Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Montegabbione

Montegabbione (Umbria), visita al borgo e al suo castello

Pagina 1/2

Non è una grande città, non vanta meraviglie artistiche conosciute a livello internazionale, e non è un centro di divertimenti inserito a pieno titolo tra gli itinerari turistici più rinomati. Montegabbione è piuttosto una perla rara, ben nascosta tra la vegetazione e le montagne dell’Umbria, invisibile agli occhi dei meno attenti ma pronta a regalare grandi emozioni a chi la sa apprezzare.

Popolata da poco più di mille abitanti, compresa nella comunità montana di Monte Peglia e Selva di Meana, Montegabbione si trova in Umbria, in provincia di Terni, ed è un semplice borgo montano che deve la sua forma all’affascinante epoca medievale. Anche la posizione pare non essere lasciata a caso, infatti il paese è sopraelevato rispetto a quelli circostanti e lascia intuire che il centro, probabilmente, dovesse avere il compito di avvistare eventuali pericoli. In questa zona, infatti, si trovava il confine tra Orvieto e Città della Pieve, oltre alla strada che da Città della Pieve portava verso Todi.

Cosa vedere a Montegabbione e dintorni

Tra le costruzioni più interessanti del borgo c’è il Castello, che costituì il primo nucleo del paese, intorno al quale si raccolsero le altre abitazioni intorno all’anno Mille. I lavori di ristrutturazione di epoca recente hanno portato alla luce antiche strutture, finestre in seguito chiuse o balconi modificati, e si è trovato uno spazio molto simile a un cortile interno. Tutt’intorno ci sono ancora le costruzioni di un tempo, ma in veste completamente rinnovata: sono le case Vergari, Serravalle e il blocco che include il Municipio e varie abitazioni tra cui quella della famiglia Frasconi, situata davanti alla piazzetta della torre.

Di torri interessanti, a dire il vero, ce ne sono due. La prima è la torre di Montegabbione del XV secolo, con il basamento a tronco di piramide e le pareti in pietra viva martellinata e squadrata, con feritoie strette. La seconda è invece la torre di Casteldifiori, compresa nel complesso del castello e risalente all’inizio del Duecento.

Tra gli edifici di culto spicca invece la chiesa di Maria SS. Assunta in Cielo, l’attuale parrocchiale di Montegabbione. Fondata nel 1873, la chiesa è stata realizzata come continuazione dell’antica cappella circolare e dell’annessa torre campanaria, entrambe in pietra viva. Alla costruzione della chiesa parteciparono proprio i cittadini di Montegabbione, che trasportarono a braccia le pietre occorrenti e versarono buona parte dei fondi necessari. Grazie a loro inaugurazione fu possibile nel 1876, quando la bella chiesa maestosa, in stile bizantino e decorata finemente con stucchi e terrecotte, era finalmente pronta ad accogliere i fedeli.

... Pagina 2/2 ... Da vedere anche la chiesa di Maria SS. delle Grazie, situata ai piedi del colle di Montegabbione, in stile rinascimentale e pianta a croce latina, e la chiesa della Scarsuola, che secondo la tradizione sarebbe stata dedicata a San Francesco in seguito a un suo soggiorno presso la vicina contrada Pornellese.

In frazione Montegiove da non perdere la visita al complesso de La Scarzuola, una creazione di Tomaso Buzzi, famoso architetto, che nella seconda metà del '900 ha costruito sul sito di un preesistente convento questo particolare luogo, dalle atmosfere esoteriche particolari.

Eventi, feste e manifestazioni

manifestazioni che si svolgono nel borgo nell’arco dell’anno. A metà marzo c’è la festa patronale di Montegabbione, mentre in giugno si celebra il Corpus Domini. In luglio ci sono la Festa in Piazza e la Festa dell’Emigrante, mentre in agosto si celebrano le tradizioni contadine durante la suggestiva Festa della Trebbiatura. I golosi apprezzeranno specialmente la festa del cioccolato che si svolge in ottobre.

Come arrivare a Montegabbione

Per giungere fino a qui, per quanto si tratti di una località poco nota dai turisti, non è necessario avventurarsi in un viaggio impossibile: collegamenti efficaci rendono semplice l’arrivo al borgo. Chi viaggia in auto deve percorrere l’autostrada A1 Firenze-Roma e uscire a Fabro, poi seguire le indicazioni per 7 km fino alla meta. Per chi preferisce il treno c’è la stazione di Fabro sulla linea Firenze-Roma, mentre l’aeroporto di Perugia è a soli 50 km.

Montegabbione: clima e quando andare

Giunti a destinazione verrete accolti da un clima fresco, come si addice ai paesini di montagna, ma piuttosto piacevole per tutto l’anno. Le temperature medie di gennaio vanno da una minima di 0°C a una massima di 9°C, mentre in luglio si passa dai 15°C ai 30°C. Sicuramente i mesi migliori per una visita sono aprile, maggio e giugno, e poi settembre ed ottobre. Le precipitazioni, scarse in estate, si concentrano in autunno e toccano il picco massimo in novembre, con una media di 90 mm di pioggia.

Fonte foto, cortesia: www.montegabbione.com
close