Cerca Hotel al miglior prezzo

Tolentino (Marche), week end benessere nelle terme di Santa Lucia

Pagina 1/2

A metà strada tra la montagna e la costa, la zona di Tolentino è sempre stata una postazione ambita, accarezzata da un clima salubre e circondata da una natura generosa. Popolata da circa 20 mila abitanti, incastonata nel cuore delle Marche in provincia di Macerata, Tolentino porta i segni di insediamenti antichi, che risalgono al lontano paleolitico, e col tempo è diventata una città storica e culturale di spicco, con un’economia fiorente e un buon grado di benessere.

Al centro della vallata del Chienti, la cittadina è un gioiello in un forziere di gioielli: tutt’intorno fa bella mostra di sé le campagna lussureggiante, mentre il centro storico è una costellazione di testimonianze interessanti. Tra gli edifici da non perdere ci sono la Basilica di San Nicola, coi suoi affreschi preziosi, le abitazioni medievali, il Duomo col sarcofago di San Cavatero, varie chiese romaniche dal fascino austero e i resti di edifici romani e medievali. La piazza principale è Piazza della Libertà, cuore della vita cittadina già in età classica, dominata dal Palazzo Sangallo, il Palazzo Municipale e la Torre degli Orologi, realizzata nel Rinascimento.

La Basilica di San Nicola è senza dubbio l’edificio di culto più bello e importante di Tolentino, realizzata a partire dal Duecento ma terminata solo nel secolo successivo. L’interno è uno scrigno di opere preziose: una tela del Guarcino dipinta nel XVII secolo, una Madonna della Pace di Giusepe Lucatelli, il cappellone di San Nicola in stile gotico e decorato da un ciclo di affreschi stupendi, e ancora la Cappella delle Santissime Braccia, carica di marmi e statue di stucco. La stessa basilica è sede del Museo dell’Opera del Santuario, con una vasta collezione di tele, oggetti d’oreficeria e arredi sacri.

Tra gli edifici civili spicca invece il Palazzo Barisani Brezzi, conosciuto anche come “Casa della Pace” in quanto Napoleone, alla fine del XVIII secolo, firmò proprio qui la pace di Tolentino. Oggi vi si trova il Museo Napoleonico, con una serie di cimeli e interessanti documenti dell’epoca. Per completare il tour cittadino non si può trascurare il Castello della Rancia, innalzato nel Trecento nella pianura adiacente il fiume Chienti. La tradizione vuole che, nella cisterna al centro del cortile, siano stati deposti i corpi dei caduti nella Battaglia della Rancia, svoltasi nel 1815.

Chi non si accontenta di una vacanza culturale e vorrebbe concedersi un po’ di relax, a 3 km dal centro di Tolentino ci sono le Terme di Santa Lucia. Collocato ai margini di un fitto bosco, a circa 400 metri di altitudine, il complesso termale venne inaugurato nel 1938 e da allora sfrutta tre diversi tipi di acque, ideali per curare disturbi di vario genere. Ci sono le cure termali vere e proprie, idroponiche, inalatorie e balneoterapiche, ma non mancano la medicina sportiva, la palestra e il centro estetico. Tutt’intorno al complesso termale c’è uno splendido parco, con tanto spazi adibiti al relax e al gioco dei bambini.
... Pagina 2/2 ...
Le fonti che alimentano il centro sono tre: la fonte Rofanello S, con acqua sulfurea a 13°C, la fonte Rofanello SBJ, con acqua salso-bromo-iodica sempre a 13°C, e la Fonte Santa Lucia, bicarbonato-calcica, che sgorga a una temperatura di 12°C.

Infine vale la pena di citare la vivacità culturale di Tolentino, che si manifesta nelle tradizioni e negli eventi spettacolari organizzati durante l’anno. Qui ha sede, ad esempio, il Museo della Caricatura e dell’Umorismo, che ogni due anni promuove la Biennale dell’Umorismo nell’Arte, una rassegna internazionale a cui prendono parte artisti e vignettisti da tutto il mondo. Da non perdere anche il Festival di Musica Corale “Città di Tolentino”, che attira ogni anno i migliori cori del panorama italiano e internazionale.

Per raggiungere Tolentino si possono valutare diverse possibilità. Chi viaggia in auto deve prendere l’Autostrada A14, da nord in direzione Ancona e da sud in direzione Napoli, quindi uscire a Civitanova Marche, imboccare la SS 77 verso Tolentino-Macerata e uscire a Tolentino. Chi viene da Macerata deve invece imboccare la SP 77, attraversare Sforzacosta, proseguire sulla SP 78, voltare in direzione Tolentino-Roma e continuare sulla SP 77 fino all’uscita di Tolentino. Se invece si sceglie il treno c’è la stazione ferroviaria cittadina lungo le linee Ancona/Civitanova/Tolentino e Roma/Fabriano/Tolentino. Per chi viaggia in aereo l’aeroporto più vicino è quello di Ancona, a 90 km circa.

Giunti a destinazione ci si immerge in un clima piacevole e mite, perfetto per rilassarsi, esplorare la città alla scoperta dei monumenti e apprezzare la vita all’aria aperta. Le temperature edie vanno infatti da una minima di 1°C a una massima di 9°C in gennaio, il mese più freddo, e dai 17°C ai 28°C in luglio. Le precipitazioni hanno una distribuzione piuttosto uniforme nel corso dell’anno, con due picchi in agosto e novembre, quando cadono in media 80-84 mm di pioggia al mese.
close