pianificato il transfer con la struttura ricettiva che vi accoglierà, potete valutare una volta a Nosy Be la disponibilità di imbarcazioni che viaggiano a Nosy Iranja (l'ultima parte di solito alle 16).
Nosy Be dispone di un aeroporto collegato giornalmente con Antananarivo.

Fonte foto, cortesia: Office National du Tourisme de Madagascar
loading...
close