Cerca Hotel al miglior prezzo

Mombaroccio: la guida del borgo, cosa sapere e vedere

Mombaroccio, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Mombaroccio è un piccolo comune situato nella provincia di Pesaro e Urbino nelle Marche. Un piccolo borgo abitato da poco più di 2.000 persone, con una storia affascinante e un patrimonio culturale e artistico davvero tutto da scoprire. L'origine di questo borgo è purtroppo ignota ma ciò che si sa con indubbia certezza è che la sua storia è legata indissolubilmente a quella della vicina Pesaro e al dominio di quest'ultima prima da parte dei Malatesta e poi da parte degli Sforza.

Coeve al periodo malatestiano, particolarmente importante per la costituzione urbanistica della città, sono le imponenti mura fortificate all'esterno del borgo, le quali tutt'ora sono ben conservate e cui appartiene la suggestiva Porta Maggiore, che consentiva l'ingresso alla parte sud-occidentale di Mombaroccio. Risalgono invece al periodo del dominio su Pesaro degli Sforza - i quali successero ai Malatesta nel XV secolo - i grandi torrioni che completano le mura e che incorniciano Porta Maggiore.

Per l'indipendenza di Mombaroccio da Pesaro bisognerà aspettare il secolo successivo, quando il Ducato dei Della Rovere decise di subinfeudare il paese ai marchesi Del Monte, il cui governato su Mombaroccio, o Monte Baroccio come veniva chiamata all'epoca, durò circa un secolo fin quando il paese passò sotto il potere della Chiesa. All'epoca medioevale e post medioevale si devono dunque i maggiori avvenimenti dal punto di vista storico e politico del borgo, ma chiaramente anche dal punto di vista urbanistico.

Le poderose mura esterne racchiudono un bellissimo centro storico che, da Porta Maggiore, si estende in forma oblunga fino a Porta Marina, che guarda al mare. Questo centro storico ordinato, per quanto piccolo, è disseminato di veri e propri tesori di arte e architettura.

Come non citare, a questo proposito, il bellissimo Palazzo del Monte, antica residenza degli omonimi marchesi, l'imponente Torre Civica, il Palazzo del Comune, il Teatro recentemente restaurato e le numerose edicole e chiese. Di queste ultime, le più importanti da un punto di vista artistico sono senz'altro l'antica chiesa parrocchiale di S.Vito e Modesto, eretta nel XIV secolo, e la Chiesa di San Marco.

Quest'ultima fu fatta costruire nel 1424 e di quell'antico periodo conserva il bellissimo portale con bassorilievo in marmo raffigurante il Leone di San Marco. La chiesa, nelle Sale della Sacrestia, ospita anche il Museo dell'Arte Sacra in cui è possibile ammirare diversi oggetti di culto e pezzi di arte sacra provenienti da chiese e conventi della zona.

Gli altri caratteristici musei di Mombaroccio sono il Museo della Civiltà Contadina, il Museo del Ricamo e il Laboratorio di Galileo e Guidobaldo, dedicato alla scienza e all'opera in questo campo di Guidobaldo Del Monte, mecenate di Galileo.

Il centro storico di questo bel paesino dell'entroterra pesarese racchiude moltissimi elementi di interesse ma acquisisce ulteriore splendore e magia durante i numerosi eventi che, durante l'anno, lo caratterizzano.

A Natale ad esempio, il centro storico si anima di musica, luci, colori, decorazioni, artigianato e tradizioni in un mercatino natalizio all'insegna della festa, del divertimento per grandi e piccini e della gastronomia, ovviamente immancabile. La tradizione enogastronomica di questo territorio è infatti ricca e rigogliosa ed è protagonista anche di altre due manifestazioni collaterali molto amate da cittadini e visitatori da tutta la regione, ovvero la Festa degli Alberi e dei Prodotti tipici locali e la Festa della Tagliatella.

La prima, una tradizione consolidata ormai trentennale, prevede un bellissimo mercatino dei fiori e uno dedicato agli ottimi prodotti tipici, uno su tutti il celebre formaggio di fossa. Per la Festa della Tagliatella, che si svolge invece nella frazione Cairo, vengono preparate grandissime quantità di tagliatelle fatte rigorosamente a mano, condite con musica, balli e naturalmente un po' di buon vino marchigiano.

Mombaroccio è facilmente raggiungibile sia da Pesaro che da Fano, dalle quali dista approssimativamente 20 Km. Arrivando da Pesaro, si consiglia di prendere la strada per Santa Maria dell'Arzilla, girare successivamente a destra per Mombaroccio e poi proseguire sempre dritto fino a Villagrande e poi Mombaroccio. Arrivando da Fano, invece, è consigliabile prendere la strada per Fenile/Carignano e proseguire fino a Santa Maria dell'Arzilla, al bivio girare a sinistra per Mombaroccio e di rimando proseguire fino a Villagrande e poi Mombaroccio quale destinazione finale.
  •  

 Pubblicato da - 17 Novembre 2015 - © Riproduzione vietata

close