Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Egitto

Itinerario egiziano: la necropoli di Saqqara e Menphi

La necropoli di Saqqara è la più vasta di tutto l'Egitto e storicamente la più importante, perchè vi sono rappresentate tutte le principali dinastie, dalla I fino a quelle di epoca tolemaica e persiana. Al centro della necropoli si trova il complesso funerario di Zoser, il faraone fondatore della III dinastia, intorno a cui si stringono altre piramidi e mastabe (tombe a pianta quadrata per nobili). La piramide di Zoser fu eretta verso il 2770 a.C. dall'architetto e medico Imhotep, divinizzato dai greci come Esculapio, che per la sepoltura del sovrano ebbe l'idea di sovrapporre più mastabe creando una sorta di scala celeste a sei gradini giganti. A sud della piramide a gradoni si trova la piramide di Unas, il faraone che chiude la V dinastia. Il maggior interesse di questo monumento consiste nell'aver conservato gran parte dei "Testi delle Piramidi".

La mastaba era la tomba per i nobili e i dignitari, costruita a somiglianza della casa che il defunto aveva abitato quand'era in vita. La necropoli di Saqqara conserva un considerevole numero di mastabe, alcune delle quali sono fra le più celebri per la bellezza e la grazia della loro decorazione. La più bella di tutto il complesso funerario è senza ombra di dubbio la mastaba di Tie di Meriruka. I bassorilievi di queste mastabe , per l'alta espressione artistica raggiunta e per l'equilibrio della composizione, sono stati considerati fra gli esempi più belli dell'Antico Egitto.

Menphi, antica città dell'Egitto, situata poco a sud del Cairo non lontano da Saqqara, presso l'odierna Mit Ribeina. Sorta intorno alla fortezza del Muro Bianco edificata dal faraone Menes, il fondatore della prima dinastia, la città ha preso il nome dalla piramide del faraone Pepi I o Men Nefru, della IV dinastia. Fu la capitale dell'Antico Regno durante la III e la VI dinastia, tra il 2650 e il 2200 a. C., e nuovamente sotto il regno di Tutankhamon.Il sito archeologico di Menfi ospita resti e le memorie di quella che fu la più vivace città egiziana all’epoca delle grandi dinastie. I monumenti più cospicui che qui rimangono sono una statua colossale di Ramses II, una sfinge in alabastro e un gruppo di rovine di un tempio dedicato al dio Ptah.

  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close