Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Merine

Merine (Puglia): la cittadina del Salento vicino a Lecce

Pagina 1/2

Situato in provincia di Lecce, l'abitato di Merine è una frazione del Comune di Lizzanello, e conta poco meno di 4mila abitanti: un borgo di impronta medievale ideale per un giro turistico.

Cenni di storia

La storia di Merine sembra essere più antica di quella di Lizzanello: pare che la frazione sia nata intorno a una grancia basiliana in Alto Medioevo.

Quel che è certo è che il paese fino al Duecento ha fatto parte della Contea di Lecce, per poi entrare a far parte dei feudi dei Carovineis, i quali l'hanno mantenuto fino al Quattrocento. Quindi sono subentrati i Montenegro e, in seguito, i Palmieri, che sono stati i signori del posto fino al XIX secolo.

Cosa vedere a Merine

Da vedere a Merine è soprattutto il centro storico, il cui agglomerato rurale si compone di piccole casette costituite da muratura irregolare. Molto diffuse sono le architetture religiose, la più importante delle quali è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, costruita nella prima metà del XVII secolo e restaurata nell'Ottocento: la facciata in pietra leccese mostra uno stile neoclassico.

Il tempio più antico della frazione, in ogni caso, è rappresentato dalla Chiesa di Maria SS. Assunta, che nel corso degli anni e dei secoli ha subìto numerosi interventi: risale al Quattrocento, ed è per questo che i residenti la chiamano "chiesa vecchia". Di fianco al palazzo baronale si può notare la Cappella del Crocifisso, mentre è ormai una chiesetta rurale sconsacrata la Cappella di S. Oronzo, che comunque conserva un discreto fascino.

Da non perdere la cappella di Santa Maria di Costantinopoli, ulteriore testimonianza della profonda devozione religiosa degli abitanti di questa frazione.

Al centro della piazza di Merine, poi, c'è una statua di piccole dimensioni che raffigura Maria SS. Assunta, in cima a una colonna monolitica che ha il nome di "Lu Sannà": si tratta del termine dialettale con il quale si fa riferimento all'Osanna.
... Pagina 2/2 ...
Per un'escursione, invece, si può pensare di andare alla scoperta del Palazzo Paladini, vale a dire il palazzo baronale di Lizzanello: nato come castello nel XV secolo, è diventato una residenza signorile nel Seicento, su intervento di Giovanni Paladini. Attualmente della struttura originaria è presente solo una torre con piantra cilindrica in pietra leccese, mentre all'interno si può osservare lo stemma dei Paladini. ovviamente poi in pochi minuti si può raggiungere il centro di Lecce, patria del barocco pugliese e ricco di attrazioni da scoprire.

Da segnalare infine che a Merine si trova il rinomato villaggio vacanze I GIardini di Atena che offre due piscine, impianti sportivi, un buon programma intrattenimento e una navetta di collegamento con il centro di Lecco. Clicca qui per prenotare.

Eventi sagre e manifestazioni

La Sagra te lu Ranu (la sagra del grano) è di sicuro l'evento più importante del calendario culturale di Merine. Organizzata per la prima volta nel 1993, ha superato le 20 edizioni dimostrandosi un appuntamento ormai fisso per la frazione. L'occasione è da non perdere per tutti gli amanti della buona tavola, che hanno l'occasione di gustare non solo lu ranu stumpatu, ma anche le frise ncapunate, i minchiarieddhri con il sugo di pomodori spezzati, le fave nette con cicorie reste, le pucce, li pizzi, li pucciteddhra pizzicata da farcire, le pittule, le fettine di cavallo, li muersi e li dolci te na fiata.

La sagra viene organizzata ogni anno nel mese di luglio ed è propedeutica alle feste del 14 e del 15 agosto, i giorni nei quali viene celebrata l'Assunzione di Maria Vergine. La Vergine Assunta, infatti, è la patrona di Merine: nota anche come Madonna Beddhra, viene celebrata il giorno di Ferragosto. Sul fianco sinistro, la Vergine presenta una fascia in oro e seta.

Tra gli altri appuntamenti di Merine si ricordano la festa di S. Luigi, la festa di S. Antonio e la festa di S. Vito: in tutte e tre queste occasioni vanno in scena processioni con luminarie.

Come arrivare

Per arrivare a Merine, l'aeroporto più vicino è quello di Brindisi; volendo usare il treno, è necessario arrivare alla stazione FS di Lecce e da lì salire su uno dei pullman del servizio Salento in Bus. In auto, si deve prendere l'Autostrada A14 fino a Bari, per continuare per Brindisi e Lecce. Una volta giunti nel capoluogo salentino, si imbocca la tangenziale e si esce a Merine - Vernole - Melendugno; quindi si percorrere la strada provinciale per le merine di Melendugno per un paio di chilometri.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close