Cerca Hotel al miglior prezzo

Isola di Varano, tra spiagge, pinete e lago sulla costa nord del Gargano

Varano, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Un sottile lembo di terra sospeso tra mare e lago e tra cielo e pineta, il fragile cordone di terra chiamato Isola di Varano v’attende per una vacanza indimenticabile sulla costa nord del Gargano, dove in un ambiente naturale incontaminato conteso tra ecosistemi diversi si snodano 10 km ripartiti tra sabbie finissime e panorami lacustri mozzafiato e ricchi del fascino delle lagune salmastre separati dal verde della natura su cui i residence e i villaggi si integrano nel rispetto dell’equilibrio naturale.
Il lago di Varano era in realtà un antico golfo, come del resto il vicino lago di Lesina, ma che poi è stato isolato come laguna interna del deposito di un cordone di sabbie, creato in epoca storica dal gioco delle correnti lungocosta del Gargano

Per arrivare a Isola di Varano si percorre l’autostrada Adriatica A14 con uscita a Poggio Imperiale. Da qui si segue la Statale 89 in direzione di Rodi Garganico – Peschici percorrendola per cpoco più di 20 km. Al bivio per San Nicandro si devia invece per la costa in direzione di Torre Mileto, superata la quale si giunge dopo circa 7 km all’Isola di Varano.
La località si raggiunge anche da est, e cioè da Rodi Garganico, seguendo la strada per Lido del Sole. Il lago attrae turisti anche in primavera, quando si presentano le condizioni ideali per praticare il birdwatching.

Il periodo più adatto per una vacanza a Isola di Varano è l’estate pugliese che si protrae per circa 5 mesi tra metà maggio e metà ottobre , con temperature adatte a trascorrere lunghe giornate in spiaggia. La particolare conformazione geografica con mare e lago alle spalle, assicura un microclima particolare a Isola di Varano che annovera perciò più giornate di sole rispetto alle località adiacenti. Il mare raggiunge le temperature più elevate tra la fine di luglio e l’inizio del mese di settembre con valori intorno ai 24-25°C, perfetti per i bagni in mare, specialmente per chi si reca in vacanza con dei bambini piccoli.

Da vedere a Isola di Varano c’è la lunghissima spiaggia, oltre 10 km di sabbie finissime, per lunga parte protette all’interno da una bella Pineta costituita da grandi esemplari di Pino domestico, Pino d’Aleppo e Pino Marittimo, che la separano la spiaggia dal grande bacino lacustre. Il lago di Varano, con i suoi 60 km quadrati di superficie ed un volume totale di circa 200 milioni di metri cubi di acqua è il più grande lago della Puglia.

Tra le varie attività segnaliamo Isola di Varano per i suoi percorsi per le biciclette, scoprendo a fondo il fascino delle pinete, ma anche le attività con canoe e il kayak che insieme alle caratteristiche barche del luogo rappresentano un modo intelligente per fare sport, scoprendo remata dopo remata la natura della laguna. Luogo ideale per il birdwatching il Lago di Varano ospita una grande varietà d’uccelli, sia stanziali che migratori.

Non c’è comunque solo la natura a Isola di Varano. Segnaliamo alcune opere d’arte importanti come ad esempio la chiesa della Santissima Annunziata, che si trova lungo la riva orientale della laguna dove si trova il celebre Crocifisso di Varano, un antica opera d’arte in legno che è molto venerata dagli abitanti della vicina Ischitella. Sulla sponda occidentale si trovano invece i ruderi di S. Nicola Varano.

Altre escursioni si possono compiere a Cagnano Varano dove troviamo la Grotta di San Michele Arcangelo, che ogni anno viene visitata da tantissimi che vengono a venerare il luogo miracoloso della piccola grotta chiamata la “Pila di Santa Lucia”. Da qui si possono poi esplorare le zone interne del Gargano, con la Foresta Umbra e le città del versante sud della montagna, e cioè San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo e Monte S. Angelo.


  •  

News più lette

close