Cerca Hotel al miglior prezzo

Torvaianica (Torvajanica), vacanza in spiaggia o al parco Zoomarine

Torvaianica, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Nel cuore del litorale laziale, dove sarebbe sbarcato il leggendario Enea prima di fondare la capitale del mondo, sorge l’antico centro di Torvaianica (o Torvajanica), frazione di Pomezia a 36 km da Roma. A dare il nome alla località marittima fu la Torre del Vaianico, fatta erigere dai papi alla fine del XVI secolo per proteggersi da eventuali attacchi da parte dei saraceni, abbattuta negli anni ’60 del nostro secolo per fare spazio alle moderne abitazioni e alle strutture turistiche.

Nonostante le origini piuttosto antiche, comunque, la cittadina attuale fu opera della Bonifica Pontina voluta da Mussolini,e venne fondata negli anni Quaranta per ospitare una popolazione umile, legata alle risorse della terra e specialmente alla tradizione della pesca. Dopo alcuni decenni di crescita, con l’apice dello splendore intorno agli anni ’50 e ’60, quando i romani sceglievano Torvaianica come elegante meta dei soggiorni estivi, la località visse un periodo di crisi e abbandono. Negli anni ’70 e ’80, infatti, la situazione era piuttosto critica: le strade e le strutture, soprattutto gli alberghi e le attrezzature turistiche, venivano trascurate, e in poco tempo la cittadina divenne meta del turismo popolare più povero, con pochissimi abitanti nei mesi invernali e scarse attrattive per accogliere i visitatori estivi.

Negli ultimi anni però Torvaianica sta rifiorendo: sarà forse per i prezzi proibitivi della capitale, da cui molti preferiscono allontanarsi, fatto sta che la piccola località marina sta regalando il meglio di sé, con un’offerta turistica competitiva, strutture rimodernate e una ricca serie di iniziative per coinvolgere sia gli abitanti che i turisti. Anche la natura fa la sua parte, e non mancano gli angoli suggestivi: l’Antro del Fauno è, secondo la leggenda, la sede dell’antico oracolo consultato dalle genti italiche; il Sughereto è un boschetto di rovi, peri selvatici, biancospino, mirto profumato e meli; importante e caratteristica è poi la zona delle dune, affascinante dal punto di vista paesaggistico, costituita da sabbia soffice ricoperta da uno strato di timida vegetazione.

Ma il patrimonio più prezioso del posto sono le spiagge, tutte sabbiose e ampie, in cui si alternano le porzioni di spiaggia libera e le strutture più comode e accoglienti, con lettini e ombrelloni predisposti per il massimo relax. Se da Torvaianica si procede lungo la costa verso nord, in direzione Ostia, si incontra la spiaggia di Capocotta: si tratta di un’area di macchia mediterranea allo stato selvatico, situata di fronte all’omonima tenuta che appartiene al Presidente della Repubblica, visitabile in alcuni giorni dell’anno.

All’ambiente naturale si affianca poi uno scenario artificiale prestigioso: sorge a Torvaianica lo Zoomarine, il parco marino più famoso e importante d’Italia, con 34 ettari di estensione e un’infinità di attrazioni all’insegna del divertimento. Dallo spettacolo dei delfini all’esibizione dei tuffatori, passando per lo show dei rapaci o delle foche, tutta la famiglia potrà conoscere meglio l’affascinante mondo degli animali marini, in uno scenario d’eccezione dove non mancano i galeoni e le atmosfere tropicali.

In una città come Torvaianica, dove il mare ha la meglio su ogni altra attrattiva, non poteva mancare un clima temperato piacevolissimo, adatto alle vacanze balneari. Nei mesi più caldi, luglio e agosto, le temperature medie vanno da una minima di 18°C a una massima di 29°C, le giornate sono mitigate dalla brezza fresca che soffia dal Tirreno e le precipitazioni si concedono raramente. Il mese più freddo è gennaio, con valori medi che vanno da 4°C a 13°C, e il più colpito dalle precipitazioni è novembre, con una media di 111 mm di pioggia.

Ma il mare e il sole non esauriscono i divertimenti di Torvaianica: non mancano infatti gli eventi, le manifestazioni e le festività che regalano alla cittadina una vivacità ridente, che cattura i turisti e allieta gli abitanti locali. Tra le occasioni più sentite ci sono la Sagra del Torvicello del mese di aprile, e la Festa dell’Assunta con la suggestiva processione delle barche via mare, che si tiene il 15 di agosto.

Raggiungere Torvaianica non è difficile: chi viaggia in auto e viene dal Grande Raccordo Anulare deve prendere l’uscita 26 in direzione Latina, per poi continuare sulla SS 148 Pontina per circa 10 km e uscire a Pomezia-Torvaianica. La stessa uscita vale per chi viene da Latina. A questo punto bisogna continuare lungo la SP 101/a in direzione Torvaianica.

Per chi è interessato alla visita dello Zoo Marine, il parco è raggiungibile anche dalla stazione di Roma Termini mediante un servizio navetta. Gli aeroporti più vicini a Torvaianica sono quello di Roma Fiumicino, a 35 km, e quello di Roma Ciampino, a 38 km.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close